Carlalberto Ludi e il rinnovo: “Crescere su basi solide”

carlalberto ludi

Carlalberto Ludi, Direttore Sportivo del Como 1907, ha risposto ad alcune nostre domande sul suo rinnovo e sul futuro della società.

Il Como 1907 riconferma quindi Carlalberto Ludi come Ds per almeno un altro anno. L’ufficialità è arrivata in settimana, noi abbiamo provato a contattare l’ex calciatore del Novara per porgli qualche breve domanda per capire ciò che il prossimo futuro potrà riservare in casa azzurra.

Che tipo di futuro si aspetta in relazione al progetto che questa società ha per questa squadra?

“Questo più che un anno di transizione è stato un anno di costruzione e di lavoro, un anno per costruire delle basi solide e per poter essere in grado nelle prossime stagioni di poter crescere bene e sempre di più. L’obiettivo rimane sempre quello: continuare a crescere. La continuità è la parola chiave. Anche la società lavora ogni giorno per assumersi le proprie responsabilità sociali che inevitabilmente ha sul territorio”.

Annuncio Pubblicitario

La Serie A ripartirà ufficialmente il 20 giugno, mentre per la Lega Pro la situazione resta molto incerta… Cosa ci può dire e qua’è la sua opinione a riguardo?

“La nostra opinione come società Como 1907 è sempre stata molto chiara: noi eravamo per il blocco dei campionati, perché non ci sono le condizioni per finire la stagione in maniera canonica. Economicamente non ci sono grandi possibilità e non ci sono neanche le condizioni sanitarie necessarie. Perciò, nonostante si stia pensando ad un ipotetico calendario che farebbe ripartire il tutto…rimane difficile che questo campionato si possa concludere senza che qualche società resti svantaggiata”.

Per quanto riguarda i play-off, c’è la possibilità di centrare l’obiettivo?

“Direi di sì, assolutamente. Se il regolamento sui play-off rimane quello stabilito inizialmente, potremmo ancora rientrare tra quelli che lotteranno per la B e a quel punto dovremo farci trovare pronti”.

Ci sembra di aver capito che con Banchini ci sia sintonia… guiderà lui il Como la prossima stagione?

“Questo è un discorso prematuro, è inutile ipotizzare scenari sulla prossima stagione, prima bisogna pensare alla fine di questa. Noi abbiamo dato la dimostrazione di saper lavorare. Marco è un bravo allenatore e un grande professionista, ha una sua idea del calcio che è riuscito a trasmettere a questa squadra. Non ho mai pensato ad un Como senza di lui. Abbiamo perso qualche punto per strada, questo è vero, ma la squadra ha sempre lavorato bene e sempre cercato di rialzarsi dopo una batosta.

sostituzioni serie c
Marco Banchini, mister del Como 1907

Quali potrebbero essere quindi le novità più interessanti che potremo aspettarci nel prossimo campionato?

Per quanto riguarda la prossima stagione uno degli aspetti da rivedere sarà sicuramente il campo del nostro stadio, spesso impraticabile. Sarebbe un’idea interessante avere un campo in erba sintetica, di modo che possa essere usato anche per gli allenamenti della prima squadra e che possa essere sempre praticabile indipendentemente dalle condizioni climatiche”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento