Basket carrozzina, a S.Stefano l’andata in semifinale

Nell’andata della semifinale del basket carrozzina, Santo Stefano supera 51-48 la Briantea84. Si deciderà tutto al PalaFamila.

 
 
 
 
 

Al via i play-off scudetto 2016/17 per il basket carrozzina italiano. Da una parte del tabellone si affrontano Porto Torres e Amicacci Giulianova, dall’altra la UnipolSai Cantù e Santo Stefano Banca Marche. La formula prevede una gara di andata ed una di ritorno, ovviamente in caso di un successo a testa accederà in finale la squadra con la miglior differenza canestri. In regular season e in Coppa Italia, prevalsero sempre gli uomini di Alfredo Marson.

Partono meglio i padroni di casa, 4-0 con i canestri di Ghione e capitan Tanghe, mentre per Cantù Bell inizierà con tre errori una serata non certo da ricordare come tra le migliori nella sua carriera (soli cinque punti). E’ Sagar a sbloccare il punteggio per gli ospiti (4-2), mentre Raourahi regala il primo vantaggio esterno con l’appoggio in contropiede (6-8). Sei consecutivi di Berdun, più un libero di capitan Sagar e si va sul 10-15, prima dei due punti di Ghione che la spunta in mezzo a tre giocatori. Raourahi sbaglia sulla prima sirena, la UnipolSai comanda di tre lunghezze per 12-15.

basket carrozzina
Ahmed Raourahi (Briantea84), uno dei migliori tra i canturini

Il giocatore di origini marocchine si rifà subito in apertura di secondo con l’assist di Berdun (12-17), Carossino inizia a collezionare viaggi in lunetta mettendo tre personali dalla linea della carità (14-20). E’ quest’ultimo a regalare il massimo vantaggio canturino dell’intera gara in contropiede con il +7, dopo la prima tripla dell’incontro di matrice Brian Bell. Time-out per coach Ceriscioli a 5’58” dall’intervallo. In un attimo i marchigiani tornano a contatto, con quattro di Mehiaoui e due di Tosatto che sfrutta un bel triangolo in attacco. Immediata la sospensione anche per mister Bergna, sul 24-25. Bene Ruiz da una parte con cinque punti e Tosatto dall’altra con altri quattro, Raourahi da sotto per il 34-32 di metà gara della semifinale d’andata di basket carrozzina.

Annuncio Pubblicitario

Terzo periodo costellato da molti errori da entrambe le formazioni. Santo Stefano pecca molto a cronometro fermo, Cantù invece con errori da sotto. A metà di esso soltanto due punti a testa, con Tosatto e Raourahi. E’ proprio quest’ultimo ad impattare con l’entrata del 36-36. Papi si mette in luce appena entrato realizzando il 38-38, Sagar si sblocca dal campo con quattro punti per il 40-42 a dieci minuti dal termine.

Controsorpasso locale per mano di Mehiaoui e Ghione nel mucchio (44-42), poi è lo stesso transalpino con la penetrazione a 5’31” dal termine, a portare il punteggio sul 48-44. Berdun con il -2 con poco più di due minuti da giocare (48-46), i liberi di Tanghe e Mehiaoui permettono a Santo Stefano di allungare sul +5 (51-46). Santorelli accorcia grazie all’assist di Bell (51-48), poi negli ultimi secondi commette un antisportivo su Mehiaoui che per fortuna non viene minimamente concretizzato dai marchigiani.

Basket Carrozzina
Sofyane Mehiaoui (S.Stefano), l’ex Santa Lucia miglior marcatore con 17 punti

La prima contesa finisce dunque a favore del Santo Stefano Banca Marche per 51-48. Non la miglior UnipolSai Cantù in questa circostanza, ma il passivo è minimo e si deciderà tutto sabato prossimo nell’incontro del PalaFamila a Baruccana di Seveso. Top-scorer della partita Mehiaoui con 17 punti, bene per i padroni di casa anche Tanghe (12) e Ghione (10) specialmente nella prima metà di gara. Prezioso il contributo di Tosatto. Tra i canturini nessuno in doppia cifra, Berdun e Raourahi si fermano a quota otto.

S.STEFANO BANCA MARCHE-UNIPOLSAI CANTU’ 51-48 (12-15, 34-32, 40-42, 51-48)

I primi due quarti tra S.Stefano e Briantea84 offerti da TwinsSebastiani

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento