Asm Global il pezzo da 90 per la nuova arena di Cantù

asm global

Presentata oggi allo Sheraton S.Siro di a Milano la partnership tra Cantù Next e Asm Global per il nuovo palasport, con durata fino al 2032.

Nell’attesa di quello fisico e non soltanto in senso figurato, un altro importante mattone è stato posato per la realizzazione di quello che sarà il tanto agognato palasport canturino. Un impianto che dovrà vivere non soltanto di pallacanestro, ma anche di tutta una serie di eventi sportivi e non che si svolgeranno nel corso del resto dell’anno.

E’ stato quindi naturale affidarsi a una società in grado di poter gestire tutto ciò. Non solo, ad essa spetterà anche lo sviluppo del comparto food and beverage al fine di creare un’area hospitality attrattiva, la realizzazione di un circuito con brand di primo livello (fondamentale per creare introiti e abbattere le spese di mantenimento della struttura) e la commercializzazione dei diritti pubblicitari. Con contratti sviluppati probabilmente attraverso la formula del 5+5.

Asm Global, mission e numeri del leader mondiale per servizi e gestione delle venues

Una società che dati anagrafici alla mano è decisamente giovane, essendo nata nel 2019, ma ciò non deve trarre in inganno. E’ infatti l’anno in cui due realtà internazionali e decisamente complementari hanno deciso di dare origine a una fusione. Una è l’Aeg Facilities, sorta più di vent’anni fa dall’intuizione di uno dei proprietari dei Lakers Philip, Frederick Anschutz. L’altra è la Smg, nota soprattutto per la gestione degli stadi nella Nfl.

L’unione di esse ha fatto decisamente la forza, con i numeri parlano da soli. Sono 325 gli stadi, le arene, i centri espositivi e congressi gestiti. Nel 2019 sono stati emessi 160.000.000 di biglietti, gestendo 2.300.000 di metri quadrati e 2.700.000 posti a sedere. I dipendenti sono 61.000 e la presenza è garantita in tutti e cinque i continenti. In media vengono organizzate tra le 120 e le 150 serate all’anno. Alla presentazione avvenuta a mezzogiorno presso lo Sheraton San Siro di Milano, è stata rappresentata dal project managar Giuseppe Rizzello.

Sergio Paparelli: “Partnership che farà bene a tutto il movimento cestistico”

“Sono orgoglioso e felice di questo importante legame di cui gioverà la Città di Cantù, i canturini ma soprattutto la nostra amata Pallacanestro Cantù – le parole del presidente di Cantù Next Sergio Paparelli -. Ma anche allo sport lombardo e a trecentosessanta gradi, perché una partnership del genere non può che alimentare pure il prestigio e le ambizioni della Lega Basket, farà solo che bene a tutto il movimento cestistico. L’abbiamo tanto voluta ma anche loro ci hanno corteggiato, visto prestigio e serata dei nostri diciotto soci. Siamo la prima società in Italia a essere supportata da Asm Global, ciò ci rende veramente fieri. Un plauso all’amministrazione di Cantù e al Sindaco Alice Galbiati per il pieno appoggio”.

Gandini: “Passo in avanti importantissimo per tutto il movimento”

“Sono contento perché come detto dal presidente Paparelli è un passo avanti importantissimo per tutto il sistema e movimento – ha commentato con soddisfazione il presidente di Lba Umberto Gandini-. Finalmente dopo tanti anni di immobilismo c’è qualcuno che ha messo il cosiddetto cuore oltre l’ostacolo. Un investimento importante in un momento difficile non solo per il paese, ma anche per il mondo. Sono andati a cercare le società e le persone giuste, in maniera tale che questo investimento possa rendere in maniera opportuna.

asm global
Da sx verso dx Andrea Mauri, Sergio Paparelli, Giuseppe Rizzello e Umberto Gandini

 

Mauri: “Associare un partner importante al nostro progetto obiettivo fin da subito”

“Un’opportunità incredibile inseguita per due anni – ha raccontato l’Ad di Cantù Next e Pallacanestro Cantù Andrea Mauri -. Fin dall’inizio avevamo l’obiettivo di associare il progetto a un partner importante, che potesse dare anche respiro internazionale alla nostra città e arena . E’ il primo passo del nostro piano industriale, il contratto scadrà nel 2032, una durata che darà forza e serietà al progetto“.

Allievi: “Premessa per lo sviluppo industriale del club”

“Questa unione è la premessa per uno per uno sviluppo industriale del nostro club – ha dichiarato il presidente della Pallacanestro Cantù Roberto Allievi -. Ci siamo accorti che il nostro brand storico e consolidato ha una rilevanza non solo italiana ma internazionale. Questo accordo ne è la testimonianza. Speriamo ciò che è stato detto e fatto in questi anni possa concretizzarsi in un progetto sostenibile da una parte, importante dal punto di vista sportivo dall’altra”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento