Carlalberto Ludi: “Mai pensato di cambiare l’allenatore”

carlalberto ludi
il massimo della pizza banner

Il Ds degli azzurri, Carlalberto Ludi, si confessa a Como Tv attraverso le domande rivolte dai tifosi, riguardanti mister Banchini e il prossimo mercato.

L’attuale stagione sportiva 2019/20 è sempre più appesa a un filo per quanto riguarda il calcio di serie C. Praticamente la totalità dei club si è espressa a favore di un blocco definitivo del torneo, una decisione che dovrebbe essere ratificata nella prossima assemblea il 4 maggio. A tal proposito il direttore sportivo dei lariani ha voluto ribadire la personale idea ma soprattutto quella società ai microfoni di Como Tv. “Attraverso il nostro Ceo, Michael Gandler, ci siamo già espressi un mese fa per il blocco del campionato. Non abbiamo nessuna motivazione né finanziaria, né sportiva. Semplicemente non ci sono i presupposti. Ci rimettiamo comunque alla volontà di Figc e Lega Pro”.

Passando poi a una valutazione del cammino della sua squadra dalla scorsa estate a oggi. “Direi 6.5. Siamo partiti con l’obiettivo salvezza dimostrando di poterlo raggiungere agevolmente già nella prima fase, poi l’abbiamo alzato puntando ai play-off. Potevamo raggiungerlo. Abbiamo comunque costruito una buona base, ora vorremmo fare un ulteriore step”.

Carlalberto Ludi che risponde anche alla domanda di un tifoso, che chiedeva se non era stata presa in considerazione l’idea di una sostituzione del mister dopo i passi falsi con Pro Vercelli e Olbia. “No, non c’è mai stata l’intenzione di sostituirlo, non tendo a cambiarlo come conseguenza di uno o più risultati negativi. Ho sempre visto lavorare la squadra con idee, con intensità e con l’approccio in maniera corretta alle partite. Inoltre non ho mai avuto la percezione che non sapesse più pervadere i giocatori. Infine ho notato che quest’ultimi hanno sempre creduto ciò che proponeva il mister. Ci sono studi che dicono che c’è il 50% di probabilità di migliorare la stagione con un’eventuale sostituzione, è come tirare una monetina”.

Annuncio Pubblicitario

carlalberto ludi
Marco Banchini, da due stagione sulla panchina dei comaschi

Per pensare a pianificare la prossima annata è forse un po’ presto, tuttavia Ludi non nasconde che qualche riflessione la si stia già facendo. “Siamo in fase embrionale per quanto riguarda valutazioni e trattative. Al termine di questa ci sarà un primo approccio tra club e procuratori. Come sarà il mercato? Sicuramente con più scambi e meno soldi a disposizione, a tendenza sarà quella di un ribasso circa il contratto dei giocatori. Speriamo in un maggior potere d’acquisto a favore del Como. Oltre a potenzialità finanziarie, abbiamo una credibilità importante nel sistema dettata dal rispetto degli impegni. Non è una cosa scontata. La volontà è quella di rinforzare la rosa”.

Infine, non può mancare un apprezzamento riguardante il lavoro fin qui svolto con il settore giovanile. “Siamo partiti da zero con un progetto appassionante, Centi ha fatto un buonissimo lavoro. Abbiamo due ragazzi classe 2002, Soldi e Vincenzi, che si sono allenati in pianta stabile con la prima squadra da novembre a fine febbraio, con una grandissima cultura del lavoro e intensità. Potrebbero far parte della rosa dell’anno prossimo“.

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

2 thoughts on “Carlalberto Ludi: “Mai pensato di cambiare l’allenatore”

Lascia un commento