Pallacanestro Reggiana attende Cantù: chi guarderà ancora in alto?

Pallacanestro Reggiana
il massimo della pizza banner

Cantù affronta la Pallacanestro Reggiana per confermarsi saldamente a centro classifica. I ragazzi di Buscaglia vogliono tornare a guardare ai playoff.

Dopo un weekend di pausa, la Pallacanestro Cantù torna in campo sabato sera, nell’anticipo della terza giornata di ritorno. Sarà ospite della Pallacanestro Reggiana di coach Maurizio Buscaglia, reduce da una bella vittoria a Trento, ma non ancora completamente fuori da un periodo complicato.

La Grissin Bon occupa attualmente la decima posizione in classifica, a pari merito, a quota 16 punti, proprio con Cantù (ma con una partita in più). I biancorossi stanno vivendo una stagione a onde: partiti con due sconfitte consecutive, hanno reagito con quattro vittorie in fila che avevano caricato l’ambiente. Da lì in poi, hanno alternato prove convincenti a grosse disfatte, per chiudere, a cavallo tra il 2019 e il 2020, con due vittorie nelle ultime sei partite, complice, però, anche un calendario non facilissimo.

Le critiche attorno alla squadra sono state parecchie, così come le voci di tagli, non ancora del tutto messe a tacere. Buscaglia e la squadra si sono però dimostrati reciproca fedeltà, e far seguire alla partitona di Trento una vittoria interna con Cantù, potrebbe far ritrovare definitivamente fiducia all’ambiente.

Annuncio Pubblicitario

La partita di andata

Anche nella gara d’andata, Reggio Emilia si era presentata a Desio con qualche malumore, dopo i due ko nelle prime due giornate. In quel caso, però, misero subito le cose in chiaro, guidati dalla brillante regia di Gal Mekel (11 punti e 10 assist) e il tandem Owens-Vojvoda a finalizzare. Già avanti 32-39 a metà gara, la Pallacanestro Reggiana chiuse definitivamente i conti nel terzo quarto, portandosi a +15. Un vantaggio amministrato negli ultimi 10’, fino al 75-92 finale. Inutili i 16 a testa di Young, Clark ed Hayes.

Il roster della Pallacanestro Reggiana

La Pallacanestro Reggiana è una squadra costruita per puntare, almeno, ai playoff. Tanti i nomi interessanti a disposizione di Buscaglia, ma diversi i flop, fino a questo momento. A cominciare dal playmaker, Gal Mekel, in forte odore di taglio. L’ex Dallas Mavericks, nonostante 11.9 punti e 5.6 assist, non sta convincendo gli addetti ai lavori. Si presenterà al PalaBigi con Will Cherry alla finestra, pronto, in caso di flop, a prendere il suo posto.

Più sicuro il posto della guardia Darius Johnson-Odom, autore di 27 punti a Trento, con 7 su 9 da tre. Un giocatore altalenante, ma che quando è in giornata sa sfornare prestazioni di questo tipo.

Pallacanestro Reggiana
Johnson Odom con la maglia di Cantù

La coppia di ali è formata dall’italiano Simone Fontecchio e dal nativo di Chattanooga in Tennessee Reggie Upshaw. Due buonissimi tiratori dall’arco che combinano insieme per circa 21 punti a serata.

L’atletismo di Josh Owens chiude il quintetto. È il miglior tiratore da due del campionato con un 71.3% frutto di 87 canestri su 122 tentativi. Il suo range di tiro, tuttavia, non si sposta molto dal pitturato, dove le braccia di Hayes potrebbero essere un importante ostacolo.

Il secondo centro è invece Dererk Pardon. Dopo un avvio di stagione piuttosto difficile, nelle ultime uscite ha tirato fuori due o tre prestazioni degne di nota, con un massimo di 16 punti contro Roma.

Il migliore in uscita dalla panchina è però l’ungherese David Vojvoda, che manda a referto 8.7 punti a match.

Chiudono le rotazioni gli esterni italiani Giuseppe Poeta e Leonardo Candi, abili a dare fiato ai titolari e a portare il proprio mattoncino alla causa.

Pallacanestro Reggiana
Giuseppe Poeta compirà 35 anni a settembre.

Qui Cantù

Godono tutti di buona salute i giocatori canturini, tranne Joe Ragland, alle prese da un paio di giorni con uno stato febbrile che comunque non dovrebbe precluderne l’utilizzo nella trasferta al PalaBigi. Nella tradizionale conferenza pre partita, coach Pancotto ha presentato così la sfida contro la Reggiana: “Ci aspetta una partita in cui dovremo avere un atteggiamento di durezza mentale, un buon impatto e un elevato rendimento che possa crescere nel corso della partita. Fondamentale la concentrazione, servirà una partita intelligente, costruendo e sviluppando dalla difesa l’intero incontro, lottando su ogni pallone”.

Le formazioni

PALLACANESTRO REGGIANA

1 Darius Johnson-Odom

3 Simone Fontecchio

5 Dererk Pardon

7 Leonardo Candi

8 Giuseppe Poeta

9 David Vojvoda

10 Luca Infante

15 Jacopo Soviero

22 Josh Owens

30 Reggie Upshaw

35 Mouhammet Diouf

99 Gal Mekel

Allenatore Maurizio Buscaglia

PALLACANESTRO CANTÙ

1 Cameron Young

9 Gabriele Procida

10 Wes Clark

11 Andrea La Torre

13 Kevarrius Hayes

19 Jeremiah Wilson

20 Joe Ragland

22 Jason Burnell

25 Biram Baparapè

27 Alessandro Simioni

32 Andrea Pecchia

Allenatore Cesare Pancotto

Arbitri Lo Guzzo, Paglialunga, Morelli.

Palla a due sabato 25 gennaio ore 20.45 al PalaBigi.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento