Consultinvest piegata, primo successo canturino

il massimo della pizza banner

La Red October non fallisce l’appuntamento con la vittoria nel secondo match casalingo del campionato battendo la Consultinvest Pesaro per 77-68. Buona la prova dell’esordiente Dominic Waters.

 

 

Cantù ha un buono spunto e parte meglio con un 7-2 iniziale dopo quasi due minuti. La squadra di Bucchi però risponde prontamente con due liberi e un canestro di Fields,mettendo la freccia (7-8) dopo 2’37”. Cantù esce bene dal time-out con i canestri di Lawal,Waters e Darden ma non concretizza al massimo complici un paio di banali perse in attacco (13-10). Pesaro risponde altrettanto bene in uscita dal suo (0-5) e a fine primo quarto comanda 23-25 grazie ai suoi quattro, Zavacs e Jones, colpendo dalla distanza con rispettivamente due e una tripla.

Nella seconda frazione precoci e ravvicinati due falli di JJ e bonus Red October quando mancano ancora 6’49 alla pausa. I canturini si gestiscono bene in difesa e dopo la bomba di Pilepic (nella foto a sinistra, 17 punti con il 100% dal campo) e i due punti di Waters toccano il massimo vantaggio (41-32) con Bucchi che vuole parlarci su. Al rientro in campo Lawal continua a bisticciare ai liberi (aggiornando a 0/3 la statistica), mentre la Consultinvest riesce a confezionare un break di 8-0 grazie ai sei punti di Thornton e agli unici due confezionati in tutta la partita da parte di un opaco Jasaitis. Così i due team si ritrovano praticamente attaccati al riposo (41-40).

Annuncio Pubblicitario

La ripresa vede i canturini decisi ad operare l’allungo decisivo, e  al 24’45” di gioco i presupposti sono già buoni (51-44) con il solo Jones a vedere momentaneamente il canestro in questa terza frazione. Lawal opziona per gli scarichi ai compagni sul perimetro in questo frangente, e mentre Darden non sfrutta l’occasione Pilepic non si fa pregare portando a dieci le lunghezze di vantaggio (54-44). La Red October prosegue mantenendo la doppia cifra di margine e si esalta con due stoppate consecutive di Johnson. Darden porta i suoi sul +12 ma ci penserà Johnson con un libero su due a regalare il massimo vantaggio della partita ai suoi sul 59-46. Nnoko risponde a quest’ultimo con un canestro in post e al 30′ il risultato è 61-50 Red October.

L’ultimo periodo vede inizialmente Waters e Harrow nell’intento di trascinare le rispettive squadre con quattro punti a testa. Quando mancano 6’51” alla conclusione, Kurtinaitis opta per il prime time-out della ripresa. La partita però non prevederà particolari scossoni con le due squadre che sostanzialmente si pareggiano in questo finale. Quando mancano poco più di centoventi secondi i biancoazzurri raggiungono il quinto fallo di squadra, ma sono troppo pochi i quattro punti consecutivi di Jones per far cullare sogni di rimonta agli ospiti.

La Red October Cantù si impone dunque per 77-68, frutto di qualche passo in avanti in fase difensiva e di una prestazione al tiro migliore rispetto a quella in terra bresciana.

cantu-pesaro
Inno nazionale per le due squadre al PalaDesio

RED OCTOBER CANTU’  77 – CONSULTINVEST PESARO  68     (23- 25, 41- 40, 61- 50)

RED OCTOBER CANTU’: Baparapè ne, Parrillo, Laganà ne, Pilepic 17, Waters 14, Callahan 3, Kariniauskas 5, Darden 14, Quaglia ne, Travis 2, Johnson 11, Lawal 11. All. Kurtinaitis.

CONSULTINVEST PESARO: Fields , Gazzotti, Cassese ne, Thornton 13, Jasaitis 2, Ceron 2, Bocconcelli ne, Jones 21, Serpilli ne, Nnoko 6, Zavackas 6, Harrow 10. All. Bucchi.

Arbitri: Sabetta, Biggi, Paglialunga.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento