PalaMaloggia gremito per l’esordio vincente della nuova Cantù

PalaMaloggia

Inizia con una vittoria al PalaMaloggia la stagione della Pallacanestro Cantù. Con 17 punti di Collins e un sorprendente Procida Bologna va al tappeto.

Ottimo esordio stagionale per la Pallacanestro Cantù che porta a casa una vittoria per 84-68 contro la più quotata Virtus Bologna (sebbene priva di Ricci, Gamble e Teodosic). In un PalaMaloggia completamente esaurito i brianzoli giocano una partita di grande intensità, resistendo agli allunghi degli avversari, prendendoli per stanchezza e dilagando nel finale.

Il primo quintetto di Pancotto vede Clark e Collins aiutarsi in regia, affiancati dalla coppia italiana Pecchia-La Torre, eccezionalmente schierato da 4 in assenza di Wilson, arrivato ieri, e da Hayes in posizione di centro. E’ proprio Hayes a segnare i primi punti stagionali, portando Cantù sul 5-2 dopo un alley-oop chiusa da Hunter nei primi secondi del match. I brianzoli hanno un inizio spumeggiante e allungano a +5, prima che i canestri dello stesso Hunter e di Markovic rimettano la gara in perfetto equilibrio. La Virtus sorpassa di slancio (15-11), ma il duo Creek-Collins permette all’Acqua San Bernardo di chiudere la prima frazione avanti 22-19.

PalaMaloggia
Gli spalti del PalaMaloggia gremiti all’ingresso dei giocatori.

Nel secondo quarto Bologna la mette in velocità e torna avanti di 4 lunghezze grazie a Cournooh. Hayes prima, Procida e Simioni poi, tengono a galla i biancoverdi, Frank Gaines però riallunga fino a +7.  Sono sei punti consecutivi, firmati da Collins e Burnell, a ridare fiducia agli uomini di Pancotto, che vanno all’intervallo lungo sotto solo 40-42.

Annuncio Pubblicitario

Weems inaugura la ripresa con un 6-0 che riporta la Virtus a +8. Burnell sblocca Cantù dalla lunetta, ma Baldi Rossi e Markovic spingono Bologna avanti 42-54. Dopo diversi minuti di siccità, Burnell e Collins guidano la reazione brianzola, ricucendo a -4 e rimettendo in partita il PalaMaloggia. Ora è Bologna a non segnare e a soffrire l’energia avversaria: Procida segna un bellissimo canestro dalla media, poi pesca Creek e Cantù sorpassa 57-56. Un canestro di Burnell fissa il punteggio sul 59-57 a 10′ dal termine.

Continua il buon momento di Cantù e di Procida, che inaugura l’ultimo parziale con un bel canestro a rimbalzo d’attacco. Il giovanissimo prodotto del PGC gioca con personalità e pesca Creek per la tripla del +6. Burnell in attacco ed Hayes in difesa mettono intensità da vendere, permettendo all’Acqua San Bernardo di allungare a +11. Bologna accusa il colpo e gli uomini di Pancotto dilagano sul 79-63. Gaines non molla e segna da 3 punti per il -13, ma i canestri di Pecchia e Procida chiudono definitivamente i conti.

PalaMaloggia
Corban Collins, top scorer.

Partita molto convincente per Cantù, trascinata dai punti di Collins e dall’energia di Burnell e Hayes, una coppia che appare già parecchio affiatata. Buona la prova di Maurice Creek, che sta provando a convincere lo staff a dargli una chance per la stagione in arrivo. Sorprendente il giovane promessa Procida: Pancotto gli dà fiducia e risponde presente. Chissà che non meriti un po’ di spazio anche quando le partite conteranno. Centellinato nell’utilizzo il playmaker Wes Clark, probabilmente non al top della condizione dopo l’infortunio dello scorso anno e il lavoro fisico di questi giorni.

Tabellino

ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ – VIRTUS BOLOGNA 84-68 (22-19, 40-42, 59-57)

CANTU’: Creek 14, Collins 17, Procida 10, Clark 2, La Torre 4, Hayes 12, Wilson NE, Burnell 15, Baparapè NE, Simioni 4, Rodriguez, Pecchia 6. All.Pancotto.

Gli highlights del match offerti dalla Pallacanestro Cantù

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

2 thoughts on “PalaMaloggia gremito per l’esordio vincente della nuova Cantù

Lascia un commento