Virtus Bologna: Cantù sfida subito una candidata al tricolore

Virtus Bologna

Esordio, sulla carta, proibitivo per la Pallacanestro Cantù. Subito di fronte la Virtus Bologna, candidata al titolo.

E’ il momento in cui si passa dalle parole ai fatti. In cui la palla passa definitivamente dai general manager, che hanno sapientemente assemblato i roster, ai giocatori. E’ il momento di tornare a giocare per davvero, dopo sette mesi senza campionato. La Pallacanestro Cantù torna in campo domenica sera, ore 19, alla Segafredo Arena. Se il girone di Supercoppa, utile a trovare la chimica di squadra e a ritrovare la condizione, ha messo subito di fronte all’Acqua S.Bernardo la corazzata Milano, il calendario di Serie A non ci è andato molto più leggero. L’esordio sul campo della Virtus Bologna, finalista della competizione settembrina che ha visto trionfare proprio i meneghini, è, sulla carta, uno dei più proibitivi possibile.

Da un certo punto di vista, poco male. Giocare senza pressione e continuare il percorso di crescita senza essere chiamati a fare, da subito, il risultato, può non essere così svantaggioso. Certo, gli uomini di coach Cesare Pancotto dovranno essere bravi a tenere la testa alta, con il proprio obiettivo e la propria identità ben chiara, per affrontare, poi, le partite a venire.

I pronostici, tuttavia, sono fatti per essere ribaltati. Come non citare, infatti, l’esordio in campionato dello scorso anno, a Brindisi, con un Cameron Young indemoniato e i primi, inaspettati, due punti?

Annuncio Pubblicitario

Virtus Bologna: squadra rodata e rinforzata

La Virtus Bologna, allenata da coach Sasha Djordjevic, può contare su una squadra già rodata, avendo confermato lo zoccolo duro della scorsa stagione. In regia, il coach serbo farà ancora affidamento sui suoi due connazionali tutto talento e fantasia. Milos Teodosic e Stefan Markovic non hanno bisogno di grosse presentazioni. Sono il cervello e il motore della squadra, chiamati a mettere in ritmo i compagni e a colpire nei momenti delicati della gara. Con loro, sugli esterni, è rimasto anche Alessandro Pajola, classe 1999 con la personalità e l’applicazione difensiva del vincente.

virtus bologna
Teodosic e Markovic a colloquio

Confermatissima anche l’ala Kyle Weems, l’anno scorso tra i più positivi nella splendida stagione delle V nere. Ciò che mancava a Bologna, era un degno sostituto dello statunitense. Ecco quindi che in estate si è puntato forte su Abass Awudu Abass, probabilmente tra il miglior azzurro, in quel ruolo, sul mercato, dopo Datome.

Certezze anche tra i lunghi, dove all’accoppiata formata da Vince Hunter e Julian Gamble, che ben miscela atletismo e fisicità, e alla sorpresa Giampaolo Ricci, sono stati aggiunti Amedeo Tessitori e Amar Alibegovic, protagonisti dell’ultima annata, rispettivamente con la maglia di Treviso e Roma.

Il pezzo pregiato del mercato, però, è Josh Adams. Guardia classe 1993 ex Efes e Malaga, che ben si sposa con le caratteristiche delle altre stelle del roster. In Supercoppa, probabilmente, non ha brillato come avrebbe potuto, ma quando l’inserimento sarà completo, potrà, certamente, contribuire a portare in alto la Virtus.

Virtus Bologna
Julian Gamble è all’ottava stagione europea. Prima della Virtus Bologna esperienze in Francia, Germania e Belgio.

Qui Cantù

Tutti abili e arruolati i giocatori a disposizione di coach Pancotto. Compreso Jazz Johnson, tra la fine della settimana scorsa e quella in corso si era dovuto temporaneamente precauzionalmente a causa di una leggera tendinite. “Non parto dall’idea che sarà una partita difficile, anche perché non ci è concesso scegliere chi affrontare – ha dichiarato Cesare Pancotto -. Meglio prepararsi a essere pronti per ogni evenienza. Bologna era in testa alla classifica prima dello stop per il covid ed è stata una delle finaliste della recente Supercoppa. Potevano contare su un organico già di per sé molto forte, mi riferisco a quello dello scorso anno, adesso, però, sono cresciuti ulteriormente. L’idea di affrontare un coach come Djordjevic, infine, che è stato un grande campione come giocatore, è sempre motivo di piacere”.

Le Formazioni

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA

0 Amedeo Tessitori

1 Lorenzo Deri

3 Abass Awudu Abass

6 Alessandro Pajola

7 Amar Alibegovic

9 Stefan Markovic

11 Giampaolo Ricci

14 Josh Adams

32 Vince Hunter

34 Kyle Weems

35 Stefan Nikolic

44 Milos Teodosic

45 Julian Gamble

Allenatore Sasha Djordjevic

ACQUA S.BERNARDO CANTù

1 Donte Thomas

2 Jaime Smith

3 Sha’Markus Kennedy

8 James Woodard

9 Gabriele Procida

10 Maarten Leunen

11 Andrea La Torre

18 Tommaso Lanzi

22 Jazz Johnson

23 Jordan Bayehe

32 Andrea Pecchia

36 Simone Caglio

Allenatore Cesare Pancotto

Arbitri Baldini, Borgioni, Capotorto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento