Sha’Markus Kennedy nuova La Torre di Cantù, attesa l’ufficialità

sha'markus kennedy

Nel week-end o al più tardi lunedì i brianzoli dovrebbero annunciare la firma del centro Sha’Markus Kennedy. A lui il compito di non far rimpiangere Hayes.

Prosegue spedito il basketmercato della Pallacanestro Cantù del riconfermato coach Cesare Pancotto. Dopo aver definito il pacchetto italiani (anche se non è escluso un passaggio al 5+5) e aver inchiostrato l’ala Donte Thomas in qualità di primo straniero, il club del presidente Davide Marson si prepara prossimamente a ufficializzare un giocatore che rinforzerà il settore dei lunghi.

Sfumato l’obiettivo Osasumwen Osaghae, che ha tergiversato speranzoso in una chiamata futura da parte della Nba, il Gm Daniele Della Fiori ha così rivolto le sue attenzioni su Sha’Markus Kennedy. Si tratta di un 22enne statunitense nativo di Tuscaloosa in Alabama, centro di 203 cm e 100 kg circa. Un rookie che ha appena terminato la sua esperienza al college, suddivisa presso due atenei. Un primo biennio vissuto con i colori di Chipola, poi il salto in quello successivo nella Southland Conference in Division I con la divisa gialloblu dei McNeese State Cowboys.

Sebbene sia un atleta abituato a viaggiare regolarmente in doppia cifra, particolarmente brillante è stata l’ultima annata da senior conclusa pochi mesi fa. Kennedy è riuscito ad attestarsi su una media finale di 18,6 punti, ai quali ha saputo aggiungere anche 11 rimbalzi e 2,6 stoppate. Il suo high nella carriera universitaria lo ha raggiunto lo scorso 25 gennaio, quando con 37 punti e un solo errore dal campo ha contribuito non poco al successo del suo team nei confronti degli Houston Baptist Huskies 1o2-89.

Annuncio Pubblicitario

Ora dovrà misurarsi con il basket europeo, andando a prendere in Brianza il posto di Kevarrius Hayes, che già da un mese a questa parte si è accasato presso la formazione francese di Eurolega dell’Asvel Villeurbanne. Atletismo, vocazione al rimbalzo e alla stoppata sono caratteristiche in comune a quelle del suo predecessore. Tuttavia, Sha’Markus Kennedy sembrerebbe essere più incisivo in attacco rispetto ad Hayes, ma anche in difesa sul proprio uomo non lesina di certo energie.

sha'markus kennedy
Kevarrius Hayes, ha firmato a giugno con l’Asvel Villeurbanne (foto M.Cittadino)

Decisamente atletico dunque il reparto lunghi che sta costruendo la Pallacanestro Cantù. Con il terzetto formato da Kennedy-Thomas-Bayehe, la lotta a rimbalzo potrebbe arridere spesso e volentieri ai brianzoli. Ora, per il completamento di tale settore, potrebbe essere lecito attendersi un giocatore che sappia aprire maggiormente l’area, in grado di poter colpire con più regolarità da oltre l’arco dei 6,75 metri.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento