Como 1907, tris dopo lo spavento. Ma il Mantova resta a +2

Passato subito in svantaggio, il Como 1907 rimonta il Villafranca grazie a due rigori e alla vena di Gentile e Cicconi: alla fine è 3-1

Era un match in notturna, ma il Sinigaglia non si è agghindato tipo nobildonna a una cena di gala. Lo stadio lariano, freddo e quasi vuoto, sembrava più che altro con pantofole, vestaglia, capelli scompigliati e senza trucco. Comunque il Como ha onorato la serata odierna – ultimamente le partite “by night” sono cosa rarissima – battendo 3-1 il Villafranca. Un successo importante per rimanere in scia del Mantova, vittorioso nel pomeriggio col Caravaggio (2-0), e per tenere a distanza la Caronnese. Ora i biancoblu sono secondi a -2 dalla capolista, a +3 dai rossoblu e a +4 dalla Pro Sesto. 

Roberto Cau, espulso per l’ennesima volta e uscito tra i fischi

E dire che il match era iniziato malissimo: neanche il tempo di far partire il cronometro e Ficcà trafiggeva Bizzi con un tiro sul secondo palo, portando in vantaggio gli ospiti dopo 35 secondi. Il Como sconta subito anche l’immancabile espulsione dalla panchina: Cau il sanzionato. Ma la reazione c’è: occasioni con Cicconi, Di Jenno e Gentile (palo). Al 28′ è l’arbitro ad aiutare il Como, concedendo un rigore generoso per trattenuta di Pape su Borghese. Il senegalese viene anche espulso, per doppia ammonizione. Gentile si fa parare il rigore ma Cicconi raccoglie la respinta e segna di testa. Passa quasi un quarto d’ora e un cross di Cicconi trova in area Dell’Agnello, che fa sponda per il vicino Gentile il quale segna da pochi passi.

Gentile sul dischetto

Al 55′ altro rigore per il Como: Cicconi cerca e trova un contatto con Avanzi, Gentile stavolta non sbaglia per il suo tredicesimo gol in quattordici presenze. Senza strafare, i ragazzi di Banchini si ritrovano avanti di due reti e con l’uomo in più, ringraziando anche un arbitraggio piuttosto casalingo. Entrambe le squadre iniziano a pensare al match di domenica (il Como farà visita alla Virtus Bergamo), ma l’afflosciamento fa arrabbiare Corda che urla al telefono nel gabbiotto in cima alla tribuna e tira anche qualche pugno al vetro (ma non si era calmato?). Sì, perché nella ripresa il Villafranca si è reso pericoloso in un paio di occasioni, ma anche Raggio Garibaldi e Loreto hanno sfiorato il poker.

Annuncio Pubblicitario

Banchini si porta così a casa i tre punti, un Gentile capocannoniere del girone, il rientro da titolare di Toninelli – schierato centrale sinistro di difesa – e la super prestazione di Cicconi, che ha messo lo zampino in tutti e tre i gol. Il nuovo acquisto Bonanno si è seduto in panchina.

 

COMO 1907-VILLAFRANCA 3-1

COMO 1907 (3-5-2): Bizzi 5.5; Sbardella 6, Borghese 6.5, Toninelli 6 (dall’83’ Anelli s.v.); Fusi 6+ (dal 79’ Loreto s.v.), Valsecchi 6+, Bovolon 6 (dal 71’ Raggio Garibaldi 5.5), Gentile 7, Di Jenno 6; Dell’Agnello 6.5 (dal 63’ Gabrielloni 6+), Cicconi 7.5 (dal 63’ Gobbi 6+).
A disp. Tonti, Bonanno, Ferrari, Piu. All. Banchini

VILLAFRANCA (4-3-3): Martello; Turrini, Pellacani (dal 69’ Amoh), Andreis, Avanzi (dal 59’ Porcelli); Tanaglia, Bortignon (dal 71’ Menolli), Fittà; Elefante (dal 59’ Matei), Pape, Ratti (dal 57’ Guerrini).
A disp. Panuccio, Parol, Elia, Abbate. All. Facci

Marcatori: Ficcà al 1’, Cicconi al 29’, Gentile al 42’ e al 55’ su rigore

Arbitro: Taricone di Perugia

Note: spettatori abbonati 324, paganti circa 230. Ammoniti Turrini, Avanzi, Valsecchi, Sbardella, Andreis. Espulsi Cau (viceall. Como) al 1’, Pape (Villafranca, per doppia ammonizione) al 28’ e Facci (all. Villafranca) al 31’. Recuperi 1’, 5’.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Alessio Lamanna
Alessio Lamanna
Già da bambino sognavo di far parte del mondo del giornalismo calcistico. Missione compiuta: dal post-diploma ad oggi, non ho mai smesso di scrivere di Serie C, con un occhio sempre sul Como, mia squadra del cuore. Un privilegio che amo mettere al servizio dei lettori.

Lascia un commento