Ciciretti Amato a Benevento, lo sarà pure a Como? Firma a ore

amato ciciretti
[ethereumads]

Como 1907 si assicura Ciciretti Amato, estroso giocatore che ha dato il meglio di sé coi sanniti. Tra domani e giovedì l’annuncio ufficiale.

Operazione in entrata n°2, in dirittura d’arrivo, per il club lariano in questo calciomercato invernale. Dopo essersi assicurato le prestazioni dell’ex Valencia Alex Blanco, la dirigenza azzurra sta finalizzando un altro acquisto. Questa volta un po’ a sorpresa, per un duplice motivo. In primis, dalla bocca del suo Dg Carlalberto Ludi durante una nostra intervista, l’attenzione era incentrata su un solo esterno offensivo (in seguito arrivò lo spagnolo) e un centrocampista centrale. In secundis per, a quanto pare, la particolarità caratteriale di colui che, superata la visita medica di domani, si aggregherà al gruppo allenato da Giacomo Gattuso.

Si perché Ciciretti Amato, nel corso del suo passato, è stato definito un ragazzo un po’ fumantino. Il che, all’interno di uno spogliatoio assolutamente tranquillo come quello comasco, sembrerebbe stonare un po’. Ma potrebbe essere proprio questa la giusta chiave di lettura: in una formazione non composta assolutamente da “prime donne”, una scommessa come la sua sembrerebbe un rischio calcolato. Perché le qualità tecniche paiono esserci e chissà mai che quello azzurro non possa essere l’habitat ideale per tornare su standard più consoni alle sue potenzialità.

Una carriera con pochi alti e troppi bassi

Nato nella capitale il 31 dicembre 1993, il suo percorso giovanile si sviluppa in entrambi i principali club della sua città. Dapprima la parentesi Lazio dal 2001 al 2004, poi il passaggio alla Roma con la quale si toglie la soddisfazione di conquistare lo scudetto Primavera nel 2011. L’esordio tra i pro risale al 2012/13 con la Carrarese, con la quale colleziona 19 presenze. Esperienza in serie C che si sviluppa anche nel 2013/14 a L’Aquila, dove in 21 presenze troverà anche il primo gol tra i professionisti. Proseguendo poi la stagione successiva con le casacche di Pistoiese e Messina.

Medesima categoria anche nel 2015/16, ma è da questo momento che inizierà il favoloso triennio al Benevento. Dove sarà uno degli artefici del doppio salto: con 6 gol e 9 assist nel torneo di C, ulteriori 6 gol e ben 12 assist tra i cadetti. Non finisce qui: il romano è l’autore della prima storica rete dei sanniti in A, confezionata contro la Sampdoria. Ciciretti che si regalerò la gioia anche di andare a segno allo Juventus Stadium contro i bianconeri, nel suo secondo e ultimo gol stagionale. Prima di cambiare aria a metà stagione, andando al Parma in B. Qui però il ragazzo non brillerà particolarmente, così come nelle tappe successive ad Ascoli, a Empoli (18 presenze e 4 gol nel 2019/20) e Chievo Verona (29 gettoni e 3 reti).

Un 2021/22 al momento non esaltante per Ciciretti Amato

Giocatore che nelle ultime tre stagioni era diventato di proprietà del Napoli, fino alla scorsa estate, con il passaggio definitivo al Pordenone. Trasferimento che però non si rivelerà particolarmente felice. Ciciretti infatti, tra scelte tecniche e qualche problemino fisico, colleziona 8 presenze scendendo sul rettangolo di gioco per soli 314′ complessivi. Con la maglia da titolare sulle proprie spalle soltanto in tre circostanze, venendo poi messo fuori rosa poco prima di Natale. Ora il passaggio al Como 1907, dove arriverà in prestito con obbligo di riscatto a determinate condizioni. Mister Gattuso potrà impiegarlo come esterno offensivo in quello che è ormai il canonico 4-4-2. Ma non solo: le caratteristiche del ragazzo gli consentiranno di spaziare eventualmente su altri moduli (4-2-3-1 o 4-3-1-2. impiegabile sia come trequartista che come seconda punta).

ciciretti
Per Giacomo Gattuso si amplia il ventaglio di soluzioni tattiche

Bertoncini Davide prolunga il contratto, qualche “over” in partenza

Notizie di mercato riguardanti al Como che non si fermeranno di certo qui. Innanzitutto da registrare nella data di ieri l’estensione contrattuale del difensore Bertoncini Davide, che rimarrà sul Lario fino a giugno 2023. Poi, oltre all’arrivo di un centrocampista, attesi in questi ultimi giorni di contrattazioni i nomi di chi saluterà la rosa azzurra. Sempre ricorrenti le voci di un imminente addio di Luca Crescenzi (anche il Catania interessato alle sue prestazioni), inevitabile anche la partenza di Ismail H’Maidat (SudTirol e Catanzaro sulle sue tracce). Occhio anche al tetto dei cosiddetti over (nati prima del 1997), che devono essere massimo 18 all’interno della lista. Ebbene, con l’arrivo di Ciciretti e dando per scontate le uscite di Crescenzi e H’Maidat, figurerebbe ancora un giocatore in più. E quindi non sarebbe da escludere almeno una dipartita tra Nicholas Allievi. Infine, possibile anche che Zito Luvumbo venga girato dal Cagliari a qualche altra formazione.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento