Mena Perez e compagni superati di slancio, Briantea è esordio ok

mena perez

Parte con una convincente vittoria la UnipolSai, battuta 83-50 Sassari di un Mena Perez che si conferma giocatore importante. Equilibrio solo nei primi 15′.

Ha preso ufficialmente il via quest’oggi il campionato di serie A 2019/20 di basket in carrozzina. Un torneo che si preannuncia, anche a detta di coach Marco Bergna, livellato. E probabilmente tutti i torti non ha, vedendo il colpo esterno di Santa Lucia ai danni dell’ambizioso Porto Torres e la vittoria sofferta di Giulianova a Padova. Per i brianzoli è stato l’esordio ufficiale nella nuova casa di un PalaMeda già con un’ottima cornice di pubblico.

Parte bene la Briantea, che grazie alla precisione nel tiro dalla media e a un’attenta difesa che costringe due volte gli ospiti all’infrazione di 24″, si porta sull’8-0. Coach Cherchi chiama così time-out al 2’51”, ritrovando poi sul parquet un’altra squadra. Mena Perez inizia a caricarsi l’attacco sulle spalle, l’ex Raimondi infila due triple consecutive per il -2, poi è addirittura sorpasso con il canestro di Miceli che sfrutta il gioco a due con Mena Perez (11-13). Primo canestro canturino per Nijman, mentre sono due quelli del neo entrato Carossino prima dell’appoggio da sotto di Pedron per il 17-15 di fine primo periodo.

Berdun in apertura di secondo con la bomba del +5, ma Mena Perez è letale ristabilendo la parità a quota 21. L’esordio in campo del brasiliano Marcos Sanchez dà buoni frutti all’UnipolSai, che sfrutta un suo taglio, un suo contropiede e il piazzato dalla media di De Maggi per riallungare sul +6. Prima del meritato riposo i brianzoli riescono a produrre un 8-0 di parziale che consente a loro di dare una bella al match, condotto con il punteggio di 39-26 a metà di esso.

Annuncio Pubblicitario

Distanze che rimarranno grossomodo invariate fino al 24′, poi sono otto punti di De Maggi a proiettare Cantù sul 54-34. I sardi tornano a segnare dal campo dopo circa sette minuti di digiuno, con il solito Mena Perez a colpire dalla media. E’ di Marcos Sanchez in concomitanza con la terza sirena il canestro che vale il 58-36 a favore dei padroni di casa.

Gli ultimi dieci minuti si aprono con il battesimo in serie A per il giovane Lorenzo Bassoli, stesso discorso per Nicolas De Prisco più tardi. La premiata coppia Carossino-De Maggi confezionano quattro punti a testa, la Briantea84 è prossima al trentello di vantaggio e così arriva la sospensione sassarese al 32’53”. Soglia varcata in uscita dal time-out con il rimbalzo e canestro di De Maggi, prima dei due punti di Marcos Sanchez che sfrutta il mismatch contro Pedron (70-37). Mini-break esterno di 4-0, ma Cantù non vuole come da abitudine alzare il piede dall’acceleratore e così trova il massimo vantaggio di serata con il tiro dalla media di De Maggi (82-47). Un gioco da tre punti di Mena Perez e un libero di Carossino sono gli ultimi spunti di questa sfida, che si chiude 83-50 in favore della UnipolSai.

Un time-out in casa Dinamo Lab Banco di Sardegna Sassari

Top-scorer della serata è Mena Perez con 22 punti ai quali aggiunge 12 rimbalzi, ma poi più nessuno in doppia cifra per Sassari. Tra i brianzoli invece 20 punti per De Maggi, ma bene anche Carossino con 15 e soprattutto di un Marcos Sanchez autore di una prova a tutto tondo (14 punti, 7 rimbalzi e 5 assist).

UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTù – DINAMO LAB BANCO DI SARDEGNA SASSARI 83-50  (17-15, 22-11, 19-10, 15-13)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento