Acf Como in rampa di lancio, Verga irrompe nel calcio femminile

acf como

Sarà finalizzata settimana prossima l’acquisizione della Como 2000 da parte di Stefano Verga, suo fratello e Mario Pirola. Obiettivo ambizioso per l’Acf Como: serie A in 3 anni.

Svolta nel mondo del pallone in rosa lariano. Nei prossimi giorni ci sarà la firma del contratto che permetterà all’ex vicepresidente del Como 1907, Stefano Verga, di rilevare la Como 2000 insieme al fratello e a un altro socio, Mario Pirola. Un’operazione particolarmente interessante, dato che il calcio femminile sta vivendo un periodo di importante crescita in Italia, visto il lustro che sta ricevendo con gli investimenti da parte di società tra le più affermate del contesto maschile, come Juventus, Milan, Inter e Roma tanto per fare alcuni esempi.

stefano verga
Stefano Verga

“Confermo che l’acquisizione si farà – esordisce Stefano Verga – e ci poniamo la scalata nella massima serie nel giro di tre anni, ma vorremmo centrare la prima promozione già dalla prossima stagione. E’ un progetto importante all’interno di un movimento che sta prendendo sempre più piede. Verrà data molta importanza all’immagine e al brand, vogliamo coinvolgere famiglie e ragazzi, sarà poi nostra intenzione devolvere l’intero incasso alle associazioni onlus”.

La nuova società verrà poi presentata sia nel Comune di Como, che in quello di Cantù. Ciò perché il desiderio sarà quello di giocare allo stadio Sinigaglia, ma il centro sportivo per gli allenamenti dovrebbe essere quello di via Giovanni XXIII a Cantù se andrà in porto l’accordo con il Progetto Città di Cantù. L’Acf Como dovrebbe comprendere quattro squadre del settore giovanile oltre alla prima squadra, proprio come nell’attuale Como 2000.

Annuncio Pubblicitario

Una Como 2000 che quest’anno si è classificata all’ottavo posto del girone C, vinto dalla Riozzese. Ma nella giovane storia di questa società non sono mancati i campionati nella massima serie, con l’ultimo da registrare nel 2016/17, culminata con la sconfitta nei play-out contro il San Zaccaria. (in quella formazione figurava anche Laura Fusetti, convocata per gli attuali Mondiali in Francia). Poi la retrocessione in B e la riforma dei tornei voluta dalla federazione, che l’hanno costretta a scivolare ancora di un gradino più sotto.

acf como
Laura Fusetti, in azzurro, ai tempi della Como 2000

Ma Stefano Verga resterà lo stesso all’interno del club maschile? “Ho già parlato con Michael Gandler, lui mi vorrebbe ancora all’interno della dirigenza. Un discorso che tuttavia andrà approfondito. Vediamo, se mi andrà bene a livello di immagine non avrò preclusioni”. Infine, anche un commento sui venti di guerra portati da Ninni Corda e Nico Bisazza. “Totalmente contrario se vorranno far causa. E’ una società nuova e hanno tutto il diritto di fare le scelte che più ritengono opportune”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento