Bic Reggio Calabria battuta facilmente, Briantea +42 al debutto

bic reggio calabria
[ethereumads]

Nessun problema per la UnipolSai Cantù nell’esordio in campionato contro la Bic Reggio Calabria. Al PalaCalafiore finisce 37-79.

L’attesa per il mondo del basket in carrozzina è finalmente terminata. E’ infatti iniziato oggi il campionato Fipic di A 2020/21, strutturato su una regular-season formato da sei giornate prima di lasciare spazio ai play-off. Il cammino della Briantea84 ha preso il via in trasferta, più precisamente al PalaCalafiore (ex PalaPentimele), per affrontare i padroni di casa della Bic Reggio Calabria. Una formazione che si affaccia per la prima volta nel massimo palcoscenico italiano, ma già affrontata dai brianzoli nella Coppa Italia disputata a novembre.

Tuttavia, il gap evidenziato precedentemente fra le due squadre, è rimasto immutato. Troppo superiore la compagine allenata da coach Riva, capace di prendere il largo fin da subito, con la penetrazione di Carossino per il momentaneo 2-10 a costringere Antonio Cugliandro a fermare il gioco. De Maggi dalla media ha rafforzato il vantaggio sul 2-18, prima delle due triple dei padroni di casa firmate D’Anna e Rukavisnikovs (8-18). Due contropiedi di Berdun e Carossino, Cantù si porta sul +16. Ci pensa D’Anna a fil di sirena a realizzare il canestro del 10-24 con il quale si conclude il periodo d’apertura.

Sei punti consecutivi di Papi, i locali scivolano sul -20. E’ una scatenata D’Anna a colpire ancora dall’arco per il 13-32, poi che il capitano della Farmacia Pellicanò commette il suo precoce quarto fallo. Esteche ringrazia e dalla lunetta realizza il 13-39, poi è Bassoli a trovare tre canestri nel giro di poche azioni per il +27 esterno. Cardoso dalla linea della carità converte un solo libero a disposizione, le due squadre al riposo sul punteggio di 21-47.

Nel terzo si iscrive a referto anche Saaid, la UnipolSai Cantù allunga sul 23-55. Tuttavia le formazioni in campo denotano ancora una forma fisica lontana dall’essere ottimale per tutti i quaranta minuti, con le giocate vincenti in attacco che cominciano a calare. Capitan D’Anna non riesce a completare un gioco da tre punti (26-55), Santorelli da sotto colpisce due volte prima del rimbalzo offensivo convertito in canestro da Carossino per il 27-63 con ancora dieci minuti da giocare.

bic reggio calabria
Simone De Maggi (Briantea84(, il migliore dei canturini con 14 punti

Nel quarto periodo, con i giochi abbondantemente fatti, prova a mettersi ulteriormente in luce De Maggi con quattro canestri consecutivi realizzati per la UnipolSai (30-73). Grazie a Esteche dai 6.75 metri arriva il massimo vantaggio di serata dei canturini, ossia il +46. Ma è proprio l’argentino nel finale di incontro a rendersi autore di un antisportivo su Cardoso e del proprio quinto fallo su  Rañales, che permettono ai calabresi di addolcire leggermente la propria sconfitta dalla lunetta che prende corpo con il risultato di 37-79.

FARMACIA PELLICANO’ BIC REGGIO CALABRIA – UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTù 37-79  (10-24, 11-23, 6-16, 10-16)

CLASSIFICA GIR. B: UnipolSai Briantea84 Cantù 2, Key Estate Gsd Porto Torres 2, Sbs Montello 0, Farmacia Pellicanò Bic Reggio Calabria 0.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento