Alessandro Gabrielloni stende i grigi, il Como vola in B!

alessandro gabrielloni

Il sogno dei lariani è realtà: Alessandro Gabrielloni spiana la strada con due gol, Bellodi prova a riaprire i giochi ma la festa è del Como.

E’ tutto vero. In un clima surreale per l’assenza dei propri tifosi sugli spalti (ma ben presenti al di fuori del Sinigaglia prima, durante e dopo), il Como 1907 stacca il pass per la serie B 2020/21. Sono infatti i lariani ad aggiudicarsi meritatamente il girone A di serie C, battendo i rivali piemontesi 2-1. Doppio vantaggio dopo mezz’ora grazie ad Alessandro Gabrielloni, Gabriele Bellodi cercava di riaprire immediatamente la contesa ma gli azzurri hanno stretto i denti nella restante ora difendendosi strenuamente dagli assalti dei piemontesi.

I tifosi azzurri hanno accolto i propri beniamini all’arrivo allo stadio

Mister Gattuso che per l’occasione aveva deciso di riconfermare interamente l’undici titolare capace di espugnare l’Armando Picchi di Livorno domenica scorsa, mentre il suo collega Longo era costretto a fare i conti con i casi di Covid emersi nei test effettuati giovedì. Fuori dunque Parodi e Casarini, dentro al loro posto Mora e Gazzi, con il terzo portiere Crosta a sedersi in panchina al posto di Crisanto.

Va detto che i grigi non si sono scomposti dopo le reti subite, continuando a imbastire le loro trame di gioco. Risultando però poco concreti sottoporta e mancando il colpo del pari clamorosamente in un paio di circostanze. Ma tutto ciò conta poco, al termine dei novanta minuti sono gli azzurri a piangere d’emozione per la felicità, con la serie B ritrovata a sei anni di distanza dall’ultima promozione.

La partita

Le due squadre provano a pungere in attacco sin dai primissimi istanti di gioco, con un diagonale di Rosseti che si spegne ampiamente sul fondo e con Arrighini che al 10′ impegna Facchin di sinistro su un lancio effettuato da Bruccini. Due minuti più tardi il portiere azzurro smanaccia sopra la traversa in tentativo di Prestia su un corner eseguito sul secondo palo da Bruccini, mentre al 14′ sono i lariani a passare in vantaggio: perfetto cross dalla destra di Terrani e stacco di testa di Alessandro Gabrielloni che non lascia scampo a Pisseri, castigandolo alla sua destra. Qualche minuto più tardi è lo stesso estremo difensore alessandrino a metterci una pezza in uscita su Terrani lanciato in profondità da Gabrielloni, poi Pisseri viene ancora chiamato in causa da una punizione di Arrigoni. Il centrocampista lariano conclude alto al 26′ su passaggio di Rosseti, al 30′ è invece tempo di raddoppio: Terrani in area rifiuta una conclusione con il mancino, passaggio ad  Alessandro Gabrielloni che dopo una prima “sbucciata” di punta firma il 2-0. Nemmeno il tempo di gioire che gli ospiti la riaprono subito al 33′, su un corner proveniente dalla destra di Bruccini è Bellodi con un colpo di testa a battere Facchin sulla sua sinistra, rendendo vano l’intervento di Arrigoni. Al 39′ incursione di Mustacchio e tiro di sinistro che termina sul fondo, mentre in pieno recupero gli azzurri rischiano il tris, con l’incornata di Gabrielloni sull’invito di Terrani dal fondo con il mancino. Pisseri questa volta è però reattivo e manda le due formazioni al riposo sul punteggio di 2-1.

alessandro gabrielloni
Como e Alessandria pronte al calcio d’avvio

La ripresa si apre con un tentativo sull’esterno della rete da parte di Gabrielloni, mentre al 48′ un lungo brivido scorre lunga la schiena dei tifosi azzurri collegati in diretta e dei presenti seduti al Sinigaglia. Arrighini mette in mezzo una palla dalla destra, Mustacchio manca l’impatto decisivo e Celia spreca incredibilmente a porta semivuota. Uno dei primi veri caldi primaverili inizia a farsi sentire, i già non elevati ritmi calano ulteriormente e anche le occasioni iniziano a scemare. Al 64′ Daniels, che aveva sostituito Terrani poco prima, rientra e tira con il sinistro, ma la conclusione centrale è facile preda di Pisseri. Al 71′ incredibile salvataggio di Iovine su un tiro-cross di Di Quinzio, centrale invece la conclusione del neo entrato Chiarello su passaggio di quest’ultimo cinque minuti più tardi. Senza fortuna e decisamente alti i tentativi di Bellodi di testa e di Giorno al limite dell’area, mentre all’83’ i piemontesi dilapidano il 2-2 con Frediani a calciare debole tra le braccia di Facchin sul suggerimento di Di Quinzio. Nel finale gli ospiti ci riprovano nuovamente con le deviazioni aeree di Giorno e Prestia, senza tuttavia inquadrare lo specchio della porta.

Trascorsi quattro minuti di extra-time, arriva il triplice fischio del signor Miele di Nola che pone fine ai sogni di gloria dei grigi e manda in paradiso gli azzurri e tutti i suoi tifosi. Da questa sera è serie B.

COMO 1907 – ALESSANDRIA CALCIO 2-1  Marcatori: Gabrielloni (CO) al 14′ e al 30′, Bellodi (AL) al 33′

COMO 1907 (4-4-2): Facchin 6,5; Bovolon 7, Solini 7 (dal 73′ Bertoncini 6,5), Crescenzi 7, Iovine 7; Gatto 6,5 (dal 78′ H’Maidat 6,5), Bellemo 7, Arrigoni 6,5, Terrani 7,5 (dal 56′ Daniels 6,5); Gabrielloni 8 (dal 78′ Ferrari 6), Rosseti 6,5 (dal 73′ Cicconi 6). A disp.: Bolchini, De Nuzzo, Celeghin, Walker, Koffi, Castillion, Dkidak. All.: Gattuso 7.

ALESSANDRIA (3-4-3): Pisseri 5,5; Prestia 5,5, Di Gennaro 5,5, Bellodi 7; Celia 6, Bruccini 6,5 (dal 75′ Chiarello 6), Gazzi 6 (dal 65′ Giorno), Mora 5,5 (dal 56′ Di Quinzio 6,5); Arrighini 6,5, Eusepi 6 (dal 75′ Corazza 6), Mustacchio 5,5 (dal 65′ Frediani 5,5). A disp.: Crosta, Cosenza, Podda, Corazza, Macchioni, Poppa, Rubin, Stanco. All.: Longo 6.

Arbitro: Sig. Miele di Nola 5,5.

NOTE – Ammoniti: Arrigoni (CO), Bruccini (AL), Gazzi (AL), Solini (CO), Bellemo (CO). Corner 3-8. Minuti di recupero 3′ e 4′

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

One thought on “Alessandro Gabrielloni stende i grigi, il Como vola in B!

Lascia un commento