Grissin Bon Reggio Emilia: a Desio caccia ai primi punti

Grissin Bon Reggio Emilia

Cantù esordisce al PalaDesio contro la Grissin Bon Reggio Emilia. I biancorossi hanno perso le prime due partite, pur giocando alla pari.

Cresce l’attesa per l’esordio casalingo della Pallacanestro Cantù. Domenica alle 17.30 i ragazzi di coach Cesare Pancotto tornano in campo dopo il turno di riposo nella seconda giornata, forti della bella vittoria ottenuta al PalaPentassuglia di Brindisi. Di fronte a loro troveranno una Grissin Bon Reggio Emilia ancora a caccia dei primi due punti stagionali.

A dispetto della situazione di classifica, la Reggiana ha fatto vedere cose interessanti nelle prime due uscite. Sul difficile campo della Leonessa Brescia ha pagato un primo quarto poco brillante dal punto di vista difensivo. Pur avendo raddrizzato la gara nella seconda frazione con un parziale di 22-30, si è arresa negli ultimi 10′ per 90-82. Contro l’Aquila Trento di Nicola Brienza ha invece guidato l’incontro per larghi tratti, per poi rovinare tutto subendo un 14-28 nel finale.

Una squadra altalenante, ancora alla ricerca della propria identità. La fame di vittoria e il talento a disposizione possono però sopperire ai meccanismi di gioco ancora da cementare e ad una difesa che fino a questo momento è stata abbastanza incostante (87 punti subiti a partita).

Annuncio Pubblicitario

Il roster della Grissin Bon Reggio Emilia

Come Cantù, la Grissin Bon Reggio Emilia ha radicalmente cambiato il proprio roster. A partire dalla guida tecnica, affidata all’ex Trento Maurizio Buscaglia. L’unica conferma in quintetto base è quella di Darius Johnson-Odom, guardia vista in Brianza nel 2014/2015. L’anno scorso fu uno degli artefici della ripresa della squadra nella seconda parte di campionato con 21 punti a match. Nella scorsa partita, dopo un grande esordio, ha tradito le aspettative con uno 0/5 dal campo.

In regia è aiutato da Gal Mekel, playmaker con una trentina di gettoni in NBA alle spalle e quattro stagioni europee a buon livello. Fin qui è stato la principale delusione della Reggiana. Nonostante i 20 punti complessivi nelle prime due uscite, da lui ci si aspetta un impatto migliore, soprattutto a livello di assist e letture.

Grissin Bon Reggio Emilia
Gal Mekel in maglia Dallas Mavericks.

L’ala piccola è Simone Fontecchio, tornato ad avere un ruolo da protagonista dopo la parentesi a Milano. Flop a Brescia, leggermente meglio con Trento, ma senza lasciare il segno. Chi se lo ricorda a Cremona sa che è capace di ben altro.

La coppia di lunghi è formata invece da Reggie Upshaw e Josh Owens. Il primo, alla prima esperienza italiana, sta dimostrando grande solidità (9 punti e 9 rimbalzi), ma anche la capacità di aprire il campo con il tiro da fuori. Il secondo, già visto a Venezia e Trento, è il miglior realizzatore dei suoi con 12 punti ad allacciata di scarpe.

Dalla panchina, l’uomo più interessante è la guardia David Vojvoda, che già l’anno scorso ha incrociato Cantù nei preliminari di Champions League con lo Szolnoki Olaj. Allora fu il trascinatore dei suoi, ma non bastò. Anche alla Reggiana può essere un sesto uomo di lusso grazie alle sue doti realizzative.

Interessanti anche Leonardo Candi, seconda conferma rispetto all’anno passato, e il lungo Dererk Pardon. Se Candi sembra poter fare il definitivo salto di qualità (8,5 punti per ora), Pardon non sembra essersi ancora ambientato. i 3,5 punti e altrettanti assist in un quarto e mezzo di utilizzo medio sono per ora insufficienti.

Chiude le rotazioni Giuseppe Poeta, che non ha bisogno di grandi presentazioni. A 34 anni è il leader del gruppo per esperienza e, sul campo, dà ancora il proprio contributo.

Grissin Bon Reggio Emilia
Giuseppe Poeta, veterano del nostro campionato.

Qui Cantù

Tutti a disposizione di coach Pancotto i giocatori canturini. Chi ha beneficiato di più della sosta nel secondo turno di campionato è stato senza dubbio Jeremiah Wilson, che ha perfettamente sistemato il piccolo problema alla schiena che lo ha costretto a partire dalla panchina nella sfida d’esordio contro Brindisi. In occasione del match contro Reggio Emilia, verrà celebrato il “Manu-Day” per omaggiare il grande Manuchar Markoishvili, recentemente ritiratosi dall’attività agonistica ed ex di ambedue i club. Prima della palla a due il georgiano verrà premiato con una targa celebrativa, mentre durante l’intervallo sarà lui stesso autore di un discorso rivolto a tutta la tifoseria, ricevendo al contempo anche una maglia personalizzata della Pallacanestro Cantù. Il giorno antecedente alla partita, invece, Markoishvili venderà dalle 18 alle 19 i tagliandi del match al Basket Point. I primi tre che in questa ora acquisteranno un biglietto riceveranno un omaggio da parte del negozio, dal quarto al decimo invece un gadget della società canturina. Dalle 19.00 invece Manuchar sarà ospite del bar La Permanente di piazza Garibaldi per una sessione di foto e autografi.

Le formazioni

PALLACANESTRO CANTÙ

1 Cameron Young

7 Corban Collins

9 Gabriele Procida

10 Wes Clark

11 Andrea La Torre

13 Kevarrius Hayes

19 Jeremiah Wilson

22 Jason Burnell

25 Biram Baparapè

27 Alessandro Simioni

28 Yancarlos Rodriguez

32 Andrea Pecchia

Allenatore Cesare Pancotto

GRISSIN BON REGGIO EMILIA

1 Darius Johnson-Odom

3 Simone Fontecchio

5 Dererk Pardon

7 Leonardo Candi

8 Giuseppe Poeta

9 David Vojvoda

10 Luca Infante

15 Jacopo Soviero

22 Josh Owens

30 Reggie Upshaw

35 Mouhamet Diouf

99 Gal Mekel

Allenatore Maurizio Buscaglia

Arbitri: Vicino, Sardella, Brindisi.

Palla a due ore 17.30 di domenica 6 ottobre.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento