Manuchar Markoishvili torna a casa in piena corsa playoff

Manuchar Markoishvili

La gara tra Cantù e Reggio Emilia vedrà Manuchar Markoishvili tornare a giocare davanti al pubblico che lo ha tanto amato. Sarà festa solo in parte però, perché domenica sera ci si gioca una bella fetta di stagione.

La Grissin Bon Reggio Emilia del grande ex Manuchar Markoishvili arriva a Desio a -4 da Cantù e dalla zona playoff, a 3 giornate dalla fine. È dunque in piena corsa, ma una sconfitta potrebbe di fatto infrangere i sogni degli uomini di Menetti. Si tratta quindi di una partita cruciale, un punto di non ritorno per i biancorossi. La Red October invece, vincendo metterebbe definitivamente dietro una pretendente alla post season, facendo un altro piccolo passo verso l’obiettivo.

La Reggiana è reduce da due vittorie casalinghe ottenute contro Cremona e Torino, anch’esse in lotta playoff. In queste partite ha segnato con impressionante facilità, tenendo 90 punti di media. Contro il miglior attacco del campionato, quello dei brianzoli, la partita si preannuncia scoppiettante.

All’andata al PalaBigi furono i padroni di casa a trionfare per 86-80. Grande inizio della Red October che scappò sullo 0-15, salvo poi addormentarsi e chiudere già sotto a metà 42-35. La Grissin Bon controllò poi nella ripresa. Tra i protagonisti proprio l’ex biancoblu Manu Markoishvili, autore di 19 punti, e Julian Wright, che in mezzo a voci di mercato realizzò una doppia doppia con 30 di valutazione. Sopra i 20 punti, ma inutilmente, Smith e Burns.

Annuncio Pubblicitario

Manuchar Markoishvili
Julian Wright sta provando a recuperare da un infortunio per esserci domenica

Il quintetto

Il play titolare della Reggiana è l’ex Varese Chris Wright. Inizio di stagione tormentato da un infortunio, ma sembra aver ormai recuperato la massima forma, sfornando anche una fantastica prestazione da 24 punti con Venezia. La media è ben inferiore, 9,4, ma aggiunge anche 4,1 assist, 3,5 rimbalzi e un recupero. Non affidabilissimo dalla lunga distanza (19,4%).

Ben più preciso al tiro Amedeo Della Valle, guardia di grandissimo talento offensivo, elogiata anche dal nostro Sasà Parrillo in una nostra intervista di qualche giorno fa. Trascinatore della squadra con 14,6 punti, tirando con il 44% dal campo, il 91% dalla lunetta e il 29,7% da 3.

Lo spot di ala piccola è occupato da Manuchar Markoishvili, probabilmente applauditissimo al suo ritorno al PalaDesio. È reduce da una prova incredibile con Torino: 24 punti con 7/7 da 3 punti (quarto risultato di sempre della Serie A). Per lui 10,4 punti con 3,6 rimbalzi e 2,9 assist con un ottimo 38% da 3 dai 6,75 metri.

Manuchar Markoishvili
Manuchar Markoishvili “coccolato” dagli Eagles in una delle sua visite a Cantù

Un altro reduce da una prova surreale è il centro Jalen Reynolds. 29 punti e 18 rimbalzi, per un 41 di valutazione. Record personale in tutti e 3 i fondamentali. Probabile partenza in quintetto per lui, visti i problemi fisici di Julian Wright. Cliente ostico per la Red October, visto il suo atletismo e il suo stato di forma.

Chiude il quintetto James White, ex Pesaro e Sassari. Adattato a giocare da 4 nel quintetto small ball di coach Menetti, può rivelarsi un problema per la difesa grazie alla sua dinamicità e la sua pericolosità dall’arco (38,6%). 10,8 punti e 4,5 rimbalzi.

La panchina

Già citato Julian Wright, assoluto protagonista dell’andata ma in forte dubbio per la sfida di domenica. A Reggio potrebbero mancare i 13,4 punti e 6,5 rimbalzi del suo lungo di riferimento, che sa rivelarsi anche un playmaker aggiunto (2,4 assist).

Più minuti quindi per Riccardo Cervi, partito titolare con Torino, ma in campo solo 9 minuti. Stagione difficile. Un infortunio l’ha tenuto fuori quasi tutto il girone d’andata, poi il rientro, un acuto con Capo d’Orlando (21 punti) e alti e bassi nelle gare successive. 7 punti e 3 rimbalzi dalla panchina non sono comunque male.

Manuchar Markoishvili
Riccardo Cervi, lungo di 214cm

Pedro Llompart è il principale cambio dei piccoli. Play vero, più assistman che realizzatore (6,3 punti e 4,7 assist). Tira con un irreale 18% da 2, ma con il 42% da 3.

Il suo compagno di reparto Leonardo Candi, classe 1997 e alla prima stagione in Serie A, ha già minuti importanti. Tiene bene il campo e porta qualche punticino. Curiosità: all’andata fece registrare il miglior plus/minus della gara. con lui in campo +26 Reggio Emilia.

Chiude le rotazioni la guardia/ala Niccolò De Vico che nei 16 minuti di utilizzo medio segna 5 importanti punti.

A roster anche Garrett Nevels, tormentato dai problemi fisici. Ha giocato solo 9 partite, ben figurando. Non è chiaro se verrà schierato con Cantù.

Qui Cantù

Con il rientro di Crosariol contro Pesaro, anche se per pochi minuti, la Red October è tornata ad essere al completo. Non si segnalano nuovi problemi fisici rilevanti, pertanto, salvo imprevisti degli ultimi giorni, tutti a referto contro Reggio Emilia.

Le formazioni

RED OCTOBER CANTÙ

2 Jaime Smith

3 Randy Culpepper

4 Luca Pappalardo

5 David Cournooh

8 Salvatore Parrillo

10 Maurizio Tassone

15 Andrea Crosariol

19 Giacomo Maspero

21 Jeremy Chappell

23 Christian Burns

25 Charles Thomas

34 Perry Ellis

Allenatore Marco Sodini

 

GRISSIN BON REGGIO EMILIA

5 Julian Wright

7 Leonardo Candi

8 Amedeo Della Valle

9 James White

10 Jalen Reynolds

11 Manuchar Markoishvili

12 Chris Wright

14 Riccardo Cervi

15 Garrett Nevels

18 Pedro Llompart

19 Niccolò De Vico

Allenatore Massimiliano Menetti

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

One thought on “Manuchar Markoishvili torna a casa in piena corsa playoff

Lascia un commento