Cesare Pancotto: “Voglio trasmettere la canturinità ai giocatori”.

Cesare Pancotto

Presentato ufficialmente Cesare Pancotto, nuovo coach della Pallacanestro Cantù. Tanta esperienza ma anche motivazioni sempre nuove.

All’ora di pranzo di oggi è stato ufficialmente presentato alla stampa Cesare Pancotto, nuovo allenatore della Pallacanestro Cantù. La conferenza si è svolta nell’insolita location di Carimate, nell’azienda Paparelli Alessandro e figlio Srl, gold sponsor di Cantù fino al 2022. Presenti insieme al coach anche Andrea Mauri, Daniele Della Fiori, Davide Marson e Sergio Paparelli.

Cesare Pancotto
Cesare Pancotto insieme alla società

È stato proprio il padrone di casa ad aprire le danze, ringraziando coach Pancotto ed elogiandolo per la considerazione che ha sempre avuto per assistenti e presidenti. Poi la parola è passata a Davide Marson, il quale ha rivelato il primo scoop di giornata: Sergio Paparelli sarà vice presidente. Quanto al coach, parole di stima: “Cesare Pancotto è un maestro, un esempio di stile e spero anche per i nostri giovani. Li ha sempre saputi valorizzare”.

Prima di dare la parola al coach è intervenuto anche Daniele Della Fiori, che ha spiegato i motivi della scelta: “Abbiamo vagliato diversi profili disponibili. Abbiamo scelto Pancotto perché ha una grande carriera alle spalle ma ancora tanta voglia di mettersi in gioco. In un certo senso è stata una trattativa facile”.

Annuncio Pubblicitario

Infine ha finalmente parlato il nuovo allenatore: “Apro ringraziando Montegranaro per la stagione appena conclusa e Cantù perché ha creduto in me e mi sono sentito scelto. Questa è per me una grande motivazione. Non voglio fare proclami in questo momento dell’anno. Il mio obiettivo è incarnare i valori di Cantù ed essere portatore di quella canturinità che è al centro del progetto. Nello sport non importa da dove si viene ma il cuore che ci si mette. Ora è il momento di lavorare con passione e di prendersi delle responsabilità. Entro a Cantù in punta di piedi. Voglio essere contagiato dalla passione dei tifosi così da trasmetterla immediatamente ai miei giocatori“.

Cesare Pancotto
Marco Gandini sarà il vice di Pancotto

Rispondendo alle domande dei giornalisti, Cesare Pancotto ha dato inoltre qualche indicazione su quella che sarà la nuova Acqua San Bernardo Cantù: “Non è l’anno zero perché un po’ di strada è già stata fatta. Vogliamo comunque ripartire dagli italiani e dai loro valori. Potremmo far partire uno o due stranieri dalla panchina, non lo escludo. Servirebbe a valorizzare i giocatori del nostro Paese. Pescheremo sicuramente qualcosa dall’A2, ma non è la prima volta. A Cremona pescammo Gaspardo e Mian. Credo molto nelle emozioni che mi trasmettono i giocatori ai colloqui. Ieri ne abbiamo sentiti due e uno di loro ha mostrato grande entusiasmo. La formula, come anticipato, sarà quella del 6+6. Per costruire il roster abbiamo due principi: desiderio e necessità. Vorremmo ovviamente prendere tutti i giocatori che ci piacciono, ma dobbiamo tenere conto del budget ristretto. Nonostante questo non ci vogliamo far mancare niente, faremo il meglio possibile, questo è sicuro”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento