Padova Millennium Basket rimontanto, la Briantea torna a vincere

padova millennium basket

Vede le streghe la UnipolSai sul parquet del Padova Millennium Basket, scivolando fino al -14. Ma basta l’ultimo convincente periodo per vincere 64-56.

Incassata la sconfitta fuori casa contro l’ambiziosa e attrezzata Porto Torres, gli uomini di coach Marco Bergna hanno affrontato la seconda trasferta consecutiva di questo nuovo campionato di serie A Fipic. Una partita che si è rivelata complicata, con la Briantea84 in grado di mostrare due volti differenti di sé. Così, mentre è lecito chiedersi se la squadra canturina assomiglia di più a quella arrancante per oltre metà partita o a quella arrembante dei dieci minuti finali, la UnipolSai incamera due punti che la proiettano al secondo posto momentaneamente in compagnia di Santa Lucia (che deve ancora giocare contro Giulianova), all’inseguimento dei campioni d’Italia di Santo Stefano.

padova millennium basket 1
Adolfo Damian Berdun (Cantù) tra i migliori di serata (foto Briantea84)

Provano a partire meglio i brianzoli con lo 0-4 iniziale griffato Berdun e Nijman, ma i padroni i casa con quattro punti di Bargo sorpassano sull’8-6. Studio 3A che sfodera un parziale di 6-0 che gli permette di condurre per 14-8 al suono della prima sirena. Pronta reazione ospite con  un controbreak di 7-0 con il trio Berdun-Carossino-Geninazzi (14-15), ma i veneti con quattro punti di Bernardis e due dell’ex Raourahi allungano sul +5. Non contenti, con un 6-0 firmato tutto da Bargo si portano sul 30-21, prima dei tre liberi di Filippo Carossino per il 30-24 con cui le formazioni vanno al riposo.

Ci si aspetterebbe una UnipolSai ben diversa in uscita dall’intervallo, ma dopo aver ricucito fino al -2 con il canestro di De Maggi, il Padova Millennium Basket piazza un terrificante 12-0 di parziale (con 7 punti di Boughania) e scappa sul 44-30. Da qui in avanti finalmente la squadra di Bergna cambierà marcia, terminando il terzo periodo sotto la doppia cifra di svantaggio (47-38). Quattro di Boughania e Padova riallunga sul +13 con ancora 8’42” da giocare, ma Cantù con i canestri nel giro di dieci secondi di Carossino e Santorelli si ritrova sul -4. L’unico canestro dal campo nei sette minuti finali per Padova arriva per mano di Foffano, Carossino è scatenato e con sei punti consecutivi impatta il punteggio a tabellone sul 55-55. E’ di Geninazzi a 1’51” dalla conclusione il 56-64, non si segnerà più.

Miglior realizzatore di serata è Carossino con 24 punti, seguito da Berdun che ne mette assieme 19. A Padova non bastano tre uomini in doppia cifra (Boughania 16, Bargo 15 e Bernardis 12). La Briantea ritornerà al PalaMeda sabato prossimo per affrontare Santa Lucia Roma in una classicissima.

STUDIO 3A PADOVA MILLENNIUM BASKET – UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTù  56-64  (14-8, 16-16, 17-14, 9-26)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento