Omar Calhoun e Frank Gaines: prende forma il pacchetto esterni

Omar Calhoun

Frank Gaines e Omar Calhoun, due esterni in due giorni per dare sempre più un’identità al quintetto della prossima stagione

 

Se la Pallacanestro Cantù è una fede, “dacci oggi il nostro colpo di mercato quotidiano” dovrebbe essere una frase del suo Padre Nostro. Udanoh e Davis nei giorni scorsi, nella giornata di ieri Frank Gaines, e oggi Omar Calhoun a iniziare a delineare anche il pacchetto esterni, che contava solo il solito Sasà Parrillo.

Frank Gaines è una guardia di 192cm per 93kg, nata in Florida il 7 luglio 1990. Si è formato a Indiana University, a Fort Wayne, dimostrando subito la sua propensione a realizzare canestri. Dopo aver chiuso la carriera collegiale con 15 punti di media, ma quasi 20 nella stagione da senior, gioca in D-League e in Venezuela prima di sbarcare in Italia. 15 partite nel 2014/2015 con le maglie di Caserta e Pesaro, senza impressionare. Fa nuove esperienze oltreoceano prima di tornare in Europa: prima in Polonia, poi in Germania e infine in Russia al Parma Perm. Convincenti i suoi numeri in VTB League, dove ha chiuso la stagione con 14,5 punti, 2,8 rimbalzi, 1,5 assist con il 53% da 2, il 32% da 3 e il 76% dalla lunetta.

Omar Calhoun
Frank Gaines con la maglia di Pesaro

Ottimo tiratore da tre punti sugli scarichi, abile anche nel muoversi senza palla creando linee di passaggio con i suoi tagli sotto canestro. Fisicamente e atleticamente non eccellente, potrebbe dunque patire in difesa contro avversari maggiormente attrezzati dal punto di vista fisico. Non è ancora chiaro se sarà o meno titolare, soprattutto alla luce dell’altro acquisto di Cantù, ovvero Omar Calhoun.

Annuncio Pubblicitario

Calhoun è un atleta americano alto 198cm per 93kg, è nato il 26 novembre 1993 a Brooklyn e appare piuttosto complementare a Gaines. È una guardia-ala con ottimi mezzi atletici e spiccate doti di penetratore. Ball handling sviluppato, che lo rende molto pericoloso negli isolamenti 1vs1. Cresce a UConn, con cui vince il titolo NCAA nel 2014, anche se non da protagonista. Chiude i 4 anni nella prestigiosa università del Connecticut a soli 6 punti di media. Non avendo dunque attirato le sirene di grandi campionati sbarca in Finlandia, dove però è dominante: 22. 8 punti, 7,7 rimbalzi e 2,3 assist per incontro, tutto incorniciato da un 39% da 3 nella prima stagione. Vince il titolo finlandese, quello di MVP della stagione e anche quello di MVP delle finali. Leggermente meno incisivo nella seconda stagione, in cui si conferma decisivo con 19,6 punti, 5,2 rimbalzi e 2,4 assist.

Omar Calhoun
Omar Calhoun con la maglia di Connecticut

È fuori discussione che debba mettersi in luce a livello più alto, ma la giovane età e le caratteristiche fisiche e tecniche lo rendono un giocatore davvero interessante. Da vedere quale sarà il suo ruolo in campo. Visto il precedente di Jeremy Chappell, guardia adattata a giocare diversi ruoli, potrebbe essere l’ala piccola titolare, e non sarebbe un’eresia, vista l’esplosività di gambe e la propensione al rimbalzo.

Con Frank Gaines e Omar Calhoun prende sempre più forma il quintetto della Red October Cantù 2018/2019, una squadra ancora indecifrabile, visti gli interpreti poco conosciuti al nostro basket, ma che, sulla carta, continua a preannunciare corsa e divertimento. Restano ancora due spot liberi per gli stranieri, di cui uno sarà molto probabilmente per il playmaker titolare.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento