De Longhi Treviso: Nikolic metronomo, Tessitori l’ex

De Longhi Treviso

Cantù, con un Ragland in più, riceve la De Longhi Treviso al PalaDesio. Nikolic e Logan le stelle, Fotu e Tessitori lunghi solidi.

Quella appena trascorsa è stata senza dubbio una settimana speciale per la Pallacanestro Cantù. Si è aperta con l’euforia per la vittoria nel derby con Varese, poi c’è stato il regalo di Cinelandia, che ha riportato in Italia e in Brianza un giocatore del calibro di Joe Ragland, seguito dal ritorno di un altro sponsor, ovvero Rio Mare. Una settimana che potrebbe rappresentare un punto di svolta, ancor più se domenica sera, al PalaDesio, contro la De Longhi Treviso arrivasse la seconda vittoria consecutiva.

Treviso, neopromossa, sta giocando un campionato ben al di sopra delle aspettative. Al momento si trova a quota 12 punti, con 6 vittorie e altrettante sconfitte. Occupa l’ultimo posto valido per le Final Eight di Coppa Italia grazie a un bilancio casalingo di 5-1. Meno convincente il rendimento esterno: l’unica vittoria è arrivata a Roma a fine novembre.

Difesa e tiro da tre punti sono due delle principali caratteristiche della squadra di Massimiliano Menetti. I veneti sono la settima miglior difesa del campionato (Cantù però è sesta), ma anche terzi per palloni recuperati (7,7). Sono inoltre secondi per tiro dall’arco, con un ottimo 38,4%.

Annuncio Pubblicitario

Una curiosità: Cantù e Treviso si sono incontrate l’ultima volta nel febbraio del 2012. Al Pianella vinse l’allora Bennet, per 79-67, con 20 punti di Leunen. Oggi, rispetto a quella sfida, i colori delle maglie delle due squadre, si sono invertiti. Cantù è diventata biancoverde in seguito all’impegno di Acqua San Bernardo come title sponsor. Treviso, dopo l’addio di Benetton, è stata rifondata da zero, con i colori sociali biancoblu.

Il roster della De Longhi Treviso

La De Longhi Treviso è una squadra giovane, ma ben assemblata, formata dai giocatori che l’hanno portata in Serie A, più alcuni sapienti innesti. Uno di questi è il 24enne Aleksej Nikolic, playmaker sloveno con il compito di innescare i compagni, ma anche di segnare canestri pesanti. Molto spesso le sorti dell’incontro cambiano a seconda del suo rendimento: se nelle vittorie viaggia a 16 punti e 4,3 assist, nelle sconfitte ne realizza solo 8,2 con 3,7 passaggi vincenti.

La guardia titolare è invece Charles Cooke, rientrato con Reggio Emilia dopo tre gare di stop.  Un buon atleta, che può dare tanti minuti anche da ala. Il suo rendimento, per ora, è stato altalenante. Mantiene comunque una doppia cifra di media.

La coppia di lunghi formata da Isaac Fotu e l’ex di giornata Amedeo Tessitori è una delle più belle sorprese del campionato. Fotu (14,4 pti e 6 rimb), reduce da una doppia doppia nell’ultima giornata, si sta dimostrando un lungo molto solido ed efficace. Tessitori, dopo l’esperienza al mondiale, sta facendo vedere di valere la massima serie con 8,4 punti e 5,3 rimbalzi. Entrambi sono capaci di colpire da fuori, con mani molto educate.

De Longhi Treviso
Un giovane Tessitori in maglia Cantù.

Nelle ultime partite chiude il quintetto Lorenzo Uglietti, giocatore di grande energia, anche se con qualche limite tecnico.

Il sesto uomo di lusso, spesso schierato anche in quintetto, è “il professore” David Logan, ormai 36enne ma ancora decisivo. La classe e la capacità di fare canestro non si sono certo perse con il passare degli anni, e l’ex Sassari realizza ancora 14 punti a partita con il 37% da tre.

Out invece l’altro importante cambio, ovvero l’ala Jordan Parks. In seguito a una distorsione alla caviglia sinistra rimediata nello scorso turno, dovrebbe rientrare nel 2020.

Matteo Imbrò, Matteo Chillo e Davide Alviti completano le rotazioni, producendo complessivamente una decina di punti.

De Longhi Treviso
Logan, campione d’Italia con Sassari.

Qui Cantù

Settimana di allenamenti regolari per tutti i componenti della formazione canturina. Il neo acquisto Joe Ragland, dopo essere stato presentato alla stampa nel pomeriggio di martedì, ha iniziato a lavorare da ieri insieme ai suoi nuovi compagni. Dopo qualche mese senza partite ufficiali, causa un infortunio al ginocchio, la sua forma non è certamente al top. Tuttavia, potrebbe essere in ogni caso buttato già nella mischia per qualche minuto nella sfida contro Treviso. Necessariamente uno tra Clark, Young e Collins dovrebbe rimaner fuori. Gli indizi potrebbero suggerire quest’ultimo.

Le formazioni

S.BERNARDO-CINELANDIA CANTÙ

1 Cameron Young

7 Corban Collins

9 Gabriele Procida

10 Wes Clark

11 Andrea La Torre

13 Kevarrius Hayes

19 Jeremiah Wilson

20 Joe Ragland

22 Jason Burnell

25 Biram Baparapè

27 Alessandro Simioni

28 Yancarlos Rodriguez

32 Andrea Pecchia

Allenatore Cesare Pancotto

DE LONGHI TREVISO

0 Amedeo Tessitori

1 David Logan

4 Davide Alviti

5 Aleksej Nikolic

6 Manuel Saladini

11 Jordan Parks

12 Matteo Imbrò

15 Matteo Chillo

16 Lorenzo Uglietti

20 Luca Severini

24 Isaac Fotu

35 Charles Cooke

Allenatore Massimiliano Menetti

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento