Andrea La Torre c’è, ancora pedina dello scacchiere di Pancotto

Il capitano 2019/20 della Pallacanestro Cantù, Andrea La Torre, trova l’intesa con il club per prolungare la permanenza in Brianza un altro anno.

Secondo annuncio ufficiale per quanto riguarda la rosa canturina che affronterà il prossimo campionato di basket di serie A. Dopo aver messo nero su bianco l’importante conferma riguardante Pecchia, ora è il turno di un altro Andrea, La Torre. Il viterbese, che giusto due giorni fa ha festeggiato il suo ventitreesimo compleanno, si appresta dunque a vivere la terza stagione con i colori biancoblu. Nella Città del Mobile ci arrivò nel novembre 2018, mettendosi a disposizione dell’allora coach Evgeny Pashutin, per poi fare altrettanto con il subentrante Nicola Brienza e infine con il navigato Cesare Pancotto.

Una conferma, tuttavia, non del tutto scontata come potrebbe sembrare. Lo stesso atleta, in una nostra intervista nel mese di aprile in pieno lock-down, aveva affermato la volontà di continuare a dimostrare il suo valore a Cantù, non negando però al tempo stesso che ci sarebbero state alcune variabili da prendere in considerazione. Senza trascurare il fatto che, nonostante la promozione a capitano della squadra, il suo minutaggio nei mesi pre Covid si era dimezzato rispetto alla gestione Brienza.

andrea la torre
Nicola Brienza, ora coach di Trento

Ma evidentemente, quest’ultimo aspetto, ha inciso relativamente nella scelta dell’ex prodotto della Stella Azzurra Roma. La felicità di poter ancora vestire questa gloriosa canotta risulta evidente nelle sue parole. “Sono entusiasta di rimanere a Cantù per il terzo anno consecutivo, non vedo l’ora di iniziare e sono impaziente di ritrovare i tifosi canturini. L’idea di tornare sul campo e di conoscere nuovi compagni di squadra mi elettrizza“.

Annuncio Pubblicitario

Soddisfazione anche da parte dei due fautori di questo prolungamento contrattuale. Partendo dal Gm Daniele Della Fiori “un segnale di continuità dopo la conferma di Pecchia, un ragazzo generoso, che dà sempre il massimo per la squadra e che ha dimostrato grande attaccamento ai nostri colori“. Passando poi a coach Cesare Pancotto “Sono certo che grazie alla sua versatilità e alla capacità di ricoprire più ruoli potrà essere molto utile alla squadra“.

Andrea La Torre farà dunque parte di una batteria di sei esterni che si annuncia molto agguerrita nel prossimo torneo. Oltre a lui e a Pecchia, i canturini potranno far affidamento sulle prestazioni del giovane talentino Gabriele Procida, il cui pluriennale dovrebbe essere annunciato prossimamente. A questi tre, dovrebbero aggiungersi altrettanti stranieri per completare il reparto. Non c’è che dire, il laziale dovrà sgomitare non poco per poter guadagnarsi il maggior spazio possibile.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento