Next Gen Cup: niente Final Four per Cantù travolta da Pesaro

next gen cup

Partita senza storia, i marchigiani vincono 73-39 guidati da un Conti autentico mvp di serata. Per Cantù il rammarico di non aver giocato questa fase della Next Gen Cup nelle migliori condizioni.

Nella terza e ultima giornata del girone F, dopo il passo falso all’esordio contro Trieste e il riscatto di questa mattina contro i padroni di casa di Pistoia, l’Acqua San Bernardo è costretta ad arrendersi a una VL Papalini Pesaro giunta all’appuntamento ancora a zero punti, ma non ancora esclusa matematicamente per la qualificazione alla F4 di Next Gen Cup (accederà grazie alla differenza canestri favorevole nei confronti dei canturini e pistoiesi). Un match completamente da dimenticare per i ragazzi di coach Visciglia, autori di una prestazione largamente insufficiente in attacco, probabilmente condizionata anche dalla faticosa sfida di qualche ora prima. In tal senso, eloquente anche il dato a cronometro fermo: un misero 25%, che fa coppia anche con numerose rimesse sbagliate, a riprova della poca lucidità dei brianzoli.

next gen cup
La palla a due tra le due formazioni nell’ultima giornata del girone F di Next Gen Cup

Avvio di gara contratto per entrambe, al 3’46” il punteggio è di 6-2 a favore dei pesaresi con Felici autore di tutti i punti a favore della propria squadra. Per Cantù entra Boev che si fa notare con un canestro allo scadere dei 24″, ma successivamente i brianzoli non riusciranno più a segnare fino al termine dei primi dieci minuti. Le molteplici difficoltà in attacco, unite al bonus falli scattato precocemente, li costringeranno a chiudere il primo periodo con già ben quindici lunghezze da colmare (19-4).

A inizio secondo quarto Procida prova subito a suonare la carica con una tripla frontale, venendo poco dopo imitato dal suo compagno Gatti (23-10). I marchigiani si ritrovano Alessandrini e Centis con tre falli ciascuno, Arienti prova a tenere a galla l’Acqua San Bernardo con due penetrazioni,ma questa diventa sempre più la partita di Luca Conti, classe 2000 già nel giro della prima squadra della Vuelle. Il talentino biancorosso produce nella sola prima metà di gara 15 punti, tanti quanti quelli dell’intera Cantù. All’intervallo la VL Papalini Pesaro conduce comodamente 37-15.

Annuncio Pubblicitario

La ripresa comincia con un canestro per parte, poi dopo il reverse di Marazzi per il 41-19, i marchegiani costruiscono un break di 7-0 che li fa volare sul +27 con la tripla dall’angolo del solito Conti (48-19). Gap che si dilata fino al +32, con un nuovo tiro dall’arco di Conti. Lanzi mette due tiri liberi su tre, coach Visciglia chiama time-out prima di una grande giocata di Procida per il 56-27. Arienti subisce un fallo antisportivo in prossimità della terza sirena, sbagliando però entrambi i tentativi a gioco fermo. Acqua San Bernardo sotto 56-27 con ancora dieci minuti da giocare.

L’ultimo periodo si apre con una bomba di Di Giuliomaria, ma anche Tognacci si conferma in serata e con una tripla e un arresto e tiro dalla media trascina la sua formazione sul 62-30. Nasini da centro area e poi con il tap-in, i brianzoli provano a rendere più onorevole la sconfitta. Tuttavia, anche il finale di gara sarà nel segno dei pesaresi, Alessandrini mette la tripla per il 73-39 finale che corrisponderà anche al massimo vantaggio di tutti e quaranta i minuti di gioco.

Tra i ragazzi di coach Visciglia nessuno riesce a raggiungere la doppia cifra, mentre per Pesaro oltre a un ottimo Conti autore di 25 punti, bene anche Tognacci a quota 15 e Felici a 12. A qualificarsi per la fase finale della Next Gen Cup in programma da domani a Firenze, sono dunque Trieste, Pesaro, Trento e Reggio Emilia.

VL PAPALINI PESARO – ACQUA S.BERNARDO CANTù 73-39  (19-4, 18-11, 19-12, 17-12)

PESARO: Pensalfini 1, Calbini 2, Conti 25, Magi 2, Tognacci 15, Re n.e., Seck 2, Felici 12, Sgueglia Della Marra n.e, Centis 4, Mujakovic 2, Alessandrini 8. All.: Luminanti.

CANTù: Pozzi 3, Lanzi 4, Arienti 4, Cucchiaro 2, Nasini 4, Procida 8, Di Giuliomaria 3, Quarta, Gatti 5, Bresolin, Marazzi 4, Boev 2. All.: Visciglia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento