Santo Stefano Sport si inchina alla Briantea: 57-59 il finale

santo stefano sport

Nel big-match della 7^ giornata tra le due capoliste, sono i canturini ad avere la meglio ma Santo Stefano Sport vende cara la pelle.

 
 
 
 
 

Son tutte rivolte al PalaPrincipi le attenzioni degli appassionati di wheelchair basketball italiano in questo weekend. Infatti, per la settima giornata del campionato Fipic 2017/18, è scontro tra le due prime in classifica: Santo Stefano Sport e UnipolSai Cantù sono appaiate a quota dodici ed entrambe imbattute. Brianzoli reduci dall’agevole successo contro Castelvecchio e dai test contro la nazionale inglese, i maceratesi invece dall’importante vittoria sul campo di Giulianova, terza forza del campionato.

L’inizio non è dei migliori per i padroni di casa. Dopo il primo canestro della contesa realizzato da Tanghe, si ritroveranno presto sotto 2-8 con coach Ceriscioli che si rifugia in un time-out e successivamente già il terzo fallo per la propria stella Mehiaoui. Proprio in questa circostanza, distanze da colmare che saliranno a dieci (6-16): Filippo Carossino abile a concretizzare un gioco da tre punti. Ci pensano però Giaretti e Ghione a suonare la carica, e con quattro punti a testa riportano Santo Stefano Sport a -4, sul 12-16, che sarà anche il finale del primo quarto. Vani i due tentativi dalla linea della carità per Carossino a sei decimi dalla sirena.

Annuncio Pubblicitario

Il campione francese biancoverde non si fa però condizionare dalla situazione falli, realizzando i primi quattro punti della sua squadra nel secondo periodo (16-18). Berdun con la tripla, Raourahi da sotto con l’assist di Papi, 16-23 e sospensione per i locali. Passa poco più di un minuto e arriva anche quella chiamata da Marco Bergna. Nella seconda parte della frazione, la Briantea smarrisce quasi totalmente la via del canestro, dilapidando tre buoni tagli e segnando solo con Papi dopo per altro una buona circolazione di squadra (20-25). Carossino manda in lunetta dapprima Giaretti e poi Bedzeti, i padroni di casa ne approfittano per portarsi avanti in concomitanza dell’intervallo lungo per 26-25.

L’avvio della ripresa mette in mostra tutta la classe di giocatori come Mehiaoui e Berdun, con quest’ultimo autore di un incredibile realizzazione allo scadere dei 24″, che vale il 31-34. Anche per capitan Tanghe arriva il momento del terzo fallo, un attimo prima che Raourahi realizzi in contropiede il 33-40 e obblighi Ceriscioli a parlarci su. Cantù però scappa sul +12, con il 2+1 in seguito al rimbalzo catturato in attacco sulla conclusione di Berdun (33-45). Pressing a metà attuato dai locali, persa per i brianzoli e Ghione concretizza da sotto il 37-45, è il turno di Bergna a fermare il gioco. Bedzeti a sette secondi dal termine del periodo, mette soltanto un personale su due, mentre Esteche fallisce la propria preghiera allo scadere. Santo Stefano Sport costretta a inseguire 40-48.

Sofyane Mehiaoui (Santo Stefano Sport), top-scorer del campionato italiano

Marchigiani minacciosi subito nel quarto periodo: con un parziale di 6-0, si portano a sole quattro lunghezze (46-50) e obbligando Bergna al time-out a 7’26” dal termine. Raourahi ricambia al gentil assist di Sagar, per il +10 firmato dall’inglese (46-56). Sembrerebbero esserci i presupposti per un finale di gara abbastanza in controllo per i canturini, e invece no. E’ Sagar a segnare dalla media il 48-58, sarà anche l’ultimo canestro dal campo per gli ospiti, proprio sulla sospensione chiesta dalla panchina di casa a 3’50” dalla fine. Giaretti sigla un 2+1 sotto gli occhi di un incredulo e falloso Esteche, quando mancano appena cinquantacinque secondi. L’argentino non si comprende con il suo capitano, ne nasce una sanguinosa persa in attacco. Ma Ghione non approfitta di questa appetitosa opportunità, sbagliando il tiro in attacco. Negli ultimi istanti di gioco, tre falli di Giaretti sempre su Berdun. L’italo-argentino ne mette solo uno su due dalla carità, ma è più che sufficiente per la Briantea, che si impone per 57-59.

La UnipolSai Cantù espugna così il PalaPrincipi e affronterà in semifinale di Coppa Italia Giulianova, uscita sconfitta dallo scontro diretto di oggi per il terzo posto contro Santa Lucia Roma. A Santo Stefano Sport, dunque, capiteranno i romani. Nei tabellini da segnalare i 19 punti di Giaretti e i 18 di Berdun, ma anche gli 11 assist di Mehiaoui e i medesimi rimbalzi per Sagar.

SANTO STEFANO SPORT UBI BANCA – UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTU’ 57-59 (12-16, 14-9, 14-23, 17-11)

Il video integrale della partita offerto da TwinsSebastiani

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento