Next Gen Cup: Procida non basta, in semifinale va Reggio Emilia

Cantù cade nel ritorno dei quarti di finale di Next Gen Cup e dice addio alla competizione. Non bastano 28 punti di Procida.

Pomeriggio amaro per le giovani promesse della Pallacanestro Cantù. Nella gara di ritorno dei quarti di finale di Next Gen Cup i ragazzi di coach Costacurta cedono il passo a una solida Grissin Bon Reggio Emilia per 89-84. In virtù del 76 pari di ieri, la sconfitta sancisce l’eliminazione dal torneo.

Tanto cuore ed energia non sono bastati contro la fisicità di Diouf (18 punti, 9 rimbalzi e 13 falli subiti) e Cham (doppia doppia da 15 punti e 13 rimbalzi) e il talento di Soviero (17 punti e 9 assist).

Pur nella sconfitta, particolarmente in evidenza la stella Procida, autore di 28 punti con 9 su 16 dal campo. La sua valutazione (33) è la più alta del match.

La partita

La Grissin Bon parte meglio in questa gara di ritorno dei quarti di Next Gen Cup, rispondendo con 7 punti in fila al primo canestro della gara firmato da Procida. È proprio il talento aggregato alla prima squadra che prova a prendere sulle spalle i compagni, riportandoli a -3. Uno scatenato Soviero regala il +6 ai suoi, ma Cantù resta in gara con i canestri di Marazzi e Mirkovski. Un gioco da tre punti di Caglio pareggia i conti a quota 22, ma i ragazzi di Costacurta faticano a contenere le penetrazioni degli avversari e chiudono il primo quarto sotto 30-27.

Codeluppi apre la seconda frazione realizzando il +5, ma l’intraprendenza di Lanzi e Di Giuliomaria consente alla S.Bernardo-Cinelandia di sorpassare sul 32-33. È ancora il figlio di Christian a realizzare la bomba dall’angolo che vale il +4 e costringe al timeout coach Menozzi. Reggio Emilia cambia passo e ribalta il punteggio grazie alla presenza nel pitturato di Cham. 5 punti consecutivi di Lanzi valgono il controsorpasso brianzolo. Due punti di Maddaloni mandano a riposo le formazioni sul 48 pari.

Next Gen Cup
Gabriele Procida, top scorer del primo tempo con 12 punti

Cantù rientra meglio e piazza immediatamente un parziale di 6-0. Lusvarghi sblocca la Reggiana, ma Procida, dall’angolo, fa +7. L’equilibrio, però, non si rompe, perché le stelle Diouf e Soviero pareggiano pochi minuti dopo a quota 59. I biancoverdi accusano il colpo e Reggio, con la coppia di lunghi Cham-Diouf in campo insieme, scappa a +10. Un divario che resta pressoché invariato a fine terzo quarto (72-63).

Soviero e Porfilio segnano subito due triple che psicologicamente pesano quintali: +15 per la Grissin Bon. Procida è l’ultimo a mollare e riesce più volte a riavvicinare Cantù, senza però mai mettere in seria discussione il risultato. Arienti segna anche il -6 dalla lunetta, ma è l’ultimo squillo. La tripla sulla sirena di Ziviani fissa il punteggio sull’89-84 finale. In semifinale di Next Gen Cup va Reggio Emilia.

Next Gen Cup
Diouf, MVP

Tabellini

Cantù: Caglio 10, Lanzi 12, Arienti 5, Ziviani 11, Sacripanti ne, Quarta 2, Bresolin, Procida 28, Di Giuliomaria 8, Mirkovski 4, Marazzi 2, Massenzana. All.: Costacurta.

Reggio Emilia: Morini 6, Carta 7, Porfilio 6, Soviero 17, Riccò 5, Giannini ne, Maddaloni 8, Soliani Ne, Besozzi, Codeluppi 2, Lusvarghi 5, Cham 15, Diouf 18. All.: Menozzi.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento