Roster Pallacanestro Cantù: chi resterà la prossima stagione?

il massimo della pizza banner

Basketmercato pronto ad accendersi nelle prossime settimane. Quali le conferme nel roster della Pallacanestro Cantù? Ecco il nostro personale borsino.

Il 2019/20 si è concluso prematuramente a inizio aprile per la nota emergenza sanitaria, riservando a ogni società tutto il tempo del caso per programmare adeguatamente il prossimo campionato. Una stagione senza verdetti quella conclusa, che tuttavia è riuscita a fornire diverse valutazioni su quali giocatori poter fare ancora affidamento, oppure no. Si sa, generalmente la maggior parte delle trattative iniziano a prendere forma verso la fine di giugno, ma quest’anno le tempistiche potrebbero essere anticipate. Vuoi perché la palla a spicchi ha smesso di rimbalzare sul parquet da un po’, vuoi soprattutto perché il 2020/21 (virus permettendo) inizierà ufficialmente prima rispetto alle annate precedenti. Infatti, la Supercoppa Italiana che coinvolgerà tutte le formazioni della massima serie, prenderà il via il 29 agosto.

E’ quindi lecito pensare che anche i vari raduni verranno decisamente anticipati, come di conseguenza la chiusura del mercato. Si prospettano quindi due mesi circa per l’allestimento del roster della Pallacanestro Cantù. Da chi potrà ripartire il club brianzolo? Il Gm Daniele Della Fiori si è detto soddisfatto del rendimento dei propri ragazzi. La riconferma se la meriterebbero in tanti però purtroppo, viste le dinamiche di mercato e le risorse a disposizione, probabilmente i canturini dovranno fare (come tante volte in passato) di necessità virtù. E quindi si prospetta un deciso rinnovamento. Noi proviamo umilmente a darvi le nostre percentuali.

Cameron Young 10% : realmente scarsissime le possibilità di rivedere la guardia di Inglewood con i colori biancoblu. Ottimo esordio contro Brindisi a parte, le sue prestazioni non sono state spesso come da aspettative. Se la crescita del gruppo è stata costante, non certo possiamo dire altrettanto individualmente del buon Cameron. Essere stato tra gli ultimi ad abbandonare la Brianza non basta, la società si era già premunita a febbraio tornando sul mercato nel suo ruolo.

Annuncio Pubblicitario

Gabriele Procida 90% : dovrebbe essere la scommessa più grande dei canturini l’anno prossimo, ovvero quella di lanciare sul parquet con grande convinzione il talentino 18enne, plasmato esclusivamente in allenamento in questi mesi da Pancotto. Le capacità al ragazzo di certo non mancano, Daniele Della Fiori gli ha già sottoposto un contratto pluriennale. La firma sembrerebbe soltanto una formalità, approcciare nel basket dei grandi a Cantù può fare solo bene. Ma di sicuro farà gola anche ad altre società.

Gabriele Procida, già nel roster Pallacanestro Cantù 2019/20 (foto Gorini/Pall.Cantù)

Wes Clark 20% : dopo un avvio titubante con la canotta della San Bernardo-Cinelandia, ha letteralmente svoltato complice anche l’arrivo di Joe Ragland, che ha dato manforte in cabina di regia. Da dicembre in poi ci sarebbe francamente poco da obiettare sulle sue prestazioni. Viceversa ci sarebbe molto da dire circa la sua fuga in piena pandemia. Comportamento da un lato comprensibile, dall’altro poco giustificabile. La dirigenza brianzola lo sa. Realmente improbabile pensare a una sua permanenza.

Andrea La Torre 55% : reduce dalla prima esperienza da capitano di Cantù, è legato da un contratto molto particolare siglato ai tempi di Gerasimenko, che permetterebbe di lasciare aperte tutte le porte del suo futuro cestistico. Il minutaggio del 2019/20 probabilmente non è stato quello desiderato dall’ex prodotto della Stella Azzurra. In una nostra recente intervista, aveva manifestato la volontà di dimostrare il suo valore sempre nella nostra terra, tuttavia non nascose anche la presenza di tante altre variabili da tenere in considerazione.

Kevarrius Hayes 25% : una delle note più positive del campionato dei brianzoli. Il centro statunitense ha mostrato tanta solidità e affidabilità, con notevoli doti atletiche e da stoppatore. Deve affinare le proprie potenzialità offensive, ma i margini paiono esserci. Oltre a essere un buon giocatore, si è dimostrato anche un’ottima persona: il suo impegno nel sociale è lì da vedere e ciò non guasta mai. E’ riuscito ad attirare diverse attenzioni anche da realtà di rango, la volontà di trattenerlo c’è ma purtroppo non basta.

Rodney Purvis 20% : arrivato a febbraio, doveva essere l’acquisto in grado di far compiere alla squadra un altro salto di qualità. Non ha avuto la fortuna di poter dimostrare le proprie qualità sul campo, se non in qualche allenamento. Anche lui ha optato per rientrare improvvisamente negli States, sebbene non abbia spiazzato la dirigenza come nel caso di Clark. Tutti motivi sufficienti per non concedergli una seconda chance.

Jeremiah Wilson 50% : il più anziano del gruppo. L’ala statunitense con passaporto portoghese è stata protagonista di un discreto rendimento. Wilson per la prima volta nella sua carriera si è misurato con la serie A italiana, dopo diversi anni in campionati non certamente di grido. E’ stata una preziosa arma dall’arco per coach Pancotto, dimostrandosi oltretutto molto professionale anche nei saluti finali. Un pensierino per un ulteriore stagione lo si potrebbe fare.

Joe Ragland 50% : tornato in Brianza a distanza di oltre cinque anni, il nativo di West Springfield è sicuramente un giocatore dal pedigree importante, fattore che dovrebbe pregiudicarne il rinnovo. Tuttavia nel suo breve scorso stagionale ha dimostrato di non aver ancora recuperato pienamente la propria condizione, il che potrebbe scoraggiare possibili acquirenti. Se poi aggiungiamo che Petazzi ha potuto sfruttare davvero poco il suo testimonial, qualche speranza di rivederlo al PalaDesio la si può quasi quasi covare.

Jason Burnell 60% : sicuramente una delle rivelazioni tra le fila dei brianzoli, se non la rivelazione. Ha faticato un pochino a carburare, ma poi in più occasioni si è rivelato devastante. Dalla sua il curriculum (23 anni), la capacità di interpretare ottimamente entrambi i ruoli di ala, fame e potenza fisica notevole. Il club sta pensando seriamente di provare a trattenerlo, nonostante anche per lui gli interessamenti sono diversi.

Jason Burnell, i brianzoli sperano di trattenerlo (foto Gorini/Pall.Cantù)

Biram Baparapé 90% : ridendo e scherzando si è lasciato alle spalle l’età adolescenziale già da un po’, avendo recentemente compiuto ventitré primavere. Continua a lavorare su tecnica e fisicità, tuttavia anche nello scorso campionato i momenti di gloria sono stati alquanto limitati: due i minuti giocati. Nonostante ciò, non pare attirato nel scendere di categorie per ritagliarsi il suo spazio. Con buona probabilità sarà l’undicesimo nel roster della Pallacanestro Cantù 2020/21.

Alessandro Simioni 50% : scarso l’impatto del 22enne di Abano Terme, anche lui al debutto in massima serie, dove ha pagato dazio in termine di atleticità. Buone invece le capacità tecniche e quelle relative alla comprensione del gioco. Inoltre si è dimostrato un ragazzo serio che, unitamente al fatto di risultare a buon mercato, potrebbe permettergli di rigiocarsi le proprie carte nella Città del Mobile.

Andrea Pecchia 30% : sicuramente uno dei giovani più interessanti del panorama nazionale. Ha dimostrato tutte le sue qualità nelle 19 partite disputate (3 saltate per infortunio). Da mesi promesso sposo della Virtus Bologna, ultimamente si è acceso anche l’interesse di Cremona di coach Sacchetti, che vorrebbe andare a formare una sorta di Club Italia. Possibilità nulle? In realtà non è da escludere un accordo pluriennale con le Vu Nere, che al tempo stesso potrebbero parcheggiarlo per un anno da qualche parte per farlo giocare con più costanza.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento