Riccardo Visconti spacca il match, è Happy soltanto Brindisi

riccardo visconti

Cantù in partita soltanto un periodo, poi Brindisi allunga grazie anche ai 13 punti di Riccardo Visconti. Al PalaDesio è 71-93 per gli ospiti.

Acqua San Bernardo Cantù e Happy Casa Brindisi di fronte al PalaDesio in occasione della 25^ giornata di serie A senza i loro principali “bomber”. Al match pasquale marcano infatti visita Frank Gaines (positivo al Covid) e D’Angelo Harrison (infortunato), due signori del parquet che viaggiano a 19 punti abbondanti di media a partita.

Ma nonostante l’assenza dei rispettivi principali terminali, sprazzi di ottimo basket non sono di certo mancati. Soprattutto per quanto riguarda gli ospiti, che hanno dimostrato tutta la loro superiorità grazie anche a un apporto ben più consistente della propria panchina rispetto a quella canturina. I brianzoli se la giocano alla pari per dieci minuti, perdono contatto nel secondo periodo e naufragano poi nel terzo soprattutto a diverse palle perse in attacco, generate in facili contropiedi dai brindisini.

Nel giorno del debutto di Antonio Visciglia sulla gloriosa panchina di casa, a brillare particolarmente è stata la stella di Riccardo Visconti, capace di indirizzare la gara prima dell’intervallo e risultando insieme a Derek Willis con 13 punti il miglior realizzatore dell’Happy Casa. Un talentino incrociato da Visciglia in occasione della famigerata finale scudetto Under20 tra Cantù e Reyer nel 2014/15. In doppia cifra anche Nick Perkins, Ousman Krubally, James Bell e Raphael Gaspardo, notevoli anche gli 11 assist di Darius Thompson. Per Cantù il miglior scorer è Jaime Smith con 15 punti, poi a quota 12 il terzetto formato da Donte Thomas, Gabriele Procida e un Ivica Radic autore di un esordio più che convincente. Saprà sicuramente rendersi molto utile da qui a fine stagione.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

La partita

Visciglia lancia in quintetto Smith, Procida, Pecchia, Leunen e Bayehe, mentre Vitucci replica con Thompson, Bostic, Gaspardo, Willis e Perkins. Partenza convinta da parte degli ospiti, con il play brindisino a ispirare le giocate di Willis e Gaspardo, mentre è Bostic a siglare dall’arco il 2-9. I brianzoli reagiscono subito e grazie a una tripla di Procida accorciano prima sul -1, poi impattano con un tiro pesante di Smith (13-13). Entra Radic e il suo impatto è subito buono, suoi i due liberi del sorpasso (17-15). L’Happy Casa confeziona un mini break di 6-0, riportandosi avanti sul 17-21 con due tentativi a cronometro fermo di Udom, ma sarà l’Acqua San Bernardo a concludere il primo quarto avanti con i liberi di Thomas e Johnson (22-21).

A inizio del periodo successivo sono però le seconde linee pugliesi a fare la differenza, con il tiro dai 6,75 metri di Riccardo Visconti che vale il 22-28. Sempre dal perimetro colpisce anche Bell (26-35), autore in precedenza anche di un bel coast to coast. Il gap fra le due squadre si dilata sul +12 esterno, con ancora un Visconti mortifero dall’arco. I brianzoli si riportano sul -8 con un 5-0 confezionato da Radic con il semigancio e da Johnson con tre punti in transizione, ma Cantù e Brindisi andranno al riposo sul 37-48 dopo il canestro da sotto di Krubally ben servito da Riccardo Visconti.

Antonio Visciglia a colloquio con Jordan Bayehe

Rientrati dagli spogliatoi, è Procida a mettersi in mostra con 5 punti ma anche commettendo il suo quarto fallo personale. Perkins sfrutta l’assist di Thompson per inchiodare il 42-59, Visciglia decide di parlarci sopra al 22’44”. Trascorre esattamente un minuto e arriva un secondo time-out per la panchina di casa, dopo la schiacciata in contropiede di Thompson su persa di Leunen per il +21 esterno. Cantù torna a zona e prova riavvicinarsi sul -15 con la tripla di Smith e un dai&vai di Thomas con Radic, ma l’Happy Casa assesta un altro parziale importante di 7-0 e con Willis in contropiede vola sul 49-71. Leunen tiene bene il piede perno e realizza il 56-76 di fine terzo periodo.

Nell’ultimo quarto i brianzoli ritornano a -14 con una penetrazione di Procida, poi ci pensa Krubally a fare la voce grossa nel pitturato con 6 punti in poche azioni, Visciglia si gioca il suo ultimo time-out al 36’26” sul 66-88. Brindisi si porta sul +27 che equivale al massimo vantaggio di serata con un tiro pesante di Udom su assist di Zanelli, negli ultimi istanti di gioco l’Acqua San Bernardo può soltanto provare a rendere meno pesante la sconfitta, con due liberi di Smith e con Bayehe che deposita il definitivo 71-93. Per Cantù ora testa al prossimo impegno casalingo contro la Dolomiti Energia Trentino di domenica prossima, assolutamente da non sbagliare.

ACQUA S.BERNARDO CANTU’ – HAPPY CASA BRINDISI 71-93 (22-21, 15-27, 19-28, 15-17)

Tabellino

CANTU’: Thomas 12, Smith 15, Procida 12, Leunen 5, La Torre, Lanzi n.e., Johnson 6, Bayehe 5, Baparapè n.e., Pecchia 4, Bresolin n.e., Radic 12. All. Visciglia

BRINDISI: Bostic 8, Krubally 11, Zanelli 2, Visconti 13, Gaspardo 10, Thompson 7, Cattapan, Guido, Udom 7, Bell 10, Perkins 12, Willis 13. All. Vitucci

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento