Donte Thomas clutch nel finale. Cantù conquista Masnago!

Donte Thomas

Cantù sbanca Masnago dopo 4 anni e si aggiudica il derby con Varese. Decisivo un ultimo quarto stellare di Donte Thomas.

Impresa dell’Acqua S.Bernardo Cantù che sbanca l’Enerxenia Arena grazie a un ultimo quarto perfetto. Non era facile, perché Varese era ancora imbattuta e sembrava aver trovato un ottimo equilibrio dopo l’arrivo di Massimo Bulleri in panchina. Non lo era perché a Masnago la vittoria mancava dal dicembre 2016. Era tutt’altro che semplice perché in questo anno surreale c’è da fare i conti anche con gli imprevisti dell’ultimo minuto e il tampone positivo di un leader come Jaime Smith poteva compromettere seriamente l’esito del derby.

E invece no. La squadra di Pancotto ha reagito con orgoglio, da grande gruppo, tirando fuori cuore e canturinità da vendere. L’ha fatto soprattutto nel quarto decisivo, con una personalità quasi sorprendente per un gruppo giovane come quello brianzolo. 16-32 il parziale dell’ultimo quarto, ispirato da un Donte Thomas clutch, così come lo era stato nella sfida di Supercoppa al PalaDesio. Nelle pieghe della gara, però, ci sono un solido Andrea La Torre, impiegato spesso da playmaker, un Jordan Bayehe da 9 punti e tanto coraggio, poi tutto il resto del gruppo, unito nelle difficoltà.

La differenza, forse, è stata proprio qui. Quattro uomini in doppia cifra, tutti e nove gli effettivi a referto, contro una Varese appesa ai lampi del suo faro Luis Scola (29 punti) e alle giocate personali di Toney Douglas (21). E’ la vittoria del collettivo. 

Annuncio Pubblicitario

La partita

Cantù, priva di Smith, lancia in quintetto Johnson insieme a Woodard, Pecchia, Leunen e Kennedy. Varese risponde con il classico quintetto formato da Ruzzier, Douglas, Strautins, Andersson e Scola. Avvio shock, così come il pomeriggio che ha preceduto la partita: Strautins e Scola spingono immediatamente i padroni di casa, che trovano un parziale di 10-0 nei primi due minuti. Johnson sblocca Cantù dalla lunga e mette in partita il resto della squadra. Woodard segna il -5, ma Luis Scola è incontenibile e ripristina la doppia cifra di scarto. Ci pensano i giovani Bayehe e Procida a ricolmare il gap fino al -3, prima della tripla di Douglas che chiude il quarto sul 29-23.

Pecchia e Johnson trovano anche il -1. Dopo 14’ di rincorsa arriva anche il pareggio con una tripla dall’angolo di La Torre. Strautins risponde con la stessa moneta, ma sono ancora il capitano e il lungo Sha’Markus Kennedy a ribaltare la situazione per il primo vantaggio bianzolo (34-35). Ci pensa ancora Luis Scola a trascinare l’Openjobmetis, salendo a 18 personali. Leunen, sulla sirena, manda a riposo le squadre sul 44 pari.

luis scola
Luis Scola, grande protagonista del primo tempo.

Il primo canestro della ripresa porta la firma, tanto per cambiare, di Luis Scola. Woodard riporta avanti Cantù da 3, ma Varese riallunga a +4 con Douglas. L’equilibrio, però, continua a regnare sovrano, con l’Acqua San Bernardo più squadra, pronta a rispondere colpo su colpo alle grandi giocate del campione argentino. Ci prova Jakovics a spezzare definitivamente la gara con due triple consecutive. Cantù ci mette del suo sbagliando 4 liberi consecutivi con Thomas e Leunen, e dopo 30’ il tabellone dice 64-58.

Donte Thomas ne segna 8 in fila riporta Cantù in parità. Bayehe sorpassa sul 66-69 con un gioco da 3 punti. Poi è ancora Thomas, dall’arco, a segnare il +6 e a lanciare i biancoverdi. Douglas dimezza lo scarto dalla lunetta dopo il quinto fallo di un buon Bayehe. Altri tre liberi del numero 1 ripristinano due possessi pieni di scarto, poi Woodard insacca addirittura la bomba del +9. La guardia dell’Oklahoma, poco dopo, segna anche il +11,  chiudendo, di fatto, i conti. Finisce 80-90. Il derby è di Cantù!

Donte Thomas
Donte Thomas. 16 punti e 26 di valutazione nel solo quarto quarto.

OPENJOBMETIS VARESE – ACQUA S.BERNARDO CANTù 80-90 (29-23, 15-21, 20-14, 16-32)

Tabellino

VARESE: Morse 2, Scola 29, De Nicolao, Jakovics 11, Ruzzier 4, Andersson, Strautins 8, De Vico, Ferrero 5, Douglas 21, Librizzi ne, Virginio ne. All.:Bulleri.

CANTù: Thomas 21, Kennedy 2, Woodard 15, Procida 5, Leunen 6, La Torre 11, Johnson 12, Bayehe 9, Baparapè ne, Pecchia 9. All.:Pancotto

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento