Pallacanestro Reggiana: sorpresa sotto l’albero per Cantù

Pallacanestro Reggiana

Cantù affronta la Pallacanestro Reggiana nell’anticipo della tredicesima giornata. I brianzoli cercano punti salvezza contro un gruppo unito.

Natale sotto canestro per l’Acqua S.Bernardo Cantù, che scende in campo nel giorno di Santo Stefano per strappare due punti importantissimi nella lotta salvezza. Sotto l’albero troverà una delle sorprese di questo campionato, ovvero la Pallacanestro Reggiana, quarta in classifica insieme a nomi illustri come Sassari, Venezia e Trento. Necessario, per i ragazzi di Pancotto, dare seguito a quanto di buono fatto vedere domenica con Brescia, facendo tesoro degli errori fatti nelle pieghe del match.

Dopo l’ottimo avvio di stagione, nelle ultime settimane la squadra allenata da Antimo Martino ha mostrato un andamento altalenante, alternando clamorose sconfitte interne, come il -29 con Cremona, a successi convincenti, come quello a Varese di due settimane fa e quello con la Fortitudo nel recupero di mercoledì 16. La causa può essere individuata in una condizione fisica non brillantissima, a causa dello stop che Reggio Emilia, come altre squadre, ha dovuto osservare per via di numerosi contagi nel gruppo squadra. In questo senso, il turno di riposo di domenica scorsa potrebbe aver giovato.

Il talento, ma soprattutto la giusta chimica tra i vari componenti del roster biancorosso, non si discutono. Quest’ultimo fattore, prima ancora delle qualità tecniche dei singoli, sembra essere la chiave del successo del progetto reggiano in questo avvio di stagione 2020/2021.

Annuncio Pubblicitario

Il roster della Pallacanestro Reggiana

Buona parte delle fortune della Pallacanestro Reggiana passano da un’asse play-pivot che in questa prima metà di campionato si è rivelata costantemente scoppiettante. Chiave soprattutto la figura del regista Brandon Taylor, ispiratore ma anche go-to-guy dell’Unahotels. I numeri parlano da soli: oltre 17 punti a match con il 50% sia da 2 sia da 3, a cui si aggiungono 4.6 assist e 3.6 rimbalzi. Innegabile, però, il problema delle palle perse: con 3.6 a partita è il peggiore in questa graduatoria.

Pallacanestro Reggiana
Brandon Taylor, stella della Pallacanestro Reggiana

A beneficiare delle sue letture è soprattutto Frank Elegar, centro ex Milano dalle spiccate doti atletiche. Fa del gioco nel pitturato e della presenza a rimbalzo le sue armi principali. Inoltre è anche un discreto stoppatore.

Joshua Bostic è il terzo giocatore chiave. L’ala americana è un elemento di buonissima intelligenza cestistica e un difensore costante. In attacco è particolarmente efficace in transizione e dall’arco, soluzione di gran lunga preferita al tiro dentro l’area.

Chiudono il quintetto la guardia ceca Tomas Kyzlink e l’ala azzurra Filippo Baldi Rossi, i due giocatori del roster che stanno facendo maggior fatica nelle ultime settimane. Se il nativo di Vignola ha già risposto presente contro Bologna, il tiratore classe 1993 deve ancora ritrovarsi e proverà a farsi un regalo di Natale contro i brianzoli.

Dalla panchina, i due uomini più prolifici sono Leonardo Candi e Justin Johnson. Ottimo l’inizio dell’italiano, che sta vivendo, probabilmente, la stagione della maturità, raddoppiando i propri punti a referto (9.7 contro i 4.4 della passata stagione) e confermando una buona capacità di lettura. Il secondo, spesso schierato da titolare, è in grado di aumentare la fisicità della squadra, facendo valere i propri muscoli nel pitturato. I giovani Mouhamet Diouf e Federico Bonacini completano le rotazioni. Non sarà della partita, invece, Ibrahima Cham.

Pallacanestro Reggiana
Leonardo Candi in penetrazione

Qui Cantù

Poco da segnalare dal versante brianzolo, con i giocatori che questa mattina effettueranno una seduta di allenamento al Toto Caimi, prima di poter festeggiare il Natale nella parte restante della giornata. La partenza per l’Emilia è prevista domani in mattina. A referto ci andrà con buone probabilità anche Jaime Smith, anche se eventualmente il suo impiego dovrebbe essere minimo: più facile vederlo a pieno regime contro la Fortitudo il 2 gennaio.  Del match contro la Unahotels ha parlato, come da consuetudine, l’allenatore dell’Acqua San Bernardo.  “Non esistono partite facili e quella contro Reggio non lo è. Siamo convinti e determinati nell’affrontare una squadra con una grande tradizione, che sta facendo un percorso positivo in campionato, di buon livello, con spiccato atletismo e talento, guidata da un buon allenatore”.

“Quanto a noi, dovremo essere bravi a dare valore a ogni singolo possesso, come fosse il più importante della nostra partita e del nostro campionato – ha proseguito Cesare Pancotto -. Dobbiamo alzare il livello dell’attenzione, della determinazione e dell’applicazione difensiva su tutti i 40 minuti di gioco. Contro Brescia abbiamo dato tutto senza però raccogliere quello che avremmo meritato. Sono comunque orgoglioso della squadra e ai ragazzi questo l’ho detto, sono dispiaciuto perché meritano di più per tutto quello che di buono fanno in partita e negli allenamenti, passando oltre anche a situazioni di infortuni o assenze, il tutto con grande silenzio e grande generosità”.

Le formazioni

PALLACANESTRO REGGIANA

5 Joshua Bostic

7 Leonardo Candi

8 Filippo Baldi Rossi

9 Carlo Porfilio

11 Brandon Taylor

14 Marco Giannini

16 Alberto Besozzi

15 Frank Elegar

23 Justin Johnson

32 Federico Bonacini

35 Mouhamet Diouf

77 Tomas Kyzlink

Allenatore Antimo Martino

ACQUA S.BERNARDO CANTù

1 Donte Thomas

2 Jaime Smith

3 Sha’markus Kennedy

8 James Woodard

9 Gabriele Procida

10 Maarty Leunen

11 Andrea La Torre

13 Kavell Bigby-Williams

18 Tommaso Lanzi

22 Jazz Johnson

23 Jordan Bayehe

25 Biram Baparapè

32 Andrea Pecchia

Allenatore Cesare Pancotto

Arbitri: Bartoli, Quarta, Pierantozzi.

Palla a due: sabato 26 dicembre ore 20.30 all’Unipol Arena di Bologna.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento