Happy Casa Brindisi: Banks la stella, Sutton la scintilla

Happy Casa Brindisi

Prima di ritorno per la Pallacanestro Cantù che ospita al PalaDesio l’Happy Casa Brindisi. Tanto talento tra gli americani, italiani comunque utili.

L’euforia per la vittoria nel derby con Milano non si è ancora affievolita, ma è già tempo di pensare alla prossima partita. Prima di ritorno, in casa, contro l’Happy Casa Brindisi di coach Francesco Vitucci. Brindisi occupa attualmente il quinto posto in classifica, a pari con Cremona e Fortitudo Bologna, e a sole due lunghezze di distanza dalla S.Bernardo-Cinelandia. E se solo a novembre parlare di prime otto sarebbe stato parecchio fuori luogo, ora, la stagione, si può guardare da tutt’altra prospettiva.

Per farlo, però, bisogna iniziare a difendere casa propria contro i pugliesi, affamati di punti dopo lo stop esterno sul campo della Vanoli. Nonostante un campionato più che sufficiente, la vittoria in trasferta manca da ben quattro partite, e vorranno senz’altro invertire la tendenza.

Il talento offensivo per riuscirci non manca alla squadra di Vitucci. È terza per punti segnati in campionato, dietro solo alle grandi Sassari e Virtus Bologna. Ottimo il rapporto tra palle perse e recuperate. È infatti terza per recuperi e la seconda squadra con meno perse, proprio dietro a Cantù.

Annuncio Pubblicitario

La gara d’andata

Vittoria esterna all’esordio per la Pallacanestro Cantù, che si impose inaspettatamente per 64-69 al PalaPentassuglia. I brianzoli riuscirono subito a  prendere qualche punto di vantaggio, grazie a uno scatenato Cameron Young, autore di 11 punti nei primi 5 minuti. I padroni di casa reagirono trascinati dagli americani e chiudendo avanti di un punto il primo quarto. Nella fase centrale della gara, Cantù riuscì a riportarsi a +8, salvo poi subire una nuova rimonta brindisina. Sul 64 pari, a 1.30 dalla fine, ci pensò ancora Young (22 punti con 5 su 8 da tre) a chiudere i conti con la tripla del ko. Inutili per Brindisi i 17 punti e 10 rimbalzi di Banks.

Il roster dell’Happy Casa Brindisi

È proprio Adrian Banks, protagonista della gara d’andata, la stella della squadra. La guardia di Memphis è, numeri alla mano, uno dei migliori giocatori del campionato. Primo per punti, con 20.5, e per valutazione, con 23. Giocatore a tutto tondo, che aggiunge anche 4.1 rimbalzi, 4.5 assist e 5.7 falli subiti. Go-to-guy della squadra, tira con percentuali elevatissime (50% da 2, 44% da 3), pur prendendosi tiri pesanti e dall’alto coefficiente di difficoltà.

Happy Casa Brindisi
Adrian Banks, stella dell’Happy Casa Brindisi.

Un altro punto fermo è John Brown III, il centro titolare, alla seconda stagione con la maglia dell’Happy Casa Brindisi. Giocatore di grande energia, sempre pronto a sacrificarsi in difesa e a rimbalzo. Le sue cifre (12.7 punti e 5.8 rimbalzi) sono leggermente inferiori a quelle dell’anno passato, ma il contributo resta importante.

Tyler Stone, ex di giornata, completa la coppia di lunghi, portando alla causa quasi 14 punti e 7 rimbalzi a match. Il suo tiro da tre, seppur altalenante, non va sottovalutato.

L’ultimo arrivato Dominique Sutton, che sostituisce l’infortunato Kelvin Martin, aggiunge ancor più fisicità e presenza difensiva. A Cremona è stato il principale artefice della rimonta, mettendo il corpo su tutte le linee di penetrazione e facendo scattare la scintilla in tutta Brindisi.

Chiude il quintetto Darius Thompson, combo-guard da 11 punti a partita, abile sia in penetrazione che dall’arco. All’andata fu tra i peggiori, ma è un giocatore molto diverso.

Dalla panchina, coach Vitucci può puntare sugli italiani Alessandro Zanelli, play alla stagione della maturità, e Raphael Gaspardo, ottimo tiratore da tre punti. Minuti importanti vengono forniti anche da Luca Campogrande e Iris Ikangi, quest’ultimo grande protagonista nell’ultima giornata con 11 punti.

Fuori dalle rotazioni il lungo Antonio Iannuzzi, che, secondo le ultime indiscrezioni, starebbe cercando un’altra sistemazione.

Happy Casa Brindisi
Gaspardo esulta dopo un canestro.

Qui Cantù

Morale alle stelle per il team brianzolo dopo la grandissima vittoria nel derby contro Milano al Mediolanum Forum. Fisicamente nulla di particolare da segnalare per i ragazzi di Pancotto, i problemini che avevano condizionato gli allenamenti la scorsa settimana della coppia Clark-Ragland, sembrano essere oramai alle spalle. Ultimi giorni in cui invece ha preso piede l’ipotesi dell’addio per l’italo-dominicano Yancarlos Rodriguez, con l’ex club Roseto sulle sue tracce. Un’operazione che potrebbe andare in porto, tuttavia prima Cantù dovrà trovare un sesto italiano da inserire come da regolamento. I tempi non sembrerebbero quindi propriamente immediati, anzi, non è da escludere che movimenti in entrata e uscita possano essere finalizzati durante la sosta del campionato, prevista in concomitanza con la Final Eight di Coppa Italia e le qualificazioni per gli Europei 2021 della nazionale azzurra.

Le formazioni

S.BERNARDO-CINELANDIA CANTÙ

1 Cameron Young

9 Gabriele Procida

10 Wes Clark

11 Andrea La Torre

13 Kevarrius Hayes

19 Jeremiah Wilson

20 Joe Ragland

22 Jason Burnell

25 Biram Baparapè

27 Alessandro Simioni

28 Yancarlos Rodriguez

32 Andrea Pecchia

Allenatore Cesare Pancotto

HAPPY CASA BRINDISI

0 Adrian Banks

00 John Brown

2 Dominique Sutton

6 Alessandro Zanelli

7 Antonio Iannuzzi

10 Raphael Gaspardo

12 Luca Campogrande

15 Darius Thompson

18 Riccardo Cattapan

33 Tyler Stone

35 Iris Ikangi

Allenatore Francesco Vitucci

Arbitri: Vicino, Quarta, Pepponi.

Palla a due domenica 12 gennaio ore 17 al PalaDesio.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento