Antonio Biella uomo della provvidenza? La trattativa avanza grazie a lui

Importanti passi avanti per la cessione della Pallacanestro Cantù anche per merito dell’imprenditore di Acqua San Bernardo, Antonio Biella, già main-sponsor dallo scorso mese di dicembre.

Che non fosse uno sponsor qualunque lo si era già capito nell’ultimo mese del 2018, quando le divise da gioco dei canturini si colorarono improvvisamente e insolitamente di verde, accantonando così almeno temporaneamente il tradizionale blu. Una sorta di investitura per una persona e una azienda che stanno tenendo in piedi la società brianzola in questi turbolenti mesi. Lui, si era presentato ai nostri microfoni con un “low-profile”, con l’intenzione di poter dare una mano anche nelle stagioni successive ma nulla di più.

antonio biella
La Pallacanestro Cantù ha cambiato look da dicembre con Acqua San Bernardo

E invece Antonio Biella, oltre ad aver scommesso sull’abbinamento con la Pallacanestro Cantù in un momento in cui francamente pochi o nessuno l’avrebbero fatto, è stato sempre in prima linea nella vita di questo club, come un vero presidente. Non solo dal punto di vista economico, ma anche supportando staff e giocatori nelle prestazioni sul campo. O come quando si è fatto promotore della “polisportiva San Bernardo”, ovvero dieci società sportive sostenute dall’azienda piemontese che hanno deciso di sottoscrivere un abbonamento della squadra di basket canturina per il girone di ritorno.

Fino alla decisione di poche ore fa di poter intervenire in maniera importante nella trattativa in corso. Una trattativa che quindi ha ripreso slancio grazie ad Antonio Biella, con cifre e modalità di pagamento che finalmente dovrebbero aver soddisfatto il patron Dmitry Gerasimenko (il condizionale è fortemente voluto con un uomo totalmente imprevedibile come il russo). In ballo resterebbe soltanto il discorso delle garanzie economiche, prima di “presentarsi” davanti al notaio per mettere tutto nero su bianco. Per un’operazione che assumerebbe sempre più i connotati territoriali con un ridimensionamento di quelli a stelle e strisce, con una decina di aziende pronte ad aprire l’era del consorzio.

Annuncio Pubblicitario

Insomma, l’agognato traguardo sembrerebbe vicino ma ora più che mai bisognerà cercare di arrivarci il prima possibile. Fra quattro giorni, infatti, scatteranno le verifiche della Com.Te.C. In caso di inadempienze riguardi al versamento di contributi e tasse del sesto bimestre dello scorso anno, scatterà la multa di 2.000 al giorno entro il 23 febbraio, poi dal sesto giorno di ritardo un punto di penalizzazione per ciascuno dei quattro adempimenti mancanti. E’ quindi corsa contro il tempo per mettere al sicuro la massima serieQuesta tappa fondamentale del percorso canturino deve essere ancora vinta, ma gli auspici sembrano essere ritornati finalmente rosei.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

3 thoughts on “Antonio Biella uomo della provvidenza? La trattativa avanza grazie a lui

Lascia un commento