Gerry Blakes comanda all’overtime. La Cantù che piace fa il bis.

Gerry Blakes

Seconda vittoria in fila per Cantù che espugna Torino dopo un supplementare. Davon Jefferson trascinatore, Gerry Blakes canestri importanti nel finale.

 

L’Acqua San Bernardo Cantù concede il bis dopo la convincente vittoria casalinga con Pistoia. Lo fa su un campo tutt’altro che facile, in un momento particolare per i suoi avversari. Per vincere a Torino, contro una Fiat arrabbiata e in cerca di riscatto, serviva una prova da vera squadra. Questo è stata la truppa di Pashutin, una squadra vera che ha lottato per 45 minuti insieme, unita, verso un unico obiettivo: quei due punti per allontanare la zona retrocessione.

Che la faccia da una settimana a questa parte sia diversa lo si vede ad occhio nudo, ma i numeri supportano la tesi. 6 giocatori in doppia cifra, segno di condivisione della palla, ad esempio, ma anche i 9 assist di un Tony Mitchell uomo squadra, la gioia nel giocare dei rivitalizzati Shaheed Davis e Gerry Blakes.

Altre prove convincenti di Frank Gaines e Davon Jefferson: 26 punti con 5/11 da 3 per il primo, 22, 9 rimbalzi e 31 di valutazione per il secondo, probabile MVP dell’incontro. Canestri da leader e doppia doppia sfiorata anche per Udanoh, anche lui fondamentale per il 96-106 finale.

Annuncio Pubblicitario

Secondo successo di fila per i brianzoli, che si lasciano alle spalle l’Auxilium e possono guardare avanti con maggior fiducia nei propri mezzi. Una partita per volta, mattoncino per mattoncino, per salvarsi e far innamorare nuovamente i tifosi.

La partita

Gaines, Tassone, Mitchell, Udanoh e Jefferson da una parte, Moore, Carr, Hobson, Wilson e Jaiteh dall’altra i protagonisti alla palla a due. Primi 3 minuti di totale equilibrio con la Fiat che risponde colpo su colpo ai canestri di Cantù (7-7). L’Acqua San Bernardo, concentrata in difesa e squadra in attacco, prova il primo allungo con 5 punti consecutivi di Jefferson portandosi sul 7-12. Torino reagisce mettendo in partita i propri lunghi e sorpassando 16-14. Fa allora il suo ingresso in campo Gerry Blakes che pareggia immediatamente. Cantù torna avanti di 3 con Mitchell, ma uno scatenato Tony Carr permette ai padroni di casa di vincere il primo quarto 25-23.

Carr riprende da dove aveva lasciato e segna la tripla del +5. Cantù però gioca bene e pareggia con Davis e Gaines. È lo stesso Frank Gaines a segnare la tripla del nuovo vantaggio brianzolo sul 30-31. Il momento è favorevole ai biancoverdi che grazie alla tripla di Gerry Blakes tornano a +4 costringendo coach Galbiati al timeout. Il minuto di sospensione non spende l’entusiasmo dei ragazzi di Pashutin che toccano il +8 con i tiri da 3 di Gaines e di un ispiratissimo Shaheed Davis (tiro poi dato da 2). Tony Carr si rimette in proprio e scuote i suoi con canestri e assist che valgono il 41-44. Gli uomini di Pashutin reggono comunque l’urto e vanno a riposo avanti 47-49.

Gerry Blakes
Coach Pashutin può essere soddisfatto della condivisione della palla dei suoi

Udanoh e Hobson sbloccano le rispettive squadre in un inizio un po’ confusionario, da cui tuttavia esce meglio la Fiat con i canestri da 3 di Cusin e Hobson. Cantù si trova a dover momentaneamente inseguire, ma reagisce ancora una volta bene guidata da Shaheed Davis (58-61). La partita continua a vivere di botta e risposta: protagonisti Mitchell e Blakes da una parte, Hobson e McAdoo dall’altra. L’Acqua San Bernardo riesce comunque a restare avanti e a chiudere la terza frazione 65-66.

I brianzoli tornano a respirare con un canestro e fallo di Frank Gaines, ma 6 punti consecutivi di Wilson ribaltano l’inerzia. Si rivede Jefferson che impatta la parità momentanea a quota 71, anche se Wilson, scatenato, riporta avanti Torino di 2 lunghezze. Gaines realizza una super tripla per il nuovo vantaggio biancoverde, Jamil Wilson risponde ancora con la stessa moneta. Tassone inventa da 3 con la tabella, Poeta pareggia a quota 80 a metà quarto dando il via ad una sorta di overtime. Si continua punto a punto senza allunghi. Udanoh e Jefferson trascinano Cantù ma ad un minuto dalla fine è 89 pari. Canestro del capitano, errore di Carr ma persa banale di Gaines e due punti di Moore per interferenza di Mitchell. Nuova parità a 25 secondi dalla fine e palla in mano all’Acqua San Bernardo: Mitchell gioca in isolamento ma il suo tiro si spegne sul ferro. Overtime.

I primi due punti del supplementare portano la firma di James Michael McAdoo, mentre Cantù si sblocca con Mitchell. Davon Jefferson firma il +3, Blakes il +5 in tap in e prova a chiuderla. Torino si affida ancora a McAdoo, ma Gerry Blakes tiene gli avversari a debita distanza. Carr è impreciso dalla lunetta, Davon Jefferson segna il 96-102 che chiude i giochi. I canestri di Gaines nel finale arrotondano per il 96-106. Seconda vittoria consecutiva per l’Acqua San Bernardo che sembra vedere nuovamente la luce.

Gerry Blakes
La Fiat Torino continua il momento negativo

Tabellini

TORINO: Wilson 14, Anumba NE, Carr 21, Hobson 16, Guaiana NE, Poeta 10, Cusin 5, McAdoo 19, Jaiteh 2, Stodo NE, Portannese NE, Moore 9. All.Galbiati.

CANTÙ: Gaines 26, Mitchell 15, Blakes 15, Udanoh 14, Baparapè NE, Parrillo NE, Davis 11, Tassone 3, La Torre, Pappalardo NE, Quaglia NE, Jefferson 22. All.Pashutin.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento