PalaSojourner sbancato all’OT, Cantù suda fra infortuni e falli

PalaSojourner
[ethereumads]

Acqua S.Bernardo che espugna il PalaSojourner di Rieti 77-81 dopo un supplementare. Problemi in attacco nel quarto periodo ma giustificati.

Anno nuovo, trend vecchio. Un’Acqua San Bernardo, quella scesa sul parquet del PalaSojourner, decisa a prolungare ulteriormente anche in questo avvio di 2023 la propria striscia positiva di successi dopo l’entusiasmante prova contro Udine in Coppa Italia. Di fronte la Kienergia Rieti in un match valevole per il secondo turno di ritorno del girone Verde di A2, in quello che è stato un testa-coda mancato di un nulla fra la capolista e la penultima della classe.

Missione centrata, seppur con più fatica del dovuto a causa di una serie di imprevisti durante i 45′. Alla assenza di Nikolic, tenuto a riposo precauzionale, si è aggiunta dopo pochi minuti anche quella di Berdini, uscito sanguinante per una botta al naso senza rientrare più. Non bastasse, ci ha pensato Rogic con i suoi problemi di falli (due già nel primo quarto) a complicare i piani: croato di fatto mai in partita e con Bucarelli a giostrare per parecchi minuti da play.

Così i canturini hanno perso ritmo in attacco con il trascorrere del tempo, emblematico è stato l’ultimo periodo con soltanto cinque punti realizzati. Gara che dunque si è trascinata al supplementare, dove la maggior esperienza e qualità degli ospiti è prevalsa. Decisive per il successo le prestazioni di Dario Hunt (21 punti e 13 rimbalzi) e di un lucidissimo Filippo Baldi Rossi nel finale (17 punti). Bene anche Bucarelli con 16 punti e Severini con 13, quest’ultimo però uscito anzitempo per falli. Per i padroni di casa non sono bastati un Darryl Tucker da 16 punti (più 14 rimbalzi) e l’ex Ruben Zugno con 12 punti, mentre Jordan Geist è uscito alla distanza firmandone 19 ma sbagliando il possibile libero della vittoria.

La partita

Gabriele Ceccarelli che decide di partire con Zugno, Geist, Timperi, Nonkovic e Tucker, mentre Meo Sacchetti lancia Severini al posto di Nikolic, affiancato da Rogic, Bucarelli, Baldi Rossi e Hunt. Ottimo approccio dei brianzoli, che scappano sullo 0-8 al 1’14” con le triple di Bucarelli e Severini, nonché con Hunt da sotto. Pronta la reazione locale, grazie all’asse Zugno-Tucker con quest’ultimo a finalizzare i giochi a due, prima del tiro pesante dell’ex prodotto del Pgc per la momentanea parità. Taglio back-door di Severini per il +4 esterno, Bonacini in penetrazione regala il primo vantaggio a Rieti (16-14). Buon impatto dalla panchina di Rotondo con sei punti, Severini sfrutta il ribaltamento di Da Ros per colpire dai 6,75 metri ma altrettanto farà Maglietti per il 23-22 di fine primo periodo al PalaSojourner.

In avvio di secondo parziale di 9-0 dei canturini, panchina di casa  costretta a parlarci sopra sul 23-31. Appoggio di Da Ros su assist di Rogic che vale il +11, Kienergia che dopo circa cinque minuti ritroverà la via del canestro con il tiro dall’arco di Zugno (26-34). Timperi con un 2+1 riavvicina i suoi sul -5, ma Baldi Rossi dall’arco e Da Ros in transizione ristabilisco la doppia cifra di vantaggio per gli ospiti. Terzo fallo di serata per Rogic, per una Cantù già privata di Berdini per un infortunio al naso nel quarto precedente. Bonacini in penetrazione, Baldi Rossi lo imita con un grande controllo del corpo per il 36-45 di metà gara.

Stefan Nikolic, tenuto a riposo nella sfida del PalaSojourner (foto Pall.Cantù)

Ripresa inaugurata da Hunt con la realizzazione dal mezzo angolo del 36-47, Geist finalmente si iscrive alla gara con due canestri consecutivi per il -5 rietino. Severini dalla media e poi dall’arco sullo scarico di Da Ros, Cantù riallunga sul +9. Hunt cancella Bonacini con la stoppata, in seguito sfrutta l’assist di Da Ros per il 46-56, time-out Kienergia. Bucarelli converte perfettamente due viaggi in lunetta per altrettanti falli di Del Testa per il +15, massimo vantaggio di serata. Di Maglietti il 2+1 per il 51-63 con ancora dieci minuti da giocare al PalaSojourner.

Ultimo periodo in cui si rivedrà finalmente Rogic, ma che però con il suo quarto fallo ai danni di Del Testa sarà costretto a sedersi nuovamente in panchina. Break interno di 6-0, laziali sul -6 con due liberi di Geist. Acqua San Bernardo che dal canto suo fatica a segnare anche a cronometro fermo, 1/2 per Hunt e Stefanelli per il 59-65. Geist la riapre definitivamente con il -1 dall’arco, Rieti non si ferma e sorpassa con il pick&pop dai 6,75 di Tucker per il clamoroso 67-65. Lungo statunitense che non concederà il bis nell’azione successiva, Baldi Rossi dal perimetro per il +1 Cantù ma Geist manda tutti ai supplementari con il tiro libero del 68-68. Corto l’ultimo tentativo di Rogic dalla distanza, vano il layup di Tucker.

Bucarelli prova subito a indirizzare l’overtime con una tripla su assist di Baldi Rossi, quest’ultimo farà altrettanto con il 72-76 con 1’25” al termine. Zugno e Tucker tengono incollata la Kienergia all’avversaria, Hunt tutto solo inchioda il +4 prima del definitivo 77-81 fissato da Rogic con un viaggio in lunetta concretizzato a metà. Pallacanestro Cantù ora attesa nella prossima giornata al big-match contro la Vanoli Cremona con più di un’incognita a livello fisico.

KIENERGIA RIETI – ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ 77-81 dts (23-22, 13-23, 15-18, 17-5, 9-13)

Tabellino

RIETI: Zugno 12, Timperi 5, Tucker 16, Geist 19, Nonkovic; Maglietti 9, Rotondo 6, Bonacini 9, Del Testa 1, Marchiaro. N.e.: Feliciangeli, Jhon. All.: Ceccarelli.

CANTU’: Rogic 2, Bucarelli 16, Severini 13, Baldi Rossi 17, Hunt 21; Berdini, Stefanelli 8, Da Ros 4, Borsani. N.e.: Nikolic. All.: Sacchetti.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento