Vanoli Cremona: Saunders la stella, ma roster lungo

Vanoli Cremona
il massimo della pizza banner

Cantù affronta la Vanoli Cremona nel posticipo della settima giornata. Wes Saunders è l’idolo del PalaRadi, ancora inespugnato.

Nuova giornata e nuovo impegno ostico per la Pallacanestro Cantù. Dopo aver ospitato la corazzata Dinamo Sassari, domenica sera si torna in campo al PalaRadi contro la Vanoli Cremona. L’inizio di campionato non è stato particolarmente facile per la squadra di coach Sacchetti: vittoria all’esordio con Treviso, sconfitte a Roma e Reggio Emilia, sorprendente successo casalingo con Milano, per finire con una persa a Venezia. Nonostante i soli 4 punti in classifica, tra le mura amiche è 2 su 2, un dato che può dare fiducia alla squadra in vista della sfida con i brianzoli.

Cremona e Cantù sono due delle squadre che tirano con le percentuali più basse dal campo. C’è da aspettarsi che la differenza possano farla la difesa e l’energia fisica e mentale messa sul parquet. Dopo le prime partite a punteggio altissimo, la Vanoli sembra aver aggiustato il tiro e alzato il proprio livello difensivo. Per ora, è al quinto posto per recuperi, ma è la squadra contro cui le avversarie perdono più palloni. Non cadere nella sua trappola sarà essenziale per provare a giocarsela.

Il roster della Vanoli Cremona

Reduce da una stagione strabiliante, la Vanoli Cremona non è riuscita a trattenere Andrew Crawford, l’MVP dello scorso campionato. La squadra, allora, è stata costruita attorno all’altro grande protagonista, ovvero Wesley Saunders. Il nativo di Los Angeles si sta confermando un autentico tuttofare. Difende, porta palla, conclude al ferro, va a rimbalzo. Le cifre confermano: 16,8 punti, 7 rimbalzi, 4,4 assist, 1,6 recuperi per un 21,4 di valutazione (quarto in campionato).

Annuncio Pubblicitario

Accanto a lui, la conferma di Travis Diener contribuisce a dare esperienza e leadership in campo. Il play di passaporto italiano ha saltato l’ultima partita, e si è sentito parecchio. I suoi 8,5 punti e 4,5 assist permettono di dare ritmo e continuità all’attacco di Sacchetti.

Jordan Mathews completa il trio di esterni titolari. È una guardia con punti nelle mani (12,4), a cui piace prendersi iniziative personali. Costante dalla media come da tre punti.

I lunghi sono invece Matt Tiby e Josip Sobin, che si presentano all’incontro con umori opposti. Attorno al primo girano voci di taglio dopo le recenti prestazioni poco convincenti. Lui lavora sodo, si ferma a tirare dopo le partite ed è pronto a cercare riscatto. Il secondo, fresco di conferma per l’intera stagione, ha un po’ floppato con Venezia, ma era stato tra i più convincenti nella partita con Milano. Viaggia a 6,4 punti e 6,2 rimbalzi, ma con un clamoroso 2/8 dalla lunetta.

Dalla panchina si alzano Vojislav Stojanovic e Topias Palmi, che tengono alto il livello. In particolare l’ex Orlandina, con i suoi 8 punti, 4,4 rimbalzi, 1,2 assist e 1,6 recuperi, è un sesto uomo di lusso per il nostro campionato. Il finlandese, invece, mostra lampi di talento e mano educata, ma sembra pagare un po’ a livello fisico.

Vanoli Cremona
Stojanovic, al secondo anno alla Vanoli Cremona

Niccolò De Vico, Nicola Akele e Giulio Gazzotti allungano ulteriormente le rotazioni. Infine, dovrebbe esserci il ritorno, dopo 3 giornate di stop, di Michele Ruzzier. Impalpabile all’esordio, si era riscattato contro Roma, prima di farsi male.

Qui Cantù

Squadra che dovrebbe essere al completo anche per la trasferta al PalaRadi, nonostante qualche problema di stomaco per Burnell che lo ha costretto a saltare l’allenamento di ieri e Rodriguez che accusa qualche problemino per un colpo ricevuto alla spalla. Si riparte dalle buone prestazioni individuali di Wilson, La Torre e Pecchia, e dall’ultimo quarto di Hayes, che se innescato può essere un fattore su due metà campo, soprattutto contro un lungo poco atletico come Sobin. Per vincere, però, servirà certamente qualcosa in più dalle due guardie Young e Collins. I 3 punti in due con 1/9 dal campo fatti registrare con Sassari non possono essere sufficienti. Il giovane prodotto di Quinnipiac ha già dimostrato di saper segnare. Il numero 7, soprattutto nella vittoria con Trento, ha portato il suo mattoncino. Ci sarà la reazione sperata?

Vanoli Cremona
Andrea La Torre, in doppia cifra contro Sassari

Le formazioni

VANOLI CREMONA

1 Wesley Saunders

2 Jordan Mathews

5 Giacomo Sanguinetti

6 Giulio Gazzotti

7 Travis Diener

10 Michele Ruzzier

13 Josip Sobin

21 Niccolò De Vico

22 Matt Tiby

23 Vojislav Stojanovic

31 Topias Palmi

45 Nicola Akele

Allenatore Romeo Sacchetti

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ

1 Cameron Young

7 Corban Collins

9 Gabriele Procida

10 Wes Clark

11 Andrea La Torre

13 Kevarrius Hayes

19 Jeremiah Wilson

22 Jason Burnell

25 Biram Baparapè

27 Alessandro Simioni

28 Yancarlos Rodriguez

32 Andrea Pecchia

Allenatore Cesare Pancotto

Arbitri Vicino, Bettini, Capotorto

Palla a due domenica ore 21 al PalaRadi di Cremona.

Coach Cesare Pancotto analizza la prossima sfida contro Cremona

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento