Nicola Brienza conquista la Brianza: è grande Cantù all’esordio

Nicola Brienza

La Cantù di Nicola Brienza vince la terza partita consecutiva grazie ad una grande difesa e torna a vedere la zona playoff.

Nel turbinio di mille domande non c’è miglior risposta del campo. E così, al termine di una settimana che definire complicata è un eufemismo, con la fuga di Pashutin, la squadra affidata a Nicola Brienza e i mille dubbi sulla reazione dei giocatori, ne esce una delle migliori partite della stagione. Cantù appare da subito concentrata, condivide la palla in attacco, si applica in difesa, seguendo il credo di quel coach che ormai fa parte del passato. Non c’è scampo per la Vanoli, che gioca un primo tempo pessimo e che non riesce in una rimonta proibitiva nonostante un gran cuore nella ripresa.

Pur con qualche difficoltà in fase di realizzazione nella seconda metà di gara l’Acqua San Bernardo tiene un margine rassicurante per tutto l’incontro, superandosi proprio laddove sembrava avere maggiori limiti: i 66 punti subiti sono il miglior risultato difensivo stagionale. Un altro bel segnale in una fase di transizione che lascia ben sperare per il futuro.

Fatti e sostanza dunque a spegnere chiacchiere e paure. La squadra c’è e centra la terza vittoria consecutiva, rimanendo imbattuta nel girone di ritorno. Ennesimo passo avanti in classifica, con i playoff che ora distano solo 2 punti.

Annuncio Pubblicitario

Da segnalare l’ennesima prova da MVP di Davon Jefferson che chiude con 24 punti e 15 rimbalzi  (34 di valutazione). Anche Gaines, Mitchell e Blakes in doppia cifra. Per Cremona 17 di Crawford e doppia doppia di Mathiang.

La partita

La Vanoli Cremona ritrova Crawford che parte però dalla panchina. In campo Ruzzier, Saunders, Stojanovic, Ricci e Mathiang. Coach Nicola Brienza, alla prima stagionale sulla panchina di Cantù dopo l’addio di Pashutin, non cambia il quintetto e manda in campo Gaines, Tassone, Mitchell, Udanoh e Jefferson. Buona partenza dell’Acqua San Bernardo che prova immediatamente la fuga sull’ 11-0 trascinata da Jefferson e Mitchell, che rispondono presente dopo una settimana difficile. Cremona si sblocca dalla lunetta con Mathiang e con la tripla di Crawford, ma Gaines e Tassone portano i padroni di casa a +12. La Vanoli sbaglia l’impossibile e dopo poco meno di 7 minuti di gioco il punteggio dice 21-5, con gli uomini di Nicola Brienza tutti ben coinvolti nei giochi d’attacco. Saunders dà la sveglia ai suoi con un paio di triple, Crawford lo segue a ruota e in appena due giri di orologio gli uomini in maglia azzurra tornano a -7.

Ritmi elevati e tanti errori nei primi minuti di secondo quarto, ma sono ancora una volta i brianzoli ad uscirne meglio, portandosi avanti 35-18 al 13′. Blakes segna anche il +20 prima che un paio di perse banali rimettano in partita la Vanoli con un parziale di 0-8.  A ridare ritmo offensivo a Cantù è il solito Davon Jefferson, già in doppia doppia (16+10), che manda a riposo le squadre sul punteggio di 48-28.

Nicola Brienza
Lo striscione degli Eagles che invita Gerasimenko a vendere la Pallacanestro Cantù

Cremona esce meglio dagli spogliatoi, probabilmente strigliata da coach Sacchetti, e torna a -13 grazie ad una buona difesa (4 punti per Cantù nei primi 4 minuti). A parte qualche squillo di Gaines e una schiacciata di Mitchell in contropiede l’Acqua San Bernardo fatica in attacco per gran parte del quarto e nonostante la dedizione nell’altra metà campo vede dimezzarsi il vantaggio accumulato nel primo tempo. Una tripla di Blakes, in grande difficoltà fino a quel momento, ed un tap-in di Udanoh restituiscono fiducia ai biancoverdi che arrivano a +14 a 10′ dal termine.

Davis e Ruzzier realizzano i primi punti dell’ultimo spicchio di gara. Blakes rispedisce a -15 gli avversari che tornano prontamente a ridosso della singola cifra di svantaggio con Ricci e Crawford. Giampaolo Ricci e Mangok Mathiang segnano il -7, mentre continua il blackout offensivo canturino. Si va allora da Davon Jefferson che fa a sportellate nel pitturato e segna, al secondo tentativo, il 73-64. Gerry Blakes ristabilisce 10 punti tra le squadre a 1.48 dalla fine permettendo a Cantù di respirare, ma è ancora Jefferson, con canestro e poi assist per la tripla di Mitchell, a chiudere definitivamente l’incontro. Finisce 82-66 per un’Acqua San Bernardo che non si ferma più. Secondo esordio vittorioso per Nicola Brienza e playoff che ora distano solo 2 punti.

Nicola Brienza
Mangok Mathiang ha realizzato una doppia doppia da 12 punti e 13 rimbalzi.

Tabellini

CANTÙ: Gaines 14, Mitchell 16, Blakes 10, Udanoh 8, Baparapè NE, Parrillo, Davis 5, Tassone 5, La Torre, Pappalardo NE, Quaglia NE, Jefferson 24. All.Brienza.

CREMONA: Saunders 12, Feraboli NE, Gazzotti NE, Diener 3, Ricci 10, Demps 2, Ruzzier 7, Mathiang 12, Crawford 17, Stojanovic 3. All.Sacchetti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento