Memorial Giani: Cantù, orfana di Collins e Clark, cede all’Olimpia.

Memorial Giani

Una Cantù decimata cede all’Olimpia per 54-66 nella finale del Memorial Giani. Nelle difficoltà brilla ancora il talento di Gabriele Procida.

 

Prima sconfitta del precampionato della Pallacanestro Cantù, che si arrende all’Olimpia Milano nella finale del Memorial Giani. Orfana di Collins e Clark, uscito dolorante nella partita di ieri a fine terzo quarto, la squadra di Pancotto fatica a costruire gioco, ma con energia e personalità riesce a restare in partita e a limitare i danni.

In una giornata non particolarmente felice in attacco, la nota positiva arriva ancora dal classe 2002 Gabriele Procida, top scorer dei suoi con 11 punti. Apprezzabile la distribuzione dei punti, in assenza delle due principali bocche di fuoco.

La partita

Con le rotazioni ridotte all’osso, l’Acqua San Bernardo scende in campo con Rodriguez in regia, affiancato da Procida, La Torre, Wilson e Hayes. La partenza non è delle più convincenti e l’Olimpia ne approfitta portandosi sullo 0-6 con un ispirato White. La squadra di Pancotto si sblocca con un tap-in di Hayes e dimezza lo scarto con un libero di La Torre. Milano risponde con gli interessi (3-10), ma un 5-0 firmato Procida il punteggio torna in perfetta parità. L’ingresso del “Chacho” Rodriguez dà nuova linfa all’attacco milanese, che muove bene la palla e scappa sul 14-21 dopo 10′.

Annuncio Pubblicitario

Burnell sblocca il punteggio dopo due minuti di secondo quarto. Milano trova il +9 con Tarczewski e Moraschini, tuttavia l’astuzia di Yancarlos Rodriguez e l’energia di Kevarrius Hayes permettono ai brianzoli di restare a contatto. L’attacco dell’Acqua San Bernardo non trova ritmo in attacco, ma gli uomini di Messina sprecano l’occasione per scappare. Nel finale di primo tempo, però, due triple di Rodriguez e Moraschini permettono all’Olimpia di andare a riposo sul 25-37.

Memorial Giani
Gabriele Procida, in evidenza in questo Memorial Giani.

I biancoverdi tornano in campo più reattivi, piazzando un parziale di 5-0 grazie a La Torre e Simioni. Dulkys sblocca l’Olimpia, ma Pecchia e Wilson realizzano per il -5. Milano torna ad attaccare con fluidità e scappa nuovamente sul 39-48. Cantù non molla grazie alla personalità di Procida, ma Sergio Rodriguez chiude il quarto con la tripla del 43-52.

Un nuovo parziale di Milano dilata lo scarto fino al +14. Simioni segna la tripla del – 11 sbloccando i brianzoli dal campo dopo un lungo digiuno. Tanti errori caratterizzano l’ultima frazione: canestri di Procida e Creek sono gli ultimi squilli dell’Acqua San Bernardo, che torna a -9. Una tripla sulla sirena di Shashkov fissa il punteggio sul 54-66. Il Memorial Giani va dunque all’Olimpia Milano.

Memorial Giani
Clark, rallentato in preparazione prima da una gastrite e poi da un problema muscolare.

Cantù tornerà in campo il prossimo weekend a Parma in un quadrangolare con Brescia, Varese e Virtus Bologna. Si spera con Collins e Clark arruolati, per continuare a crescere in vista dell’esordio in campionato.

Tabellini

ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ – OLIMPIA MILANO 54-66 (14-21, 25-37, 43-52)

CANTÙ: Di Giuliomaria, Creek 8, Ziviani n.e., Procida 11, La Torre 6, Hayes 5, Wilson 5, Burnell 6, Baparapè n.e., Simioni 6, Y.Rodriguez 3, Pecchia 4. All. Pancotto

MILANO: Gravaghi, Mack 11, Micov 6, Dulkys 3, Moraschini 11, White 6, S.Rodriguez 14, Shashkov 3, Tarczewski 8, Bramati, Cinciarini 4, Burns. All. Messina

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento