Anil Çeǧil arriva, Giulio Papi se ne va: mercato caldo per Briantea

Anil Çeǧil
[ethereumads]

La UnipolSai Cantù ufficializza la firma del giovane olandese Anil Çeǧil. Ma al tempo stesso saluta un pezzo da novanta come Giulio Papi.

Giorni frizzanti per la Briantea84, che in questi giorni sta portando avanti diverse operazioni di mercato. Obiettivo? Allestire una formazione di basket in carrozzina la più competitiva possibile, con l’intento di difendere il tricolore cucito sul petto. Certamente gli addii di Ian Sagar, Driss Saaid e quello che si è consumato ufficialmente poche ore fa non ne agevoleranno il compito. Tuttavia è ancora presto per sbilanciarsi, motivo per cui attendiamo curiosi di capire quali saranno le prossime mosse della dirigenza brianzola.

Tornando a parlare di partenze, quella freschissima di oggi porta un nome e cognome di un certo spessore: Giulio Maria Papi. Un atleta che, in sei anni di permanenza dalle nostre parti, è riuscito a raccogliere una miriade di trofei, ben quattordici. Un giocatore che non ha bisogno di presentazioni e che riesce anche a fare le fortune della nazionale azzurra.

Un cambio di maglia però non inaspettato, poiché da settimane erano fitte le voci di una sua possibile nuova avventura altrove, come effettivamente è successo. “Ora è il momento di provare nuove esperienze e sfide – ha svelato Giulio Papi -, nuovi orizzonti europei, con uno sguardo e un pensiero al me più giovane ammaliato, al pensiero di giocare a pallacanestro e con un ricordo che mi porterò dentro al cuore per sempre. Grazie Briantea84. A presto”.

Per un campione che saluta, ce ne uno che ambisce a diventarlo e che sbarca nella famiglia canturina. Con l’anagrafe che è certamente dalla sua. Si perché Anil Çeǧil è un cestista olandese nemmeno 23enne, considerando il fatto che è nato a Gravenhage il 17 novembre 1999. Dopo aver provato diverse discipline, inizia il suo percorso nel basket in carrozzina all’età di 12 anni. Per lui Redeoss, Kameleon, Arrows’81 e Only Friends le esperienze sviluppate in patria. Membro fisso della nazionale giovanile “orange”, con la quale si è piazzato al secondo posto dietro l’Italia nei relativi Giochi Paralimpici lo scorso giugno.

Anil Çeǧil
Anil Çeǧil, volto nuovo per la UnipolSai Cantù (Foto Briantea84)

“Sono molto contento di vestire la maglia della UnipolSai – le parole di Anil Çeǧil -, ma allo stesso tempo ammetto di essere anche molto emozionato: per me si tratta della prima esperienza in un club lontano dall’Olanda. Ero alla ricerca di un campionato più competitivo e per quello ho scelto di venire qui. Mi piace tanto il basket in carrozzina, nel tempo libero gioco ai videogiochi o mi interesso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Obiettivi? Migliorarmi giorno dopo giorno in termini di condizione, forza e gioco del basket cercando di dare il mio contributo alla squadra per raggiungere nuovi successi”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento