Como 1907 e il ciclo sessennale nel segno dell’Alessandria

como 1907

Nel 2009 e 2015 due promozioni in cui fu determinante superare lo scoglio grigio. Dopo altri sei anni il Como 1907 riuscirà a ripetersi?

Il giorno e la notte. La primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno. Nella vita terrena tante cose sono cicliche, gli esempi di certo non mancano. E nel corso dei decenni abbiamo scoperto che, anche nel mondo dello sport, una certa ricorrenza si può manifestare. Come scordare, infatti, il Mondiale vinto dall’Italia nel 2006, a distanza di 24 anni da Spagna ’82. Stesso ciclo temporale servito alla Germania per tornare ad alzare la coppa più ambita nel 2014 dopo Italia ’90, idem per il Brasile trionfante nelle edizioni del ’70 e del ’94. Con tutte e tre le nazionali che, nel frangente, si aggiudicarono il loro quarto titolo.

Corsi e ricorsi storici, insomma. Anche la nostra amata squadra lariana ne sa qualcosa e l’esempio calza a pennello con il match che andrà in scena domenica prossima allo stadio Giuseppe Sinigaglia. Non sarà infatti la prima volta che il Como 1907 e l’Alessandria si sfideranno per centrare il salto nella categoria superiore. Un traguardo difatti ristretto a loro due nel girone A di serie C, dopo la sconfitta interna di ieri 1-3 della Pro Vercelli per mano del Lecco, che ha praticamente estromesso i piemontesi (anche se la matematica non li condanna definitivamente) nella lotta per la vittoria del campionato.

como 1907
La Pro Vercelli è in buona sostanza fuori dai giochi per il successo finale

Riavvolgendo infatti il nastro dei ricordi, negli occhi dei tifosi comaschi brilla ancora quella doppia finale play-off  riguardante la stagione 2008/2009 di Seconda Divisione. I biancoblu arrivarono terzi in classifica nella stagione regolare, dietro proprio ad alessandrini e varesini, appollaiati al primo posto a pari merito. I piemontesi si dovettero però accontentare di partecipare ai play-off, dove nella finalissima vennero battuti sia all’andata che al ritorno dai lariani.

Nel primo atto giocato in riva al Lario, fu una doppietta di Facchetti a spianare la strada alla formazione di mister Di Chiara, prima del 2-1 al 92′ siglato da Buelli che riaprì in parte i giochi. Tuttavia, sette giorni più tardi al Moccagatta non ci fu partita, con gli ospiti che si imposero 2-0 grazie alle reti di Kalambay e Fofana realizzate davanti a un migliaio di supporters azzurri, giunti ad Alessandria per spingere i propri ragazzi in C1.

Per quanto riguarda il 2014/15 invece, lo scontro fra le due squadre non valse in pass diretto per la B dei comaschi ma ebbe un peso specifico fondamentale. A cinque giornate dal termine del girone A, infatti, il Como aveva un distacco di ben 8 punti dall’Alessandria, che con la provvisoria quarta posizione in classifica occupava l’ultimo posto valido per l’accesso agli spareggi promozione. Ebbene, la squadra allenata allora da mister Sabatini si recò al Moccagatta in occasione del terzultimo turno e vinse 1-0 con un gol di Giosa, accorciando il gap sul -2. I successi poi contro Pavia e Mantova completarono l’operazione sorpasso. Il resto è storia: Benevento, Matera e Bassano gli avversari che si inchinarono agli azzurri nella post-season.

E domenica sarà ancora una volta il 25 aprile, esattamente come sei anni fa. Pura coincidenza o segno del destino? Chi lo sa, lo scopriremo soltanto fra tre giorni o al più tardi fra dieci. Una sfida certamente non facile per il Como 1907 (visto lo stato di forma altrui) ma aperta a ogni risultato. Nel frattempo i tifosi si stanno organizzando in qualche modo per cercare di far sentire il calore ai propri beniamini. Probabile infatti che in tanti saranno pronti ad accoglierli all’arrivo allo stadio prima del fischio d’inizio.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

One thought on “Como 1907 e il ciclo sessennale nel segno dell’Alessandria

Lascia un commento