Jeremy Chappell e Charles Thomas: doppio colpo biancoblu

Jeremy Chappell
[ethereumads]

Jeremy Chappell e Charles Thomas sono gli ultimi due colpi della Pallacanestro Cantù: al roster 2017/2018 mancano ora solo due tasselli.

 
 
 
 
 
 

Fuochi d’artificio in casa canturina, anche se a ferragosto mancano ancora due settimane. Nella giornata di ieri, infatti, è arrivata l’ufficialità degli acquisti della guardia/ala Jeremy Chappell e dell’ala/centro Charles Thomas. Con il loro ingaggio il quintetto di Cantù assume ormai una forma ben precisa.

Jeremy Chappell, atleta statunitense di 191cm, classe 1987, ha giocato l’ultima stagione in Turchia, con la maglia del Banvit. Apparentemente è una guardia a tutti gli effetti. Tuttavia, considerata la presenza nel roster brianzolo di Smith, Culpepper, Cournooh e Parrillo, probabilmente sarà l’ala piccola titolare. Si tratta di un giocatore di grande energia, con ottimi mezzi atletici, che lo rendono aggressivo in difesa e spettacolare quando va al ferro. 8,7 punti, 2,4 assist e 4,4 rimbalzi a partita in Champions League quest’anno. Un dato, quello dei rimbalzi, che testimonia come, nonostante non svetti per altezza, sia efficace sotto i tabelloni grazie all’atletismo e alla presenza mentale.

A Cantù ritroverà Randy Culpepper, compagno di squadra tra il 2011 e il 2013 in Ucraina, al B.K. Ferro-ZNTU, e diverse volte avversario, in giro per l’Europa. I due vanno a formare una coppia di esterni con mezzi atletici sicuramente invidiabili.

Jeremy Chappell
Jeremy Chappell in penetrazione

Charles Thomas, dovrebbe invece essere l’ala grande titolare, ma per quanto riguarda il reparto lunghi, mancano ancora due tasselli importanti. Thomas, 31 anni compiuti a gennaio e 203cm di altezza, è un lungo molto mobile, con buoni fondamentali. Discreto palleggio e buon tiro da fuori lo rendono una carta interessante per i giochi offensivi della squadra. Lo scorso anno ha vestito la casacca del Maccabi Rishon, in Israele. In Champions League ha fatto registrare 11,8 punti e 3,6 rimbalzi con il 47% da 2, il 40% da 3 e il 91% dalla lunetta. Personaggio particolare, talvolta sopra le righe. Per citare un episodio, in seguito ad una stoppata in contropiede, per esultare ha battuto un paio di colpi sul tamburo della tifoseria.

Al 43esimo secondo la stoppata citata:

In attesa degli ultimi due innesti (un italiano e probabilmente un americano) il quintetto della prossima stagione potrebbe essere definito: Smith, Culpepper, Chappell, Thomas e Crosariol (o eventualmente il centro statunitense, con Kenny Hall in pole).

La forza reale della squadra è tutta da decifrare, con caratteristiche tecniche ancora da scoprire e chimica tutta da costruire. Ciò che è certo è che il curriculum dei giocatori prevede tanto spettacolo e divertimento sopra al ferro.

Nel frattempo è ufficiale la tanto chiacchierata rescissione con Carlo Recalcati. Ronen Ginzburg il sostituto più probabile tra i tanti nomi fatti, che sarà impegnato agli Europei di basket con la Repubblica Ceca fino a circa metà settembre, mentre Kiril Bolshakov si appresta a diventare coach della nazionale della nazionale femminile ucraina. Notizie che potrebbero interessare di riflesso la panchina canturina.

Gli highlights di Jeremy Chappell:

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Laureato in Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket per l’Alebbio. Dopo una parentesi a La Gazzetta dello Sport, sono ora un collaboratore de La Provincia di Como.

Lascia un commento