Bormiese primo avversario stagionale, il Como ne fa 13

bormiese

Si è conclusa con un rotondissimo 13-0 l’amichevole del Como 1907 contro la locale Bormiese, squadra militante in Seconda Categoria.

Prima uscita 2020/21, seppur non ufficiale, per la formazione lariana di calcio. Dopo il test in famiglia effettuato giovedì scorso terminato 1-0 con un gol di Gabrielloni proprio come un anno fa, gli azzurri hanno affrontato la compagine calcistica di Bormio nella fresca mattinata di domenica. Al seguito di mister Jack Gattuso e dei suoi ragazzi sono giunti quasi trecento tifosi, che si sono fatti notare nella tribuna coperta e sul prato adiacente con bandieroni, fumogeni e qualche coro.

I tifosi del Como hanno potuto finalmente riabbracciare i propri beniamini

Un impegno sostenuto al piccolo trotto da parte dei comaschi, complice sicuramente un avvio di preparazione contraddistinto da carichi importanti di lavoro nei vari allenamenti. Mattatore iniziale dell’incontro è stato il solito Gabrielloni, autore di una tripletta nei primi 20′ con due gol sottoporta, più un rigore procurato e trasformato.

Scettro che poi è passato nelle mani di Walker, con il giovane inglese che ci ha impiegato un po’ a dare il suo fattivo contributo. Tre reti anche per lui: una bella incornata su un corner eseguito dalla destra da Arrigoni, una ribattuta su un tiro di Bellemo e una bella conclusione sul secondo palo nel corso della ripresa. Secondo tempo in cui si sono messi in luce anche alcuni giovanissimi calciatori aggregati per questo ritiro. Come Di Giuliomaria, fresco campione d’Italia U17 di serie C. O come il centravanti Citterio, che ha chiuso il match con un preciso diagonale. Ambedue quindi autori di una doppietta ciascuno.

Bormiese e Como 1907 prima del calcio d’avvio

Tornando a parlare dei “big” invece, non hanno preso parte alla sfida Gatto e Facchin, entrambi alle prese con un affaticamento, oltre che il rientrante Peli. Tra i nuovi minutaggio limitato per il cipriota Ioannou e per Varnier, anche Bertoncini usato con il contagocce per poco più di mezz’ora. Como 1907 che è partito con il 4-4-2, con Iovine impiegato più avanti sulla destra, mentre come esterno di centrocampo sulla sinistra ha agito Chajia.

Bormiese che, visto l’evidentissimo gap tecnico, ha provato a difendersi come poteva, attraverso un 4-5-1 in fase di non possesso palla. Gli uomini di mister Andreola si sono recati negli spogliatoi all’intervallo sotto 6-0, poi ampio turnover anche nelle loro fila. Lariani che rimarranno in quel di Bormio fino a venerdì prossimo, giorno in cui è programmata una nuova amichevole contro il Muggiò, società iscritta in Promozione. Nell’attesa che si concretizzino altri movimenti di mercato, soprattutto in entrata. I reparti monitorati sono la porta e l’attacco.

“Finalmente abbiamo potuto riassaporare il gusto di una partita con i tifosi – il commento di Jack Gattuso -, è stata una bella emozione. Parlando dell’amichevole, abbiamo disputato una buona prova considerando sempre il valore dei nostri avversari. Dopo giornate di grande fatica sono soddisfatto, poiché tutti i giocatori hanno provato a mettere in pratica ciò che avevamo preparato. In ogni caso quello che conta in questo periodo è mettere un po’ di benzina nelle gambe e permettere ai nuovi arrivati di integrarsi al meglio con il resto del gruppo“.

COMO 1907 – US BORMIESE 13-0  Marcatori: Gabrielloni al 2′, al 18′ e al 20′ su rig., Bellemo al 5′, Walker al 36′, 37′ e 53′, Cappelletti autorete al 55′, Iovine al 58′, Di Giuliomaria al 66′ e al 73′, 16 al 67′ e all’88’.

COMO 1907 (4-4-2): Zanotti (Di Bella al 63′), Ioannou (Dkidak dal 32′), Solini (Bertoncini dal 32′, Varnier dal 63′), Scaglia (Crescenzi dal 46′), Bovolon (Chierichetti dal 63′); Chajia (Di Giuliomaria dal 46′), Bellemo (Celeghin dal 46′), Arrigoni (H’Maidat dal 46′), Iovine (Cerasani dal 63′); Walker (Pelà dal 63′), Gabrielloni (Citterio dal 63′). All.: Gattuso.

BORMIESE (4-5-1): Rocca (Cantoni dal 46′); Martinelli (Cardoni al 60′), Viviani (Del Pistoia dal 46′, Cardoni dal 63′), Cappelletti, Sosio (Bertolina dal 46′), Cola, Somaini, Trabucchi (Lanfranchi dal 63′), Eddarqaoui, Galli, Gasperi. All.: Andreola.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento