Andrea Pecchia: la stella di Treviglio un gran colpo per Cantù!

Andrea Pecchia

Cantù ingaggia Andrea Pecchia. L’ex capitano della Remer Treviglio, classe 1997, è tra i migliori giovani del panorama nazionale.

Era nell’aria già dalla fine della scorsa settimana, quando la trattativa era data in fase avanzata. Un ulteriore indizio è arrivato nella giornata di ieri, quando il giocatore ha salutato sui social la Remer Treviglio, squadra di cui era già capitano, e i suoi tifosi. Ora non ci sono più dubbi: Andrea Pecchia è ufficialmente un giocatore della Pallacanestro Cantù.

Guardia-ala di 197 centimetri per 90 chilogrammi, nato a Segrate, in provincia di Milano, il 16 novembre 1997. Cresce nel settore giovanile dell’Olimpia Milano, con cui vince uno scudetto under 17. Debutta in Serie A nel 2015, nel finale di partita contro Capo d’Orlando. Nel mentre si fa le ossa in serie C, tra Boffalora e Bernareggio. Nella stagione 2016-2017 esordisce in A2 con Treviglio, giocando 13 minuti a match. La stagione successiva esplode guadagnandosi la fiducia di coach Vertemati e il quintetto base. In 29 minuti a partita realizza 9,8 punti di media con 7,1 rimbalzi e 2,1 assist, vincendo il premi Reverberi come miglior giovane.

Andrea Pecchia
Andrea Pecchia al tiro

Ancora meglio la stagione conclusa: diventato capitano a soli 21 anni, Andrea Pecchia ha trascinato la squadra al terzo posto in stagione regolare e alle semifinali playoff. 13,9 punti, 7,1 rimbalzi e 3,9 assist ad allacciata di scarpe in regular season. Nei playoff, nonostante fosse reduce da un intervento chirurgico per lesione meniscale, ha saputo confermarsi con oltre 10 punti, 5 rimbalzi e il 46% da 3, a dimostrazione del talento e della determinazione del ragazzo. È stato eletto miglior under 22 del campionato e giocatore del mese di dicembre per il girone ovest. Proprio a dicembre ha fatto registrare una prova da 25 punti, 13 rimbalzi, 9 assist e 9 falli subiti per un clamoroso 56 di valutazione.

Annuncio Pubblicitario

Pecchia è un giocatore di grande cuore e grande energia. Le sue doti fisiche e atletiche gli permettono di essere molto efficace difensivamente e a rimbalzo. Nonostante l’età anagrafica ha mostrato grandi doti di leadership, che gli hanno permesso di guidare la squadra in A2 e lo agevoleranno senz’altro nel definitivo salto di qualità a Cantù. Grazie alle qualità mostrate ci si aspetta che possa diventare presto una pedina importante dello scacchiere di coach Cesare Pancotto.

Lo stesso giocatore si è detto molto carico per questa nuova avventura, nel posto ideale per continuare la propria crescita. Il suo entusiasmo, unito all’esperienza di Pancotto, potrebbero essere la giusta ricetta per un’altra grande stagione.

Andrea Pecchia
La grinta di Pecchia

Andrea Pecchia chiude il pacchetto italiani, che verrà poi ufficialmente completato con due ragazzi del settore giovanile. Verosimilmente avrà diversi minuti a disposizione, sia da guardia sia da ala, dove si alternerà con La Torre. Ora parte la caccia agli americani: JJ Frazier (compagno di Pecchia a Treviglio per un brevissimo periodo), Tourè Murry e Phil Greene le prime indiscrezioni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento