Cesare Pancotto prolunga di un anno la “Cantù Experience”

cesare pancotto
il massimo della pizza banner

Dalla certezza all’ufficialità: la Pallacanestro Cantù comunica la prosecuzione del rapporto con il tecnico marchigiano Cesare Pancotto.

Di dubbi sicuramente ce n’erano pochi, ma adesso non rimarranno nemmeno quelli. Era già stato il Gm Daniele Della Fiori ad anticipare nei giorni precedenti la volontà di confermare l’attuale head coach per la prossima stagione, visti i brillanti risultati conseguiti in questo 2019/20. Oggi è arrivato anche il comunicato del club, che ha deciso così di esercitare l’opzione di rinnovo contenuta nel contratto firmato poco meno di un anno fa.

cesare pancotto
Della Fiori e Pancotto, un anno fa la prima stretta di mano

Così il 65enne di Porto San Giorgiosi siederà sulla panchina biancoblu (o biancoverde se preferite) anche nel prossimo campionato. Cesare Pancotto ha saputo convincere tutti in questi undici mesi, prendendo per mano una rosa alquanto giovane (quasi venticinque anni l’età media) e formata da diversi rookie per la serie A di basket, conducendola fino alla decima piazza, posizione occupata al momento dell’interruzione definitiva causa Coronavirus.

Un rendimento per nulla scontato, viste le premesse estive che volevano i brianzoli tra le candidate a doversi faticosamente sudare la salvezza. Un traguardo ampiamente alla portata visti i quattro punti di vantaggio sul penultimo posto e con due partite in meno rispetto alle dirette concorrenti. E chissà mai che con il fresco innesto di Purvis nel ruolo di guardia, non si potesse addirittura strappare un pass valevole per la post-season.

Annuncio Pubblicitario

Cesare Pancotto è stato molto abile nel mettere a frutto la sua quasi quarantennale esperienza da allenatore e le oltre mille panchine collezionate. Focalizzandosi innanzitutto sulla difesa, uno dei suoi marchi di fabbrica, proponendo poi con il passare delle giornate un basket godibile in attacco grazie anche all’innesto di Joe Ragland.

Il suo lavoro e quello del resto dello staff tecnico è stato ampiamente positivo, il percorso di crescita della San Bernardo-Cinelandia è stato tangibile e costante, settimana dopo settimana. Una delle sue maggiori capacità è stata anche quella di difendere totalmente alcuni dei suoi ragazzi al termine di prestazioni non propriamente di grido. Una presa di posizione di cui ne ha beneficiato particolarmente Wes Clark, esterno in grado di sbocciare letteralmente dopo il primo quarto di torneo.

cesare pancotto
Wes Clark, dopo un avvio stagionale complicato ha sfoderato prestazioni di livello

Proseguire con Cantù – commenta coach Pancotto – è per me motivo di gratificazione e orgoglio. Ho conosciuto e apprezzato il lavoro della società, di cui ringrazio ogni singolo componente, e voglio rivolgere un pensiero anche ai tifosi, che sin dall’inizio dello scorso campionato mi hanno sempre dimostrato il loro affetto. C’era il desiderio reciproco di continuare con questo progetto e questa è una motivazione fondamentale per affrontare le prossime sfide”.

Con l’ufficialità riguardante il proprio capo allenatore, ora restano da vedere quali potrebbero essere le prossime mosse della Pallacanestro Cantù. Attese le conferme anche degli assistenti Marco Gandini e Antonio Visciglia, poi si guarderà ai giocatori e alle nuove sfide che il 2020/21 proporrà. Una di queste sarà sicuramente Gabriele Procida: il talentino 18enne di Lipomo, dopo essere stato tenuto sotto le ali protettrici di Cesare Pancotto con tanta panchina, tanti allenamenti e pochi minuti in campo, è pronto per essere lanciato definitivamente al grande pubblico.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento