Luigi Sergio e il cruccio promozione: a Cantù per toglierselo

luigi sergio

La San Bernardo-Cinelandia Park inchiostra Luigi Sergio, ala nell’ultima stagione a Scafati. Contratto di un anno e opzione per il successivo.

Per costruire una formazione di successo, non bastano soltanto giocatori dallo spiccato tasso tecnico. Servono anche quelli dotati di personalità e soprattutto di spirito combattivo in grandi dosi. Così il club brianzolo, dopo aver firmato due elementi in grado di garantire probabilmente una doppia cifra in attacco come Lorenzo Bucarelli e Francesco Stefanelli, ha virato su un profilo che possa contribuire alla propria causa sotto altri aspetti.

Presenza difensiva, buona mano da fuori, energia e uomo spogliatoio sono altre caratteristiche che possono essere affibbiate a Luigi Sergio. Nato a Maddaloni in provincia di Caserta il 25 gennaio 1988, è un atleta di 194 cm che può essere utilizzato in entrambi gli spot di ala, con una preferenza come piccola. Un veterano oramai in Legadue, grazie alle sette stagioni disputate con cinque maglie differenti. Per lui un’esperienza anche nella massima serie, con la Juve Caserta nel 2014/15, giocando 3,7 minuti nelle 7 partite disputate.

Cresciuto nel Basket Maddaloni, l’inizio della sua carriera è stato contraddistinto dalle tappe a Campobasso e Bisceglie, rispettivamente in serie C e B. Nel 2013/14 il primo torneo in A2 con la Libertas Forlì, per poi affrontare un triennio alla Pallacanestro Chieti. Qui, durante la prima annata farà registrare la sua migliore media punti di sempre con 9,75 ad allacciata di scarpe, ai quali aggiunge 4 rimbalzi e 0,9 assist.

Di seguito due stagioni a Bergamo con un eccellente 42% da tre nel 2017/18, statistica ulteriormente migliorata nel 2019/20 con la OraSì Ravenna, bombardando con il 43% unitamente a 6,8 punti, 4,2 rimbalzi, 1 assist in quasi 24′ nella stagione regolare. Infine l’avventura alla Givova Scafati nell’ultimo campionato, nel quale finalmente riesce ad alzare un trofeo: la Supercoppa Lnp.

Con i gialloblu fattura 7,5 punti, 5 rimbalzi e 1,3 assist in 23′ in regular-season. Tuttavia, insieme agli ex canturini Charles Thomas e Frank Gaines, non riesce a portare a termine l’obiettivo promozione nei play-off, con il team campano eliminato ai quarti per mano di Udine. Un traguardo che potrebbe essere finalmente raggiunto in Brianza? Il 33enne casertano pare avere pochi dubbi in merito.

luigi sergio
Charles Thomas, l’ex Cantù compagno quest’anno di Luigi Sergio (foto Pall.Cantù)

“Sono felicissimo di approdare in una piazza così importante e di vestire una maglia così prestigiosa come quella della Pallacanestro Cantù – il commento di Luigi Sergio -, che ha un progetto davvero molto ambizioso, come è giusto che sia. Tra i vari fattori, a portarmi qui è stata proprio la grande ambizione del club: speravo di avere un’altra chance per puntare alla promozione e, incrociando le dita, questa è un’occasione che con Cantù potrei avere. Non vedo l’ora di iniziare la stagione, spingendo forte sin da subito”.

Archiviato l’annuncio riguardante il terzo volto nuovo, ora la San Bernardo-Cinelandia Park ufficializzerà nei prossimi giorni il legame con l’ex Trieste Matteo Da Ros. Per lui dovrebbe esserci pronto un contratto biennale con opzione per un terzo anno.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento