Slokar ritorna in Italia, è la Brianza la meta prescelta

Slokar
il massimo della pizza banner

Cantù finalizza l’operazione di mercato nel settore lunghi: Slokar si ripresenta nel nostro campionato dove ha avuto svariate esperienze con altre canotte.

 

Dopo un’attesa di oltre sette settimane (tanto è trascorso dalla rescissione con Romeo Travis), finalmente la Pallacanestro Cantù va a rinforzare il settore numericamente più debole, ossia quello dei lunghi. E’ infatti notizia di poco fa quella dell’ufficializzazione di Uros Slokar, ragazzone sloveno di 210 cm e 115 kg circa secondo quanto riporta il sito della Lega Basket.

Nato a Lubiana il 14 maggio 1983, è un veterano del basket europeo ed in particolar modo di quello italiano, campionato nel quale ha passato la maggior parte della propria carriera. Esordisce nel basket professionistico con lo Slovan Lubiana (rookie of the year) prima di passare alla Benetton Treviso dal 2003 al 2006, periodo intervallato da una brevissima esperienza a Udine. Con i biancoverdi vince una Coppa Italia e uno scudetto.  Scelto al draft Nba dai Toronto Raptors, colleziona con la franchigia canadese venti presenze con 1,9 punti e 0,7 rimbalzi di media a partita.

Annuncio Pubblicitario

Slokar
Il giocatore in una delle sue tante esperienze italiane in maglia Virtus Roma

Dopo l’esperienza al Triumf Ljubercy, tanta Italia con le maglie di Fortitudo Bologna, Mens Sana Siena, Virtus Roma e Juve Caserta. Buona la permanenza anche in quello spagnolo con le divise del Manresa, Gran Canaria, Estudiantes e Siviglia, senza dimenticare la stagione in patria all’Union Olimpia Lubiana nel 2009-10. La scorsa annata dopo aver iniziato con il Siviglia, è passato alla squadra casertana contribuendo alla salvezza finale disputando nove partite, giocando circa ventuno minuti, realizzando 6,7 punti e catturando 3,6 rimbalzi di media.

Slokar
Diversi gettoni anche con la divisa della nazionale slovena

Oltre al suo gioco in post-basso, è dotato di un buon piazzato dalla media e non disdegna il tiro dalla lunga distanza anche se statistiche alla mano nella sua carriera ha sempre veleggiato attorno ad un tentativo, poco più o poco meno, ad allacciata di scarpe. Definito storicamente come ala-centro, non esiteremmo ad inquadrarlo però semplicemente come pivot nella sua nuova esperienza canturina, vista la scarsa mobilità che si porta appresso a discapito di caratteristiche completamente diverse dalle ali forti della competizione tricolore. Aggiungiamo inoltre che il patron Gerasimenko ha sempre visto di buon occhio JaJuan Johnson più come quattro che come cinque, ed il gioco è fatto. Per l’americano si prospetta dunque di tornare ai fasti di qualche giornata fa, quando doveva giostrare in entrambi i ruoli sotto canestro.

Resta solo da definire se Slokar verrà gettato nella mischia nel match contro Trento lunedì 2 gennaio oppure si vorrà optare più saggiamente di aspettare un’intera settimana di allenamenti per definire meglio il suo stato di forma che, duole dirlo, lo vede praticamente fermo dalla fine della passata stagione. Nel caso così la Red October Cantù avrebbe la possibilità di aspettare a giocarsi definitivamente il terzultimo tesseramento disponibile.

Un video con alcune giocate di Uros Slokar in maglia Estudiantes redatto dall’utente YouTube Erdal Onur Esen

Informati sulle partite della Pallacanestro Cantù seguendo le nostre cronache nella sezione BASKET

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento