Varese-Cantù: vi ricordate il +35 di Masnago? Rivediamolo!

varese-cantù

Domenica scorsa si doveva giocare Varese-Cantù. Per farvi vivere l’atmosfera del derby, sabato sera alle 21 trasmetteremo la vittoria con il maggior scarto nella storia dei canturini.

Il weekend appena trascorso doveva essere, nell’immaginario collettivo dei tifosi varesini e canturini, quello dell’ennesimo derby tra due piazze storiche che hanno fatto la storia del basket italiano e non solo. Purtroppo tutti sappiamo com’è andata: l’emergenza Covid-19, da quasi due mesi a questa parte, ha messo in ginocchio anche gli eventi sportivi, e dunque la sfida n° 145 non s’ha da fare. A maggior ragione dopo l’ufficialità della conclusione anticipata della stagione 2019/20 comunicata martedì.

Si sa, rimanere senza basket per un periodo così protratto (si ripartirà a settembre?) è alquanto difficile. E allora perché non rimanere in tema Varese-Cantù e riproporvi la storica vittoria dei brianzoli nella stagione 2004/05? Per chi non se lo ricordasse, l’allora Vertical Vision si impose con un clamoroso 71-106 a Masnago, un +35 e medesimo punteggio con il quale anche la Squibb Cantù vinse contro la Turisanda Varese al Pianella nel 1980-81. Si tratta del maggior scarto in favore dei canturini nel derby contro i varesini. L’incontro verrà trasmesso sulla pagina Facebook di WinCantu sabato 11 aprile alle ore 21.00.

varese-cantù
Pino Sacripanti e i suoi ragazzi ai tempi

Furono diversi i biancoblu, allenati da Pino Sacripanti, che si resero protagonisti di quel successo datato 31 ottobre 2004. A partire da Phil Jones, con il neozelandese capace di trivellare completamente la retina avversaria con 29 punti e 6/11 da tre. Passando poi per Brett Blizzard, ancor più preciso dall’arco (6/9) per un totale di 20 punti, con Rimantas Kaukenas che invece si fermò a quota 18. In doppia cifra anche Shawnta Rogers e Sinisa Kelecevic entrambi con 10, mentre per una Varese uscita sonoramente fischiata dal proprio pubblico l’unico che si salvò fu il francese Alain Digbeu con 19 punti.

Annuncio Pubblicitario

Un trionfo che sicuramente tanti supporters brianzoli avranno ancora negli occhi, in un’annata in cui sognarono a lungo complice anche il quinto posto finale in regular-season, prima dell’amaro 0-3 nei quarti di play-off contro Milano. Una formazione che regalò al grande basket atleti del calibro di Rimantas Kaukenas e Shaun Stonerook, ma anche altri dal potenziale interessante come Michel Morandais e Albert Miralles, senza dimenticare il solido contributo da parte di capitan Dan Gay e di Andrea Michelori.

Ma anche i due club han deciso di non far scemare l’interesse verso questa storica rivalità, contribuendo al tempo stesso a fare del bene. Infatti, in collaborazione con Tutti Insieme Cantù e Il Basket Siamo Noi, hanno lanciato giovedì scorso la campagna “All Together Now” e l’hastag #vinciamoloinsieme. Fino al 13 aprile, andando sul sito gofundme.com, ci sarà la possibilità di acquistare dei biglietti per un virtuale Varese-Cantù. Il ricavato sarà girato totalmente in favore della Croce Rossa di Cantù e del Polo Ospedaliero di Varese, due realtà impegnate in prima linea nella battaglia contro il Coronavirus.

varese-cantù

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento