Como 2000, il DG Cozza:”Puntiamo a un buon campionato”

como 2000

In vista del prossimo campionato di Serie C femminile, abbiamo intervistato il DG della Como 2000 Silvano Cozza, il quale non si sbottona troppo circa i possibili traguardi. Riconfermato mister Gerosa.

Una società che rimane fedele alla propria linea, quella di puntare forte su ragazze giovanissime, nonostante la retrocessione dalla serie B dovuta più alla riforma dei tornei che a demeriti propri. Due stagioni fa la Como 2000 navigava in Serie A, ora nella nuova Serie C, ma la voglia di riemergere e di fare le cose per bene si intuiscono chiaramente dalle parole del suo storico direttore generale, ossia Silvano Cozza, il quale ci ha fornito un quadro chiaro della situazione.

Rispetto al 2017/18, ci sono novità nella composizione della vostra prima squadra?

“Qualcosina è cambiato. Manca Talarico Giulia, che ha abbandonato il rettangolo di gioco per problemi di studio ma è diventata vice mister della primavera, mentre Crapanzano Anna è andata via. Abbiamo promosso dal settore giovanile le promettenti attaccanti Ostini Erica (classe 2000) e Magatti Caterina (classe ’97), ma anche due del 2002 che rispondono ai nomi di Roventi Claudia e Fenaroli Giulia. In ogni caso sono tutte ragazze che avevamo già iniziato ad aggregare nel finale dello scorso campionato. Rientra invece alla base Ambrosetti Giulia (classe ’93), reduce dall’esperienza con l’Inter. Abbiamo una rosa composta praticamente al 90% da calciatrici che spaziano dal 2000 al 2002, che stanno lavorando già da quasi una settimana. Lo staff tecnico rimane invariato: il mister sarà sempre Giuseppe Gerosa (a destra nella foto in evidenza), da Mario Satriano e da Alessandro Sormani. Il preparatore dei portieri sarà Salvatore Di Maria, mentre abbiamo un nuovo steopata che è il canturino Paolo Della Donna.”

Annuncio Pubblicitario

como 2000
Le giocatrici della serie C ai primi giorni di lavoro (Foto Como2000)G

Come si prospetta questo nuovo campionato di Serie C?

“Anche quest’anno sarà molto difficile a livello logistico e dispendioso dal punto di vista economico, avremo viaggi in Alto Adige, Veneto e Sardegna. Saremo un totale di 12 squadre. Il debutto avverrà il 14 ottobre ma incredibilmente non abbiamo ancora in mano il calendario, a causa della guerra tra Figc e Lnd che prosegue e ciò fa ritardare un po’ i lavori.”

L’obiettivo della Como 2000 sarà quello di risalire subito? Lo possiamo dire?

“Non affermo ciò..porta male a dirlo. Le nostre aspettative sono quelle di fare un buon campionato, lavorando con assoluta calma. Tre anni fa avevamo fatto la stessa cosa: senza farci particolari illusioni, dalla B ci ritrovammo nella massima categoria…”

Cosa prevede il precampionato?

“Cominceremo il 2 di settembre con la Meda Cup: oltre a noi parteciperà ovviamente la squadra organizzatrice, Riozzese ed Azalee. Al 9 settembre turno di riposo nel triangolare di Coppa Italia (Como, Monza e Azalee). Il giorno 16 invece troveremo la perdente tra Monza e Azalee.”

Anche in ambito giovanile si percorrerà il percorso intrapreso?

“Gli allenatori sono stati tutti confermati: Stefano Cincotta per la primavera, Chiara Mascherpa per le giovanissime regionali e Antonio Tarantini per le esordienti a 9 provinciali. Abbiamo complessivamente un nucleo di ottanta ragazze comprese la prima squadra, e….”

Vuole aggiungere qualcosa?

“Si. Nel pomeriggio è arrivata la convocazione di Anna Catelli (classe 2002) per la nazionale Under 17 per Anna Catelli (2002). E’ motivo di grande orgoglio per tutti noi.”

como 2000
Anna Catelli, avventura in nazionale per lei (Foto Como2000)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento