Riccardo Moraschini decisivo, Cantù in volata accede in semifinale

riccardo moraschini
[ethereumads]

I brianzoli all’ultimo respiro sul campo dell’Ueb Gesteco Cividale. Nel 72-74 un terzo del fatturato è di Riccardo Moraschini con 25 punti.

Passare in terra friulana per poi doverci tornare. Un’Acqua San Bernardo chiamata a riscattarsi quella scesa questa sul parquet in gara4 dei quarti di finale play-off del Tabellone Oro di A2. Dopo il black-out che era costato il successo 48 ore prima al PalaGesteco, i canturini avevano infatti l’obbligo di chiudere la serie, onde evitare una sempre insidiosa gara5. Spettatrice interessata alla sfida Udine, che ieri ha definitivamente liquidato la Juvi Cremona chiudendo sul 3-0.

E al terzo tentativo stagionale, finalmente, gli uomini di Cagnardi riescono nell’intento di espugnare il sempre caldo impianto cividalese. La chiave del successo è stato certamente il rendimento a rimbalzo, diametralmente opposto rispetto a quello di venerdì sera con i biancoblu che questa volta si sono imposti 40-31. Una Cantù che non è mai riuscita a dare la spallata definitiva all’incontro, trascinandosi gli avversari alle costole fino alla sirena finale.

Ma a fare la differenza a favore dei lombardi è stato anche Riccardo Moraschini, probabilmente alla sua miglior prova in Brianza. Non tanto per i comunque apprezzabilissimi 25 punti e i canestri pesanti in alcuni momenti cruciali della sfida. Ma quanto per delle letture di gioco finalmente lucide, senza le frequenti forzature viste spesso e volentieri fin qui. Ai padroni di casa invece non sono bastate le generose prove di Eugenio Rota con 17 punti (più 6 assist) e Giacomo Dell’Agnello con 13, che hanno supportato la prova offensiva di un Lucio Redivo da 17 punti che comunque anche questa volta non si è acceso appieno grazie al lavoro difensivo operato soprattutto da Stefan Nikolic.

La partita

Per l’occasione Stefano Pillastrini aveva riproposto il medesimo quintetto dell’ultima uscita, formato da Rota, Redivo, Marangon, Dell’Agnello e Miani. Nessuna novità nemmeno per Devis Cagnardi, che ha optato per Hickey, Bucarelli, Nikolic, Young e Baldi Rossi. Avvio di contesa decisamente equilibrato, con Dell’Agnello insolito protagonista con cinque punti nel 7-6. Nikolic arpiona rimbalzo in attacco e lo tramuta nel +4 esterno, Moraschini con un viaggio dalla lunetta immacolato e con una tripla regala il 10-16. Marangon trascina i suoi e con l’appoggio in contropiede è -1, di Nikolic la conclusione dall’arco del 15-19 al 10′.

A inizio secondo periodo sottomano di Burns del +8, Mastellari perde palla e Riccardo Moraschini ne approfitta per depositare in contropiede il 18-28, Pillastrini ci parla su al 13’06”. Ci pensa Dell’Agnello a suonare la carica per i padroni di casa, due floater consecutivi valgono il -6 e questa volta è Cagnardi a fermare tutto. Young con le sue mani morbidi dalla media infila due tiri di seguito per il 24-33, ma un rientro difensivo pigro dei biancoblu costa il -4 da sotto di Miani, Interferenza di Marangon sul tentativo a fil di seconda sirena di Nikolic, al riposo sul 29-35.

riccardo moraschini
Ancora una volta lavoro difensivo determinante di Stefan Nikolic (foto Gorini/Pall.Cantù)

Alla ripresa del gioco Bucarelli arma due volte la mano di Young per altrettante triple e il momentaneo +7. Dall’altra parte però idem Rota per Miani, inoltre un libero dello stesso playmaker di casa impatta il punteggio sul 41-41. Gialloblu che prolungano il loro break fino al 12-0 con Rota sempre sugli scudi, un suo tiro dai 6,75 metri dà a Cividale il +5. Parziale di 8-0 questa volta canturino, un gioco da tre punti di Nikolic ridà il vantaggio agli ospiti e un altro 2+1 di Moraschini per fallo di Mastellari per il 51-55 con ancora dieci minuti da giocare.

In apertura di ultimo quarto Redivo con tre tiri a cronometro fermo riporta i suoi a -1, Berti con canestro più fallo rimette in equilibrio il match. Due canestri di fila dall’arco di Riccardo Moraschini per il 57-63 Acqua San Bernardo, Dell’Agnello approfitta dell’antisportivo di Young per accorciare sul -2 da sotto. Hickey dalla media e con un libero per il 63-68, ma Dell’Agnello intercetta un passaggio di Moraschini e permette a Redivo dall’arco di pareggiare. Tripla di Riccardo Moraschini su assist di Baldi Rossi, tuttavia Miani dalla linea della carità segna il 72-73. Hickey fallisce lo step-back dalla media per archiviare la pratica, la palla contesa è però fortunatamente a favore degli ospiti. Baldi Rossi con un solo libero per il 72-74, Redivo fallisce il tiro della disperazione. Cantù avanza, appuntamento a domenica prossima al PalaFitline per il primo atto di semifinale contro l’Apu Old Wild West Udine.

UEB GESTECO CIVIDALE – ACQUA S.BERNARDO CANTU’ 72-74 (15-19, 14-16, 22-20, 21-19)

Tabellino

CIVIDALE: Marangon 5, Balladino N.E., Redivo 17, Miani 14, Mastellari, Rota 17, Campani, Pittioni N.E., Begni N.E., Berti 3,  Isotta 3, Dell’Agnello 13. All.: Pillastrini.

CANTU’: Baldi Rossi 4, Berdini, Nikolic 12, Nwohuocha N.E., Tarallo N.E.,  Bucarelli 2, Hickey 10, Burns 8, Moraschini 25, Young 13,  Cesana. All.: Cagnardi.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

One thought on “Riccardo Moraschini decisivo, Cantù in volata accede in semifinale

Lascia un commento