Italbasket Femminile, c’è anche la marianese Meriem Nasraoui

italbasket femminile

Grande gioia per la 18enne, alla prima convocazione nell’Italbasket Femminile. Nello staff della nazionale senior c’è traccia anche della vecchia Comense.

Spesso si dice che le emozioni più belle sono quelle inaspettate. Probabilmente niente di più vero. Così, soltanto per ventiquattrore, proviamo a toglierci i vestiti da giornalisti per metterci nei panni di una giocatrice fresca dei suoi diciotto anni. Non è da tutte essere convocate nella nazionale maggiore del proprio paese. Soprattutto se, ai vertici della pallacanestro delle grandi, ci devi ancora arrivare.

Ma Lino Lardo, navigato e conosciuto coach in ambito maschile in particolar modo grazie alle esperienze a Milano, Bologna (sponda Virtus) e Reggio Calabria, probabilmente è uno che ci vede bene. In carica da circa un mese sulla panchina dell’Italbasket Femminile con un contratto biennale, non ha esitato a convocare Meriem Nasraoui tra le 28 azzurre che parteciperanno al raduno dal 3 al 7 agosto al Centro di Preparazione Olimpica dell’Acqua Acetosa di Roma.

italbasket femminile
Meriem Nasraoui solleva l’ambito trofeo continentale

Nativa di Cantù, l’ala/centro classe 2002 è un prodotto del Basket Costa che si è ampiamente messa in mostra in ambito giovanile. In particolar modo da sottolineare i titoli europei vinti in maglia azzurra nel 2018 con l’U16 e nel 2019 con l’U18. Nell’ultima stagione è stata mandata in prestito al Bcb Bolzano per maturare un’esperienza nel campionato di A2. Tra le restanti convocate c’è anche un’altra brianzola, Martina Spinelli, già pilastro della prima squadra costamasnaghese e compagna di squadra di Meriem Nasraoui in occasione dei due trionfi continentali.

Annuncio Pubblicitario

Uno staff, quello dell’Italbasket Femminile, con delle sfumature nerostellate. Infatti, a disposizione di coach Lardo ci sono anche Raffaella Masciadri e Francesca Zara, due ex giocatrici della gloriosa Comense a cavallo tra la fine anni novanta e inizio anni duemila. La prima nelle vesti di team director, mentre la seconda in quelle di preparatore fisico.

Con questo raduno la nazionale femminile inizia a prepararsi alla seconda finestra delle qualificazioni per gli Europei 2021. L’Italia è inserita nel girone insieme a Repubblica Ceca, Romania e Danimarca. Attualmente il bilancio è di una vittoria e di una sconfitta, il prossimo impegno sarà il 12 novembre in trasferta con la Romania, tre giorni più tari in Repubblica Ceca. Accederanno alla fase finale la prima di ciascun dei nove gironi e le cinque miglior seconde classificate.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento