Fipic aprifila? La prima Federazione ad annullare la stagione

fipic
il massimo della pizza banner

Tutti i campionati 2019/20 di basket in carrozzina, nei quali militano le formazioni della Briantea84, ufficialmente annullati. Lo ha comunicato la Fipic.

L’emergenza Coronavirus sta compromettendo sempre più l’esito finale delle varie competizioni sportive sparse in giro per l’Italia, per l’Europa e per il Mondo. Guardando nel nostro orticello a tinte verdi, bianche e rosse, è notizia proprio di oggi l’annullamento di tutti i tornei che riguardano la pallacanestro in carrozzina, sotto egida della Fipic. 

Una misura resa necessaria innanzitutto per salvaguardare la salute di atleti già messa a dura prova nel loro passato, ma anche per cercare di non far sobbarcare alle varie società partecipanti i troppi costi che si andrebbero a generare con un eventuale prolungamento dell’attività fino a giugno o luglio.

Qui la nota diffusa per conto del presidente Fernando Zappile: “E’ con grande rammarico ma altrettanta consapevolezza del durissimo momento che il Paese sta attraversando che comunico la decisione di annullare tutti i campionati di pallacanestro in carrozzina per la stagione sportiva 2019/2020. Confortato dal parere unanime del Consiglio federale, ritengo doveroso dare un forte segnale di responsabilità, riconoscendo come assoluta priorità la salvaguardia della salute di ogni componente del nostro movimento e delle rispettive famiglie. In questi giorni abbiamo dato più disposizioni, conformandoci ogni volta alla pubblicazione di nuovi decreti del presidente del Consiglio dei Ministri, sempre nella speranza di poter ripartire in tutta sicurezza prima possibile; ma ora ritengo che per le nostre società sia diventato impossibile sostenere i costi di un campionato che si prolunghi fino ai mesi di giugno o luglio e le spese per trattenere gli atleti fuori sede fino ad allora”.

E in seguito si legge ancora: “Mai scelta fu più difficile, ma come ho già fatto in Europa, una decisione va presa, inutili altri rinvii. Ringrazio tutti i miei amici del consiglio federale, il segretario generale, tutti i nostri dipendenti e tutti voi cari amici presidenti, atleti, tecnici, arbitri, classificatori, dirigenti e membri dello staff. La famiglia del basket paralimpico non alzerà trofei a maggio ma certamente vincerà la sfida più importante. Ognuno di noi ora è chiamato ad una prova di grande maturità, e il nostro mondo vuole essere da esempio. Tutto il resto, oggi, viene dopo. Torneremo presto a sfidarci, a sudare, a gioire e soffrire sui campi da gioco. Torneremo presto a fare quello che più di tutto amiamo. Ma per farlo, adesso dobbiamo fermarci, tutti insieme”.

Un torneo, quello della serie A, che si conclude dopo undici giornate senza vincitori né vinti. La UnipolSai Cantù, vincitrice della Supercoppa Italiana 2019, stazionava in terza piazza con 16 punti frutto di 8 vittorie e 3 sconfitte. La formazione giovanile, invece, occupava la seconda posizione nel girone A dietro le Volpi Rosse Menarini di Firenze. Il tricolore non sarà l’unico trofeo non assegnato in campo nazionale: infatti era stata posticipata anche la Coppa Italia a fine ottobre, inizialmente prevista per il 20-21 marzo a Grottaglie (Taranto). La Fipic, contemporaneamente alla Fisg, è stata la prima Federazione italiana ad adottare questo estremo provvedimento che potrebbe essere attuato anche da tante altre.

daniele riva
Daniele Riva, il coach della UnipolSai si era detto contrario al rinvio a ottobre della Coppa Italia

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento