Pala Gianni Asti nel segno di Cantù, vittoria e avanti in Supercoppa

pala gianni asti
[ethereumads]

I brianzoli passano al Pala Gianni Asti 74-79 contro Torino e si qualificano ai quarti di Supercoppa grazie a un miglior quoziente canestri.

E’ soltanto metà settembre ma per la Pallacanestro Cantù quest’oggi è già stato tempo di verdetti. Vincente all’esordio contro l’Urania Milano ma sconfitta nel turno successivo contro Monferrato (battuta stasera 88-83 dai meneghini), gli uomini di Sacchetti erano chiamati a battere la Reale Mutua Torino per provare a centrare il primo posto del proprio raggruppamento e il conseguente passaggio ai quarti di finale della Supercoppa Lnp di A2. Missione compiuta, l’Acqua San Bernardo affronterà così la 2B Control Trapani (prima nel girone giallo) il 20 settembre. 

Un traguardo ottenuto nonostante la netta superiorità dei piemontesi a rimbalzo (42-27 il computo finale). Tuttavia, determinante per i biancoblù è stata la precisione al tiro, in particolar modo da tre, con un ottimo 45,8%. E un miglior saldo fra perse e recuperate. Fra i singoli top scorer per Cantù è stato Francesco Stefanelli con 18 punti, particolarmente ispirato nella prima metà di gara. Ma da segnalare anche finalmente la buona prova di Dario Hunt, in ombra fino quest’oggi, con 17 punti. Doppia cifra anche per Bucarelli e Rogic, mentre ai piemontesi non sono bastati De Vico e Mayfield, autori rispettivamente di 23 e 22 punti.

L’ex Franco Ciani che ha deciso di partire con un quintetto composto da Vencato, Mayfield, De Vico, Jackson e Guariglia, mentre Meo Sacchetti opta per Rogic, Stefanelli, Nikolic, Baldi Rossi e Hunt. Ottimo l’avvio da parte dei padroni di casa, che si portano sul 10-2 con cinque punti di Guariglia e la tripla di De Vico. Dall’arco punisce anche Mayfield per il +11 interno, ma i canturini sfoderano un parziale di 11-0 a loro favore che gli consentiranno il primo vantaggio di serata sul 20-21, prima dei liberi a cronometro fermo di Vencato del 22-21 di fine primo quarto.

pala gianni asti
Dario Hunt, al Pala Gianni Asti la sua miglior prestazione ad oggi

A inizio secondo periodo uno scatenato Stefanelli, autore di otto punti in 1’39”, costringe Ciani a fermare tutto sul 24-32. Idem il suo collega seduto sulla panchina opposta dopo la terza conclusione pesante di De Vico di serata (30-32). E sarà ancora l’ala ex Varese a mettere i liberi del +4 piemontese, vantaggio che si assottiglierà sul 43-41 a seguito del 2/2 di Baldi Rossi a fil di seconda sirena.

La ripresa di gioco vedrà l’Acqua San Bernardo rimettere la testa avanti con le triple di Bucarelli e Baldi Rossi, oltre al viaggio in lunetta di Rogic per il 45-49. Ancora l’esterno toscano ex Eurobasket dall’arco per il +8 esterno, Taflaj dalla medesima distanza a Vencato riavvicinano la Reale Mutua sul -3. Di Nikolic i due liberi del 57-62 con ancora un periodo da giocare al Pala Gianni Asti.

Sarà Rogic nei primi minuti dell’ultimo quarto a tenere a debita distanza gli avversari, prima dal perimetro e poi non chiudendo un gioco da tre punti (63-71). De Vico e Jackson riportano Torino sul -5, ma due liberi a segno di Stefanelli con ancora 57″ residui lanciano Cantù verso la vittoria e la conseguente qualificazione (70-77). Mayfield dalla linea di carità con il -3 a 28″ dal termine prova a rimettere in discussione tutto, ci penserà Nikolic a fissare il punteggio sul definitivo 74-79.

REALE MUTUA TORINO – ACQUA S.BERNARDO CANTU’ 74-79 (22-21, 21-20, 14-21, 17-17)

TORINO: Vencato 7, Mayfield 22, De Vico 23, Jackson 8, Guariglia 7; Poser 2, Schina 2, Taflaj 3, Pepe. N.e.: Dalle Ave, Fea, Doneda. All.: Ciani

CANTU’: Rogic 14, Stefanelli 18, Nikolic 6, Baldi Rossi 5, Hunt 17; Pini, Bucarelli 15, Da Ros 4. N.e.: Severini, Borsani, Brembilla. All.: Sacchetti

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento